Roma: infortunio Florenzi, giocatore dimesso: «Pian piano ritornerò»

1531
florenzi roma
© foto www.imagephotoagency.it

Infortunio Florenzi: operazione perfettamente riuscita a Villa Stuart per il centrocampista della Roma, che però dovrà rimanere fuori almeno 4 mesi. Ecco i tempi di recupero e quando potrebbe tornare in campo…

AGGIORNAMENTO 31 OTTOBRE – «Mi sento bene, piano piano ritornerò. Se ce la farò in 100 giorni? Non lo so, vediamo. Spalletti dice che sono insostituibile? La Roma ha tanti bravi calciatori». Con queste parole Alessandro Florenzi ha salutato i tifosi e i cronisti presenti a Villa Stuart al momento delle dimissioni del calciatore. Il giocatore è stato operato venerdì scorso per la ricostruzione del legamento crociato anteriore rotto nella gara col Sassuolo e ora proverà a tornare in campo in 100 giorni.

AGGIORNAMENTO 30 OTTOBRE, L’OBIETTIVO – L’obiettivo di Alessandro Florenzi e della Roma è quello di essere in campo a metà febbraio. Ieri l’esterno è tornato a fare un po’ di riabilitazione ma ancora di strada da fare ce n’è, anche se filtra ottimismo. Nei prossimi giorni, probabilmente già domani, Florenzi dovrebbe lasciare la clinica Villa Stuart per tornare a casa e continuare da lì il percorso riabilitativo. Sarà di ritorno dal dottor Mariani solo per togliere i punti.

AGGIORNAMENTO 29 OTTOBRE, PARLA MARIANI – Il dottor Mariani, specialista negli interventi al crociato, ha operato Florenzi e ha detto: «Tra 90 giorni è da Spalletti». Tre mesi di riabilitazione e poi parte atletica, la ripresa dell’esterno dall’infortunio è molto meno problematica di quanto ci si attende. Tutto sembra essere andato bene e Il Corriere dello Sport riporta le seguenti parole del medico: «Non spetta a me fare previsioni specifiche sul rientro in campo ma Florenzi è arrivato qui da atleta e uscirà da atleta, questo lo posso garantire».

COUNTDOWN – L’intervento cui è stato sottoposto è perfettamente riuscito, così Florenzi può esprimere tutte le sue sensazioni a riguardo. Il forte centrocampista della Roma ha scelto il social network Instagram per farlo: «Sorridere sempre!!! Operazione riuscita. Ora si iniziano già a contare i giorni per il mio rientro!!! Forza Roma e grazie ancora a tutti!!»

AGGIORNAMENTO ORE 16 – Questo il comunicato ufficiale della Roma: «Alessandro Florenzi è stato sottoposto in data odierna ad un intervento chirurgico artroscopico per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. L’intervento è perfettamente riuscito e il calciatore inizierà da subito il programma riabilitativo. Florenzi, che nella stagione in corso ha collezionato 13 presenze e un gol tra campionato e coppe, si è infortunato lo scorso mercoledì 26 ottobre, nel corso della sfida disputata e vinta dalla Roma in trasferta contro il Sassuolo».

AGGIORNAMENTO ORE 13: PARLA IL PROF MARIANI – Dopo l’intervento al ginocchio di Alessandro Florenzi, centrocampista della Roma, il professor Pier Paolo Mariani, che ha effettuato l’operazione questa mattina alle ore 9:30 presso Villa Stuart, ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Intervento perfettamente riuscito, è già proiettato su quando ritornerà, l’operazione per lui è già una cosa passata. Tra 90 giorni lo riconsegno a mister Spalletti, poi decideranno loro quando impiegarlo, sono valutazioni tecniche dove io non entro».

AGGIORNAMENTO ORE 12: FLORENZI, OPERAZIONE OK – Perfettamente riuscita l’operazione al ginocchio di Alessandro Florenzi, che però come previsto dovrà rimanere fuori un bel po’. Per il centrocampista della Roma prevista un’assenza dai campi di almeno quattro mesi: possibile il ritorno dunque per i mesi di febbraio/marzo. Si lavora per un sostituto

