Rummenigge: «Acquistare bambini di 10 anni è sequestro di persona»

47
rummenigge
© foto www.imagephotoagency.it

Karl Heinz Rummenigge ha pubblicamente attaccato i club di Premier League, criticandoli aspramente e distanziandosi dalla loro politica sugli acquisti di giovani talenti

Duro attacco da parte di Karl Heinz Rummenigge contro i club di Premier League. Il presidente del Consiglio d’amministrazione del Bayern Monaco, si è detto stanco dei continui acquisti di calciatori sempre più giovani da parte dei team d’oltremanica. La pratica, ormai di moda in Premier è infatti quella di assicurarsi le prestazioni sportive di possibili talenti futuri fin dall’infanzia.

PAROLE DI FUOCO: Forte presa di posizione del numero uno bavarese, che si è espresso così davanti ai microfoni: «Noi non abbiamo intenzione di portare bambini di 10 anni come fanno i club inglesi. Non è calciomercato, questo è definibile come sequestro di persona!». Parole infuocate quelle dette dall’ ex Inter che non faranno certamente piacere ai club inglesi e che sono destinate ad alzare un polverone mediatico di dimenisoni internazionali.

Condividi