Sampdoria, Torreira: «Non mi aspettavo di giocare così tanto»

25
Torreira
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista della Sampdoria, Lucas Torreira, ha parlato del suo momento in blucerchiato e del sogno di andare nazionale

Lucas Torreira, centrocampista della Sampdoria, ha parlato ai microfoni del suo momento in blucerchiato: «Se mi aspettavo di giocare così tanto? No, anche perché sono arrivato dalla Serie B, campionato totalmente diverso dalla A. Dopo 12 giornate, ho giocato 10 gare da titolare è questa cosa è importante. Sono arrivato con la voglia di giocare e mi sono allenato sempre al 100%. Penso sia stato ciò a farmi scendere in campo. Giampaolo mi ha dato tanta fiducia, non è facile far giocare un ragazzino di 20 anni in Serie A. Se il mio segreto è la bevanda Mate? Il Mate è il mio miglior amico, lo porto sempre con me. E’ un infuso preparato con erba Mate, poi c’è bisogno di versare l’acqua bollente. Io lo bevo sempre dopo colazione e merenda. Alla Sampdoria siamo tanti sudamericani e lo beviamo tutti»
SULLA NAZIONALE – «E’ il sogno di ogni giocatore. Sto lavorando per quello e credo che se continuo così un giorno ce la farò. Se ho il doppio passaporto per essere chiamato anche dalla Spagna? No, il doppio passaporto l’ho fatto per mio padre, ma la mia nazione è l’Uruguay. Molte big d’Europa su di me? Non ci penso, resto concentrato sui miei compagni, la squadra e a fare bene con la Sampdoria» queste le parole del calciatore a Premium Sport. 

 

 

Condividi