Roma – Palermo (4 a 1): pagelle e tabellino

1033
rinnovo salah
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A 2016-17, nona giornata, Roma – Palermo: risultato, formazioni ufficiali, tabellino, pagelle, probabili formazioni, precedenti, come vederla

Roma – Palermo 4-1: tabellino

MARCATORI: Salah (R) 31’, Paredes (R) 51’, Dzeko (R) 68’, Quaison (P) 81’, El Shaarawy (R) 82’

AMMONITI: Manolas (R), Goldaniga (P), Jesus (R), Chochev (P), Salah (R)

ESPULSI:

ARBITRO: Gianpaolo Calvarese

Roma – Palermo: pagelle e sintesi

ROMA (4-3-3): Szczesny 6.5; Emerson 6.5, Manolas 6, Fazio 6, Jesus 5.5 (al 46’ Florenzi 6.5); Paredes 6.5, De Rossi 6.5, Nainggolan 6 (al 69’ Strootman 6); Salah 7.5, Dzeko 6.5 (all’82’ Totti s.v.), El Shaarawy 6.5. A disposizione: Alisson, Lobont, Marchizza, Grossi, Gerson, Iturbe. Allenatore: Luciano Spalletti,

PALERMO (3-4-2-1): Posavec 4; Cionek 5.5, Goldaniga 5, Andelkovic 5.5; Morganella 5.5 (al 60’ Rispoli 5.5), Gazzi 6, Henrique 5.5, Aleesami 6; Chochev 5 (al 69’ Quaison 5.5), Diamanti 6.5 (al 72’ Jajalo s.v.); Nestorovski 5.5. A disposizione: Fulignati, Vitiello, Pezzella, Hiljemark, Embalo, Sallai, Balogh. Allenatore: Roberto De Zerbi

ROMA – IL MIGLIORE

Salah 7.5: Una furia. Entra praticamente in tutti i gol giallorossi, ma nel complesso in ogni azione degna di nota offensivamente prodotta dalla banda Spalletti. La convinzione è che sia l’egiziano l’unico reale sfogo della manovra giallorossa: lo cercano tutti e per ogni evenienza, quando c’è da guadagnare metri di campo, quando c’è da creare superiorità numerica o semplicemente quando gli altri non sanno cosa fare. Di inestimabile importanza.

ROMA – IL PEGGIORE

Juan Jesus 5.5: Ancora non a suo agio nella Roma di Spalletti. Sarà un problema di ruolo o di attitudine, fatto sta che le prestazioni continuano ad essere deboli ed incerte. Allo scadere del primo tempo concede una pericolosa quanto evitabile punizione dal limite dell’area a Diamanti: nell’occasione si fa ammonire e l’allenatore giallorosso – evidentemente preoccupato – lo lascia negli spogliatoi preferendogli Florenzi.

PALERMO – IL MIGLIORE

Diamanti 6.5: L’anima di questo Palermo nella serata dell’Olimpico: nella prima frazione di gara ogni ripartenza nasce dai suoi piedi, al termine della frazione si procura e batte la punizione del potenziale pareggio, con il pallone che sfiora l’incrocio dei pali. E’ il più attivo dei suoi anche nella ripresa: in avvio arma ancora il suo sinistro e costringe Szczesny alla deviazione in corner.

PALERMO – IL PEGGIORE

Posavec 4: Sul primo gol sbaglia: tentenna nella scelta tra uscita e stazionamento tra i pali, finisce con il farsi infilare dal tunnel di Salah. In occasione del raddoppio – rete che di fatto chiude la contesa dell’Olimpico – la combina grossa con una topica da prima pagina: la punizione di Paredes è senza alcuna pretesa, ma Posavec sbaglia il tempo, fa rimbalzare il pallone e termina con il mancare l’intervento. Disastroso.

RomaPalermo 4-1, i giallorossi battono i siciliani grazie alle reti di Salah, Paredes, Dzeko ed El Shaarawy e si portano a due lunghezze di distanza dalla capolista Juventus. Di Quaison la rete della bandiera rosanero. Postazione di classifica occupata in concomitanza con il sorprendente Milan di Vincenzo Montella.

