Roma: addio Sabatini, dal Milan arriva Gandini

2709
sabatini gerson roma
© foto www.imagephotoagency.it

Roma: Sabatini rimugina sull’addio a fine mercato, per lui c’è il Milan. Proprio dai rossoneri arriverà subito il nuovo a. d. giallorosso: è Umberto Gandini, che inizierà subito

Ancora in dubbio il futuro di Walter Sabatini alla Roma: il direttore sportivo giallorosso, infatti, potrebbe andare via alla fine di questa stagione. Sabatini aveva già annunciato l’addio lo scorso anno: prima voleva andar via subito, poi alla scadenza naturale del proprio contratto (al termine di questa stagione). A questo punto, terminata la sessione estiva di mercato, il d. s. rimuginerà sul proprio futuro: l’allenatore Luciano Spalletti qualche mese fa si era speso per farlo rimanere, ma adesso i margini affinché il dirigente giallorosso rimanga sono davvero pochi, anche vista l’eliminazione della Roma dai preliminari di Champions League. Non è un mistero che Sabatini abbia una richiesta dal nuovo Milan cinese, che dirà addio ad Adriano Galliani, per la prossima stagione, forse anche prima, riporta Il Corriere dello Sport.

ROMA: DAL MILAN ARRIVA GANDINI – Proprio dal Milan, alla Roma, arriverà invece il prossimo amministratore delegato: è Umberto Gandini, storico dirigente rossonero da sempre molto vicino alla UEFA e ai piani dell’ECA, l’associazione dei grandi club europei. Gandini ha accettato ufficialmente l’offerta giallorossa qualche giorno fa e sarà operativo a partire dalla ripresa del campionato, più o meno nello stesso periodo in cui il Milan dovrebbe passare ufficialmente di mano (9 settembre). Il nome dell’ormai quasi ex dirigente rossonero è stato consigliato da Franco Baldini, ex d. s. giallorosso ed attualmente consigliere personale del presidente James Pallotta.

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
flaminiCagliari, incontro con gli agenti di Mati Fernandez
Prossimo articolo
rinnovo spalletti vainqueur ricciRoma, si pensa a Younes Belhanda