Infortunio Vermaelen: convocato, starà in panchina

641
vermaelen roma
© foto www.imagephotoagency.it

Roma, infortunio Vermaelen: dopo oltre due mesi dal suo stop, il difensore è pronto per il rientro in gruppo lunedì. In via di guarigione la fastidiosa pubalgia, il belga può tornare disponibile in due settimane…

AGGIORNAMENTO 24 NOVEMBRE – Dopo tre mesi Spalletti pensa di averlo recuperato e spera che possa tenere, lo ha chiamato per la partita di Europa League contro il Viktoria Plzen (curiosamente l’ultima squadra contro cui era stato convocato) ma non giocherà. Spalletti e la Roma non vogliono correre rischi perché la pubalgia è una brutta rogna, quindi Vermaelen entrerà solo se strettamente necessario.

AGGIORNAMENTO 21:30, TORNA VERMAELEN – Sorride Luciano Spalletti. Il tecnico della Roma può contare nuovamente su Thomas Vermaelen. Il difensore belga, alle prese da tempo con la pubalgia, sembra aver smaltito i problemi ed è stato inserito dall’allenatore giallorosso nella lista dei convocati per il match di Europa League in programma domani sera contro il Viktoria Plzen.

AGGIORNAMENTO 23 NOVEMBRE – Altre buone notizie per la Roma di Luciano Spalletti sul fronte Thomas Vermaelen. Ieri il difensore belga è rientrato in gruppo ed ha dato buoni segnali. Secondo quanto riporta Il Tempo, l’ex Barcellona ed Arsenal potrebbe rientrare tra i convocati per la sfida di domani contro il Viktoria Plzen, quinta giornata della fase a gironi di Europa League.

AGGIORNAMENTO 22 NOVEMBRE – La pubalgia sembra essere passata, Thomas Vermaelen è pronto a tornare in campo con la Roma. Ieri si è allenato da solo per l’ultima volta, ha superato tutti i test fisici e per oggi è previsto il suo rientro in gruppo. Il suo rientro in squadra sarà graduale per evitare i rischi di una ricaduta. I carichi di lavoro saranno aumentati piano piano e solo con queste forzature la Roma capirà lo stato di salute del belga.

AGGIORNAMENTO 21 NOVEMBRE – La notizia era nell’aria da giorni e finalmente sta per arrivare l’ufficialità: Thomas Vermaelen tornerà a disposizione della Roma e di Spalletti a partire da domani. Il difensore belga ha superato l’ultimo step del recupero dalla pubalgia e nella prossima seduta d’allenamento farà parte del gruppo.

AGGIORNAMENTO 18 NOVEMBRE – Fissato il rientro di Vermaelen, fino a oggi oggetto misterioso per la Roma. Da lunedì il belga tornerà ad allenarsi con i compagni per poi rientrare in panchina contro il Pescara. Ieri si è allenato a Trigoria assieme a Leandro Paredes e sembra che il rientro in campo sia vicino. Non ci sarà a Bergamo e quasi sicuramente neppure in Europa League, ma potrebbe essere disponibile dalla quattordicesima giornata.

Dopo tanti misteri, finalmente potrebbe arrivare una certezza in casa Roma circa l’infortunio di Thomas Vermaelen, che da mesi a Trigoria tiene tutti col fiato sospeso. Dopo aver giocato le prime partite stagionali il difensore belga, in prestito dal Barcellona, si era fatto male con la propria nazionale durante la prima sosta internazionale stagionale. Da allora non è più sceso in campo, suscitando anche la preoccupazione del tecnico Luciano Spalletti. La notizia, riporta stamane Il Tempo, è che lunedì Vermaelen tornerà ufficialmente in gruppo per allenarsi con il resto dei compagni, finalmente. Il giocatore è stato a lungo alle prese con una pubalgia: si è discusso anche più volte della possibilità di farlo tornare a Barcellona per un intervento chirurgico, ma alla fine pare proprio che il giocatore si sia ristabilito semplicemente con delle cure farmacologiche. Adesso è quasi pronto al ritorno. ROMA, INFORTUNIO VERMAELEN: LE TAPPE DEL RIENTRO – Difficile capire quando il belga potrà tornare in campo, anche perché quando si parla di infiammazione la pube la cautela non è mai troppa. Di certo Vermaelen non ci sarà contro l’Atalanta ma, a meno di nuovi intoppi, dovrebbe tornare disponibile almeno per le prossime partite di campionato. Probabilmente dal suo ritorno in gruppo al ritorno in campo ci vorranno comunque un paio di settimane, quindi è pronosticabile un ritorno per gli inizi di dicembre. A quel punto Spalletti valuterà se convocarlo o meno: avere un difensore in più però adesso farebbe comodissimo.

Condividi