PRIMO TEMPO – Ritmi bassi in avvio, Roma e Palermo non forzano la mano: prima chance all’8’ minuto con Dzeko, ma il suo tiro è troppo debole per impensierire il ben appostato Posavec. Il bosniaco al 13’ veste i panni dell’assist-man e serve El Shaarawy con un taglio perfetto, il tempismo del Faraone è buono ma manca la necessaria precisione. Il Palermo si regge sull’inventiva di Diamanti: nascono tutte dai suoi piedi le ripartenze rosanero. Al 18’ El Shaarawy punta Cionek e calcia verso Posavec che gli dice no, sul tap-in irrompe Dzeko ma non fa centro da posizione favorevole, al 20’ ci prova anche Emerson dalla distanza e l’estremo difensore siciliano manda in corner, sugli sviluppi stacco di Fazio ma nulla di fatto. Al 31’ minuto arriva il vantaggio della Roma: Paredes rilancia l’azione servendo Dzeko con un intelligente filtrante, scarico del bosniaco per l’accorrente Salah che batte di sinistro un parzialmente colpevole Posavec. Reazione del Palermo al 37’: Jesus si fa beffare sul tempo da Diamanti e deve stenderlo al limite dell’area per arginarne la manovra, si incarica della battuta lo stesso Diamanti con il pallone che sfiora l’incrocio dei pali opposto. Si va all’intervallo sul risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO – Spalletti cambia: resta negli spogliatoi un deludente Jesus, in suo luogo Florenzi. Al 6’ minuto arriva immediato il raddoppio della Roma: punizione senza alcuna pretesa battuta da Paredes, il suo cross si tramuta in un gol per via della topica di Posavec che si fa rimbalzare il pallone avanti e manca clamorosamente la presa. Diamanti è l’anima di questo Palermo: all’11’ calcia a giro dai venti metri e costringe Szczesny all’intervento in corner, sugli sviluppi l’estremo difensore polacco deve salvare il doppio vantaggio sul colpo di testa di Andelkovic. Gara che ora sembra avere poco da raccontare: al 18’ ci prova Florenzi dopo esser rientrato sul mancino, palla alta sulla porta di uno scoraggiato Posavec. Al 23’ la rete che chiude definitivamente i giochi: asse Salah-Florenzi per l’assist decisivo a Dzeko, il bosniaco sorprende sul tempo Posavec e fa centro. Ottava rete in campionato per l’ex centravanti di Manchester City e Wolfsburg, attuale capocannoniere del torneo. Il Palermo sigla la rete della bandiera al 36’ minuto con Quaison, Paredes si fa rubare palla sulla trequarti e ne approfitta il trequartista rosanero che passa centralmente e sfrutta una deviazione decisiva per battere Szczesny. Poker giallorosso al 37’ minuto: ripartenza fulminea orchestrata da Salah, assist perfetto per El Shaarawy che deve soltanto depositare in rete. Termina 4-1 all’Olimpico: passeggiata per gli uomini di Spalletti.

TUTTO TROPPO FACILE PER LA ROMA – Primo tempo assolutamente rivedibile per qualità e ritmi di gioco: contesa molto spezzettata e poco ambiziosa, ha momentaneamente avuto la meglio la maggiore dotazione della Roma, in gol con il solito Salah ma ancora poco puntuale nella tenuta difensiva, graziata da un Palermo che alle volte appare spuntato. Il disastro di Posavec nella ripresa – già parzialmente colpevole in occasione della rete del vantaggio – chiude la contesa: Roma a meno due dalla vetta.

Roma – Palermo: formazioni ufficiali

Novità nello schieramento della Roma: a presidio della corsia destra agirà Emerson e non Florenzi. Nel Palermo il ballottaggio tra Quaison e Chochev se lo aggiudica il secondo, che con Diamanti agirà alle spalle dell’unico riferimento offensivo Nestorovski.

ROMA (4-3-3): Szczesny; Emerson, Manolas, Fazio, Jesus; Paredes, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, El Shaarawy. A disposizione: Alisson, Lobont, Marchizza, Florenzi, Grossi, Strootman, Gerson, Iturbe, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti,

PALERMO (3-4-2-1): Posavec; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Morganella, Gazzi, Henrique, Aleesami; Chochev, Diamanti; Nestorovski. A disposizione: Fulignati, Vitiello, Pezzella, Rispoli, Quaison, Jajalo, Hiljemark, Embalo, Sallai, Balogh. Allenatore: Roberto De Zerbi

Roma – Palermo: pre-partita, probabili formazioni

Nelle attese della vigilia non ci sono particolari note da spendere: probabilissimo l’impiego di El Shaarawy dopo la doppietta rifilata all’Austria Vienna in Europa League, nel Palermo recupera Nestorovski e scenderà regolarmente in campo da riferimento offensivo della sua squadra.

ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Jesus; Paredes, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, El Shaarawy. A disposizione: Alisson, Lobont, Marchizza, Emerson, Grossi, Strootman, Gerson, Iturbe, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti,

PALERMO (3-4-2-1): Posavec; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Rispoli, Gazzi, Henrique, Aleesami; Quaison, Diamanti; Nestorovski. A disposizione: Fulignati, Vitiello, Pezzella, Morganella, Chochev, Jajalo, Hiljemark, Embalo, Sallai, Balogh. Allenatore: Roberto De Zerbi

Roma – Palermo: precedenti, dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Sky Sport e su digitale terrestre su Mediaset Premium a partire dalle ore 20:45. In streaming su piattaforme per pc, tablet e smartphone SkyGo e Premium Play. Ventuno i precedenti tra Roma e Palermo all’Olimpico, per due volte i siciliani sono stati in grado di espugnare il fortino capitolino, quattro volte è terminata in pareggio e quindici sono le vittorie giallorosse. Una strana curiosità: il Palermo è imbattuto in trasferta da aprile, mentre il suo rendimento in casa è a dir poco disastroso.

Condividi