Secondo posto al fotofinish: Roma o Napoli?

champions league roma napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il piatto forte del finale di campionato è inevitabilmente la sfida a distanza tra Roma e Napoli

Argomento clou delle battute finali della Serie A 2016-17: sarà la Roma di Luciano Spalletti o il Napoli di Maurizio Sarri a chiudere alle spalle della Juventus e prendersi il pass diretto per la prossima edizione della Champions League? Superfluo ricordare il valore – sportivo ed economico – del traguardo in questione: ci si accredita e conferma tra i top club a livello internazionale, si incassano tanti milioni dalla Uefa – in via immediata – per sostenere con forza l’imminente sessione di calciomercato.

Perché la Roma

Ampiamente la favorita della contesa: la ragione essenziale è chiara ed evidente, il punto in più che i giallorossi vantano sull’avversario. Un punto che fa tutta la differenza del mondo, in quanto i capitolini si ritrovano con il destino tra le proprie mani: vincendo le due gare che restano da qui al termine del campionato non dovrebbero preoccuparsi dei risultati ottenuti dai partenopei. Entriamo nel dettaglio: quali sono queste due sfide che attendono al varco gli uomini di Spalletti? La Roma sarà impegnata quest’oggi al Bentegodi sul campo del Chievo per poi chiudere il torneo – nel tanto atteso Totti day – tra le mura amiche dell’Olimpico contro il Genoa. Tasso di difficoltà basso: i veneti non hanno nulla da chiedere al proprio campionato se non di concluderlo al meglio davanti ai propri tifosi, i liguri potrebbero archiviare in questo turno – con il Crotone impegnato allo Juventus Stadium – il discorso salvezza. Dovrebbe battere il Torino al Marassi per riuscire nell’intento: qualora non dovesse accadere sarebbe costretta a giocarsi la salvezza all’Olimpico nell’epilogo del campionato. Ammessa che sia questa una circostanza che possa spaventare la più quotata Roma.

Perché il Napoli

Diciamocela tutta: la Roma sembrerebbe aver archiviato il discorso qualificazione diretta dopo aver sorprendentemente battuto la Juventus una settimana fa. Nessuno se lo aspettava, le evidenze però sono state di tutt’altro tenore e pare essere proprio quello l’episodio cruciale della contesa. Il Napoli si può aggrappare all’ultimo assunto precedentemente esposto: Genoa ancora in lotta per la salvezza ed obbligata a giocarsi il tutto per tutto nello scenario dell’Olimpico, negli ultimi 90 minuti della Serie A 2016-17. Un eventuale e poco probabile passo falso aprirebbe le porte della riconferma nella piazza d’onore al Napoli di Sarri: avversarie la Fiorentina quest’oggi al San Paolo, chiusura prevista in quel di Marassi sul campo della Sampdoria.

Sorpasso possibile?

La maturità tecnica e caratteriale raggiunta dal Napoli nell’ultimo mese dovrebbe tendenzialmente metterlo a riparo da spiacevoli sorprese, sempre al netto di quella forza autolesionistica che caratterizza in buona parte i due club in questione. Ai partenopei in dote una Fiorentina in lotta per l’ultimo posto in Europa League, a sua volta staccata dal Milan di un punto, con gli uomini di Montella ampiamente padroni del proprio destino. Ai rossoneri basterà avere la meglio su Bologna e Cagliari per non preoccuparsi dei risultati ottenuti dagli uomini di Sousa. Gara da prendere in debita considerazione per gli uomini di Sarri, ma senza patemi d’animo. Per la chiusura in casa Sampdoria vale lo stesso discorso fatto oggi per la Roma: unica leva da valutare è la volontà dei padroni di casa di chiudere con dignità il torneo avanti ai propri tifosi. Circostanze che non possono spaventare due squadre in lotta per un obiettivo cruciale: Roma favorita, decisamente favorita, riservando un piccolo spazio alla sorpresa di turno.

Condividi