Ronaldo rivela: «Mi volevano Inter e Juventus»

172
cristiano ronaldo real madrid liga pallone
© foto www.imagephotoagency.it

Una super carriera, una stagione clamorosa alle spalle ma tanta voglia di fare bene per Cristiano Ronaldo e il Real Madrid. E poi soprattutto un retroscena piccante sull’Italia!

Cristiano Ronaldo e la Champions League, un legame quasi inossidabile visto che il portoghese l’ha vinta per ben tre volte. Il giocatore del Real Madrid spiega che con la camiseta blanca questo rapporto con la coppa dalle grandi orecchie si è rafforzato e fatto più familiare. «Punto a migliorarmi sempre e sono motivato. Ho subito un brutto infortunio e sto tornando a essere in forma. Farò un’altra stagione spettacolare» afferma il lusitano che poi si sofferma sulle squadre che potrebbero insediare i detentori della Champions.

IL RETROSCENA DI RONALDO – Una di queste è la Juventus, che con la coppia Higuain – Dybala mette in mostra uno degli attacchi migliori della coppa. Ronaldo elogia la Juve e la sua campagna acquisti nell’ultimo calciomercato ma schiettamente afferma: «Speriamo vincano solo lo Scudetto, alla Champions teniamo noi e quindi in Europa non devono andare troppo bene…». A proposito di Italia c’è anche l’Inter nei pensieri di CR7, che in nerazzurro ha l’amico Joao Mario e lo definisce un valore aggiunto. Infine, sempre sulle italiane, un retroscena piccante: «Mi volevano Inter e Juventus, ma poi mi prese il Manchester United e realizzai il mio sogno».

CR7 E IL FUTURO – Il calcio italiano è ugualmente impegnativo e sta tornando ad alti livelli, sono arrivati giocatori bravi ed è un bene per l’Europa perché in Champions ci sono italiane più competitive, continua il portoghese, il quale spende belle parole pure per Francesco Totti della Roma e per la sua carriera. Ronaldo poi prosegue dicendo di non essersi ancora posto dei limiti e giocherà finché il corpo risponderà bene. Infine a La Gazzetta dello Sport analizza i suoi obiettivi: «Forse è stata la miglior stagione della mia vita. Pallone d’oro? Presto parlarne. Ora penso al Real Madrid e a restarci per molto ancora».

Condividi