Sassuolo, Di Francesco aspetta Berardi ma si gode Politano

353
© foto www.imagephotoagency.it

Nel Sassuolo che vuol continuare a stupire in Italia ed Europa c’è anche Matteo Politano, esterno offensivo autore di un ottimo avvio di stagione e che non sta facendo rimpiangere l’assenza per infortunio di Berardi

Nel Sassuolo che vuole dimostrare di poter stare ai piani alti della classifica di Serie A ed in Europa Matteo Politano si sta prendendo la scena. La scorsa stagione, quella dell’esordio in Serie A, l’ha disputata da comprimario, ma a somme tirate l’esterno classe ’93 è stato una riserva di lusso: sono 5 le reti nelle 28 presenze in campionato da esordiente. In questa stagione Politano partiva nuovamente fuori dall’11 ideale di Di Francesco, ma la partenza di Sansone al Villareal e l’infortunio di Berardi hanno aperto un nuovo ed interessante spiraglio per l’attaccante cresciuto nel vivaio della Roma, che in questo avvio di stagione non sta facendo rimpiangere il numero 10 neroverde.

CHANCE SFRUTTATA – Politano ha già messo a segno due reti in campionato e sta stupendo in Europa League: nelle prime due giornate del girone ha messo a segno due gol in due gare: è l’unico giocatore del Sassuolo ad essere andato a segno nel successo contro l’Atheltic Bilbao e nella sconfitta contro il Genk. Politano è andato a rete anche contro la Stella Rossa, nell’andata dei preliminari della competizione.

TESTA AL RAPID – Domani il Sassuolo scenderà sul campo del Rapid Vienna per la terza giornata del Gruppo F di Europa League e Politano appare l’unico punto fermo del tridente di Di Francesco. Ferma a quota tre punti dopo il 3-1 subìto in casa del Genk, la squadra neroverde ha la chance di staccarsi dalle altre tre compagini del girone, tutte appaiate a tre punti. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il tecnico romano starebbe pensando ad un turnover che prevede la staffetta tra Ragusa e Ricci per la fascia destra, mentre al centro è ballottaggio DefrelMatri. L’ottimo avvio di stagione potrebbe portare Di Francesco a mantenere l’esterno romano nell’11 iniziale anche dopo il rientro di Berardi, dirottandolo nella fascia opposta. E proprio Berardi sta cercando di limare i tempi di recupero: dopo il rientro di Duncan, Di Francesco potrà contare sul suo numero 10 probabilmente già dalla prossima settimana, a ridosso del turno infrasettimanale.

Condividi