Ruggero Rizzitelli: «Roma deludente, la qualificazione la decide lei. Sul Colosseo…»

17
© foto www.imagephotoagency.it

Il parere dell’ ex attacante giallorosso sulla prestazione di ieri notte della squadra di Garcia

Nove gol incassati e solamente uno fatto, ma il bilancio della Roma dopo la doppia sfida contro il Bayern Monaco poteva essere bene peggiore. Infatti ci ha pensato il Manchester City a dare una mano, e bella grossa, alla squadra di Rudy Garcia. I Citizens dopo il pareggio di Mosca, ne prendono due in casa proprio da quel CSKA che sulla carta doveva essere la formazione materasso del gruppo E. Adesso dunque è tutto nelle mani dei giallorossi. La redazione di Calcionews24.com ha dunque contattato telefonicamente Ruggero Rizzitelli per un commento sulla partita dell’ Allianz Arena.

 

Parliamo del match di ieri sera. Come giudica la partita della Roma?

«L’ andata ha tagliato le gambe un po’ ai giocatori e all’ allenatore della Roma, quindi ha cercato solamente di non subire ieri sera, però francamente devo dire che non c’è stata partita, apparte qualche ripartenza, i giallorossi hanno combinato poca roba e dunque credo che il risultato sia quello giusto».

 

Garcia mette in campo una formazione molto più difensivista rispetto alla partita dell’ Olimpico. Condivide questa scelta?

«All’ inzio credo sia stata giusta come scelta, ripensando anche all’ 1-7 dell’ andata. La Roma in questo momento è un po’ in crisi di identità perché non riesce più a ritrovare quei giocatori e quell’ autostima che aveva. Si vede che questi sette gol presi hanno tagliato le gambe sia a livello fisico che mentale, quindi ci voleva un risultato che non fosse ancora clamoroso. Secondo me è stato giusto l’ inizio, però visto che si era ancora sull’ 1-0 qualcosa in più si poteva rischiare».

 

Il Manchester City ha perso in casa e questo tutto a vantaggio della Roma. Totti e compagni c’è la faranno dunque a passare la fase a gironi?

«Ora è tutto a vantaggio della Roma, dovrà affrontare i russi e poi il City in casa. Anche se il CSKA ha gli stessi punti della Roma, la formazione capitolina resta in vantaggio, perché basterebbe anche solo un pareggio a Mosca e, grazie alla differenza reti, la Roma è come se avesse un punto in più. E’ tutto nelle mani dei giallorossi e la partita cruciale sarà quella con gli inglesi».

 

Restiamo in ambito Roma, ma cambiamo argomento. Da qualche giorno si parla di un piano di ristrutturazione del Colosseo e Pallotta vorrebbe organizzare una partita da disputare proprio all’ interno del Colosseo. Cosa ne pensa di questa idea?

«Credo che fosse una battuta. Cerchiamo il prima possibile di fare lo stadio che hanno detto gli americani e di giocare in un impianto vero, poi il Colosseo lo lascerei alla storia».

Condividi