AGGIORNAMENTO ORE 10.30: INIZIATO L’INTERVENTO DI FLORENZI – È iniziato poco fa presso Villa Stuart ad opera del professor Pier Paolo Mariani l’intervento al ginocchio di Alessandro Florenzi. All’operazione è presente anche uno dei responsabili dello staff medico giallorosso, il professor Helge Riepenhoff. Florenzi ha subito una lesione del legamento anteriore crociato: l’operazione, che doveva cominciare verso le ore 9 e 30, è entrata solo adesso nel vivo ed è dunque ancora in corso. Si attendono nuovi aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO 28 OTTOBRE: DUE RETROSCENA – I due retroscena raccontati oggi da La Gazzetta dello Sport sono di tono diverso. Il primo riguarda la volontà della Roma e dello stesso Florenzi di essere in campo entro cento giorni dall’infortunio, qualcosa di difficile ma di certo non impossibile: ultimamente i tempi di recupero si stimano tra i novanta e i centoquindici giorni. Il secondo è un rischio che si sarebbe preso Luciano Spalletti. Il tecnico toscano avrebbe spinto per fare andare in tv il medico Del Vescovo, il quale ha poi sbagliato la diagnosi a caldo.

UN “GRAZIE” SOCIAL – «Grazie a tutti per il sostegno siete tutti speciali e con l’aiuto di mia moglie, mia figlia, la mia famiglia e gli amici questi giorni passeranno veloci come una discesa sulla fascia». Così lo stesso Alessandro Florenzi, pochi minuti fa, ha ringraziato dopo i tantissimi messaggi di vicinanza arrivati dal mondo del calcio tramite il suo account Twitter. Mentre su Facebook e Instagram ha postato il testo della canzone di Luciano Ligabue “Il giorno di dolore che uno ha”.

PAROLE DA CAPITANO – Il brutto infortunio occorso ad Alessandro Florenzi ha scosso tutto l’ambiente Roma, lo stesso Francesco Totti ha voluto postare un messaggio di vicinanza al ragazzo: «Ci sono passato anche io e so benissimo cosa vuol dire per un atleta subire un infortunio grave. I miei auguri te li ho fatti in privato, ma volevo farti sentire la mia vicinanza e quella di tutta la squadra anche da qui. Daje Ale, ti aspettiamo più veloce di prima!»

NUOVO AGGIORNAMENTO 27 OTTOBRE – Alessandro Florenzi si trova in questo momento a “Villa Stuart” ma l’operazione, inizialmente prevista in mattinata, è stata rimandata a domani. Solo domani dunque il jolly romano e romanista verrà operato. La decisone di posticipare di 24 ore l’operazione è stata presa dopo il consulto avvenuto in mattinata col prof. Mariani. Come riportato in precedenza, il giocatore ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro nel corso della gara tra Sassuolo e Roma.

AGGIORNAMENTO 27 OTTOBRE: BRUTTE NOTIZIE – «Dopo l’infortunio che lo ha costretto a lasciare il campo durante Sassuolo-Roma, Florenzi nella notte è stato sottoposto ad indagini strumentali che hanno messo in evidenza la rottura del Legamento Crociato Anteriore del ginocchio sinistro. Il giocatore sarà sottoposto in giornata ad intervento chirurgico» si legge sul bollettino della Roma. Si prevede che Florenzi possa star fuori 4 mesi. Eppure il dottor Del Vescovo, come riporta Il Tempo, aveva escluso la rottura del crociato nonostante le parole di Florenzi sulla barella fossero state proprio: «Penso di essermelo rotto». Florenzi è ripartito da Reggio Emilia con le stampelle e oggi è arrivata la pessima notizia per la Roma.

AGGIORNAMENTO 23.20 – Per Florenzi purtroppo si teme la rottura del legamento crociato del ginocchio. Domani accertamenti medici presso Villa Stuart, anche se esiste la possibilità che ci sia solo l’interessamento del legamento e nient’altro. I primi test fatti nello spogliatoio hanno dato esiti speranzosi ma nessuno si sbilancia. Si spera che non ci sia interessamento dei legamenti e che sia confermato il trauma distrattivo-distorsivo al ginocchio sinistro.

AGGIORNAMENTO 22.55: TRAUMA DISTRATTIVO PER FLORENZI – Florenzi è uscito a cinque minuti dalla fine della sfida col Sassuolo. Per lui al momento si parla di trauma distrattivo-distorsivo al ginocchio sinistro. Si attendono aggiornamenti in vista della giornata di domani per comprendere meglio l’entità dell’infortunio e se potrà giocare contro l’Empoli domenica. Anche perché, con Bruno Peres fuori, la situazione sugli esterni per Spalletti è critica.

