Rooney difeso da Guardiola: «A volte bevevo anche io»

29
rooney - inter manchester klopp
© foto www.imagephotoagency.it

Guardiola, tecnico del Manchester City, difende il cugino Red devils Wayne Rooney, dopo lo scandalo per la notte alcolica

Arrivano direttamente dall’altra metà di Manchester le difese per Wayne Rooney e per la sua ubriacatura di qualche giorno fa. A schierarsi con il capitano inglese è addirittura il tecnico del Manchester City Pep Guardiola. Queste le sue parole: «Non mi piace parlare della vita extra campo delle persone, ma non mi sento di colpevolizzare Rooney per quanto accaduto».
GUARDIOLA EX BEVITORE: Il tecnico ex balugrana si confessa: «Anche io sono stato un giocatore a livello internazionale, e anche io alcune volte ho bevuto alcolici. Per fortuna non sono mai uscite mie foto. Penso sarà capitato anche a voi della stampa. Ognuno pensa per se stesso ed è responsabile per la sua persona». Prosegue sulla federazione: «Non credo che la federazione debba avere delle responsabilità. Quello che faccio io è responsabilità mia non del club. Siamo persone adulte. Bisogna avere rispetto della vita privata. A me non piace che sia commentata la mia vita privata e quindi non commento quella degli altri. Rispetto e ho sempre rispettato Wayne come giocatore e come uomo».

Condividi