Spalletti: «Out Vermaelen, Fiorentina squadra forte».

42
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Roma Luciano Spalletti ha presentato in conferenza stampa la sfida di domani contro la Fiorentina

Dopo il pareggio per 1-1 in Europa League contro il Plzen, la Roma domani sfiderà all’Artemio Franchi la Fiorentina di Sousa nel match valido per la 4^ giornata di Serie A. Ecco le dichiarazioni in conferenza stampa del tecnico giallorosso Luciano Spalletti: «Indisponibili? Non ci saranno Mario Rui, Nura e Rudiger. Vermaelen ha avuto un fastidio dopo la gara con il Cagliari, ha giocato in Nazionale con degli anti-infiammatori perché aveva dolore. Contro la Sampdoria è rimasto fermo, contro il Plzen non era in grado di giocare. Oggi avverte ancora questo problema e quindi non ci sarà. Fiorentina? E’ la stessa squadra dello scorso anno, è forte ed hanno un allenatore bravo. Hanno un ottimo possesso palla, hanno giocate per andare in gol. Concedono qualcosa in difesa»

CONTINUA SPALLETTI – «Meno efficaci in attacco? Non siamo riusciti ad essere continui ed a gestire le gare. Abbiamo fatto delle giocate e ci sono stati momenti positivi, ma non riusciamo a riempire la gara con i singoli. Salah? Vive le cose sempre nello stesso modo: è una persona perfetta, ha sempre il sorriso. E’ rimasto attacco aFirenze, ma vuole bene alla Roma: darà il massimo. Rapporto con l’ambiente giallorosso? Non mi deformo: la squadra è forte, credo nei miei giocatori e continuo a seminare. Se semini bene, raccogli qualcosa. Dzeko titolare? Edin dà fisicita, se l’ho lasciato fuori contro il Viktoria Plzen è perché lo voglio fresco contro la Fiorentina. Portiere? E’ titolare chi fa meglio dell’altro. Totti dal 1’? E’ una possibilità, ha fatto bene quando è entrato a partita in corso. Ha un’età e non dobbiamo dimenticarlo, deve aiutarmi a crescere giocatori forti come lui».

Massimo Balsamo
Giornalista fieramente del Nord. Il pareggio non esiste.
Condividi
Articolo precedente
sousa fiorentina difesaFiorentina, Sousa: «Siamo in crescita. Sulla Roma…»
Prossimo articolo
allegri-juventus-champions-league-settembre-2016Allegri: «Sfida con l’Inter primo snodo Scudetto»