AGGIORNAMENTO 26 OTTOBRE: OK RUDIGER, PEROTTI… – Tornato Rudiger, adesso la Roma pensa a recuperare altri infortunati in vista del resto del campionato. Il primo di questi dovrebbe essere Diego Perotti, che però dovrebbe essere in campo già domenica contro l’Empoli. Qualche speranza di convocazione pure per Bruno Peres, in recupero. Resta l’enigma Vermaelen, che come già spiegato potrebbe tornare dopo la sosta internazionale di novembre: la sua pubalgia però resta un mezzo mistero e non ci sono oggi aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO 25 OTTOBRE: RUDIGER C’È COL SASSUOLO, VARMAELEN… – Rudiger, a sorpresa, oggi sarà convocato per la partita con il Sassuolo di domani per la prima volta in stagione dopo il suo infortunio. Il tedesco siederà ovviamente in panchina, ma non è improbabile un suo impiego per uno scampolo di partita. Buone notizie anche sul fronte Thomas Vermaelen: il belga, fermo da settimane per una pubalgia, potrebbe tornare dopo la sosta internazionale di novembre, quindi verso la fine del prossimo mese. Vicino anche il recupero di Bruno Peres, ci vorrà di più per quello di Mario Rui, ma questo già si sapeva.

AGGIORNAMENTO 24 OTTOBRE: RUDIGER IN CAMPO CON L’EMPOLI? – Andato bene il test con la Primavera, Rudiger potrebbe tornare in campo già contro l’Empoli, al termine di questa settimana, con la prima squadra. Difficile, ma non impossibile, la convocazione per la partita con il Sassuolo di domani, resta probabile invece la convocazione da parte di Luciano Spalletti per la successiva partita con i toscani, così da permettere al giocatore di recuperare dagli sforzi dell’ultima gara con i giovani dopo mesi di assenza. Già oggi possibili novità…

AGGIORNAMENTO 22 OTTOBRE: RUDIGER IN CAMPO CON LA PRIMAVERA – È il grande giorno: dopo diversi mesi dal suo infortunio, Antonio Rudiger scende in campo con la Primavera della Roma contro il Novara. Terminato il percorso riabilitativo, Rudiger giocherà la sua prima partita dopo la lunga assenza causata dalla rottura del legamento crociato che si era procurato in nazionale prima degli ultimi Europei. Nel caso in cui il match, che si sta giocando in questi momenti, dovesse dare al difensore tedesco esito positivo in termini di condizione fisica, per lui si aprirebbero le porte della prima squadra prossima settimana…

Antonio Rudiger scalpita per tornare in campo e potrebbe riuscirci molto presto. Con la Primavera della Roma prima di tutto, visto che il difensore tedesco, fermo da questa estate per la rottura del legamento crociato riportata in nazionale prima degli Europei, è pronto per essere convocato tra una settimana esatta, sabato prossimo contro il Novara. Poi con la prima squadra, perché qualora tutto dovesse andare bene, riporta stamane Il Corriere dello Sport, Rudiger potrebbe essere in campo contro l’Empoli per la trasferta del prossimo 30 ottobre. Si tratta di un recupero quasi a tempo di record, considerando la gravità dell’infortunio, visto che Rudiger potrebbe tornare a quattro mesi e mezzo dall’operazione.

INFORTUNIO VERMAELEN: PER LA ROMA È UN MISTERO – Il recupero di Rudiger potrebbe essere importantissimo e funzionale, visto che al momento la pubalgia che tiene fermo Thomas Vermaelen è un mezzo mistero: di fatto è circa un mese che il difensore, tornato dalla penultima sosta internazionale a settembre acciaccato, è fermo al palo. Anche lo stesso Luciano Spalletti ha confessato di essere preoccupato per le sorti di Vermaelen, che non si sa quando potrà tornare in campo. C’è chi addirittura ipotizza un suo possibile ritorno al Barcellona a gennaio, visto che attualmente è in prestito, ma si tratta di una possibilità che almeno per il momento la Roma non prende seriamente in considerazione…

TONIGOL – Antonio Rudiger ha disputato 83 minuti di gioco nella sfida tra le formazioni Primavera di Roma e Novara, realizzando due gol, di cui uno non regolare che gli è stato annullato a giusta ragione. Ed è lo stesso giocatore tedesco ad esprimere tutta la sua felicità con un tweet sul suo profilo ufficiale: «Che bella sensazione tornare in campo! Grazie a tutti quelli che mi hanno supportato».

Condividi