Sassuolo-Fiorentina 2-2: pagelle e tabellino

bernardeschi
© foto www.imagephotoagency.it

Sassuolo-Fiorentina, Serie A 2016/2017, 35ª giornata: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Se il Milan perde la Fiorentina ‘rischia’ di andare in Europa League grazie alla gemma di Federico Bernardeschi. Si continua a ‘camminare’ nella zona europea e la contestata Fiorentina del contestatissimo Sousa può ancora entrare in Europa. Occasione persa per il Sassuolo che non riesce a portare a casa la vittoria proprio sul più bello. Gli uomini di Di Francesco, con un ottimo secondo tempo, hanno sfiorato la grande rimonta ma Berna ha strozzato l’urlo in gola ai neroverdi che possono rammaricarsi per l’occasione sprecata ma che possono consolarsi con la buona prova. Una domanda sorge invece spontanea per Paulo Sousa: era necessario far partire Berna dalla panchina?

Sassuolo-Fiorentina 2-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: 37′ Chiesa, 45’+4 Bernardeschi (F), 29′ st rig. Politano, 40′ st Iemmello (S)

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 7, Adjapong 5,5, Cannavaro 6, Acerbi 6, Peluso 6; Sensi 6,5, Aquilani 6,5 (34′ st Ricci S.v.), Duncan 6,5; Berardi 6,5, Matri 5 (26′ st Iemmello 6,5), Ragusa 4,5 (41′ st Politano 7). Panchina: Costa, Vitali, Magnanelli, Antei, Biondini, Marin, Lirola, Ravanelli, Letschert. Allenatore: Eusebio Di Francesco

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 7; Tomovic 5,5, Gonzalo Rodriguez 5,5, Sanchez 6; Chiesa 7 (17′ st Tello 5,5), Vecino 6,5, Badelj S.v. (16′ pt Bernardeschi 7), Maxi Olivera 5,5; Borja Valero 6,5, Cristoforo 5,5; Kalinic 5. Panchina: Sportiello, De Maio, Salcedo, Ilicic, Milic, Saponara, Mlakar, Hagi, Maistro. Allenatore: Paulo Sousa

ARBITRO: Gavillucci della sezione di Latina

NOTE: AMMONITI: Ragusa, Berardi, Adjapong, Ricci (S); Gonzalo Rodriguez, Chiesa, Vecino (F). ESPULSI: Gonzalo Rodriguez (F) per doppia ammonizione.

SASSUOLO – IL MIGLIORE

POLITANO 7 – Il suo ingresso in campo cambia la gara. Rinvigorito e voglioso di riscatto dopo alcune prestazioni non all’altezza e per la panchina iniziale, tira fuori dal cilindro un’ottima gara. Spiazza Tatarusanu dal dischetto con freddezza e salva un pallone sembrato perso da cui nascerà poi il conseguente corner, battuto sempre dal numero 16 neroverde, che porterà al gol del 2-1.

SASSUOLO – IL PEGGIORE

RAGUSA 4,5 – Ha una grandissima occasione per sbloccare il match ma la fallisce malamente (tap-in a pochi passi dalla linea e a porta vuota) e non riesce più a riprendersi. L’errore lo demoralizza e commette tantissimi errori, anche in fase di appoggio. Viene sostituito all’intervallo.

FIORENTINA – IL MIGLIORE

BERNARDESCHI 7 – Non parte dall’inizio ma entra in campo dopo un quarto d’ora per l’infortunio di Badelj. Spreca una buona occasione ad inizio ripresa, si sacrifica, e si fa vedere e poi allo scadere trova l’ennesima gemma della sua stagione, regalando il 2-2 ai viola.

FIORENTINA – IL PEGGIORE

KALINIC 5 – Pesante il suo errore dal dischetto sullo 0-0. Fallisce il penalty e fallisce un’altra grande occasione calciando male anche la ribattuta. Mai nel vivo del gioco, si eclissa e non riesce a giocare una partita degna di nota.

SASSUOLO-FIORENTINA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Sassuolo-Fiorentina: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Una rimonta a metà del Sassuolo, spezzata sul più bello. I neroverdi hanno attaccato a testa bassa nella ripresa, senza rischiare mai e senza concedere delle ripartenze agli uomini viola, oggi in arancione, fino al 94′ quando hanno permesso a Bernardeschi di ripartire e di realizzare il gol del 2-2. Le mosse di mister Di Francesco avevano dato i frutti sperati ma Bernardeschi ha salvato la faccia dei viola nel bel mezzo della contestazione dei tifosi viola. Sousa, beccato dai tifosi, porta a casa un punto insperato che tiene viva la fiammella europea vista la sconfitta dell’Inter ma di questo passo sarà dura.

45’+4 – Pareggio all’ultimo secondo: azione di Bernardeschi, gran tiro a giro e palla all’angolino. La Fiorentina pareggia allo scadere. Triplice fischio: finisce sul 2-2.

45’+2 – Ammonito Ricci per gioco scorretto.

45′ – Saranno quattro i minuti di recupero.

41′ – Parte la contestazione dei tifosi della Fiorentina.

40′ – Raddoppio del Sassuolo: colpo di testa di Iemmello su calcio d’angolo di Politano e Sassuolo avanti.

37′ – Ammonito Sensi per gioco scorretto.

37′ – Iemmello fa tutto bene dribblando nello stretto Sanchez ma, dall’interno dell’area di rigore, calcia debolmente permettendo a Tatarusanu di bloccare il pallone.

34′ – Terzo e ultima sostituzione anche per i padroni di casa: fuori Aquilani, dentro Ricci. Sassuolo con il 4-2-3-1.

33′ – Terzo e ultimo cambio per Sousa: esce Cristoforo ed entra Babacar. Viola in 10, a trazione anteriore.

30′ – Tello si invola in area e mette al centro, Consigli allunga di quel tanto che basta.

27′ – Succede di tutto al Mapei Stadium: calcio di rigore per il Sassuolo per un fallo di Gonzalo Rodriguez su Berardi lanciato a rete. Ammonito e quindi espulso il centrale argentino. Politano dal dischetto non sbaglia e fa 1-1.

26′ – Di Francesco cambia ancora: fuori Matri, dentro Iemmello.

24′ – Gol annullato anche al Sassuolo: Berardi batte Tatarusanu ma Gavillucci annulla su segnalazione del suo assistente per posizione di fuorigioco del numero 25.

23′ – Gol annullato alla Fiorentina: colpo di testa di Bernardeschi sugli sviluppi di un corner, ma il 10 è pizzicato in posizione irregolare.

17′ – Secondo cambio per gli ospiti: fuori Chiesa, dentro Tello.

16′ – Nuove proteste neroverdi per un presunto sandwich in area su Berardi. Sul prosieguo dell’azione proteste viola per una mancata ammonizione per Adjapong, già ammonito.

12′ – Bella azione del Sassuolo sulla sinistra che porta al cross Peluso, Matri anticipa tutti ma calcia a lato.

11′ – Cross di Adjapong dalla destra, colpo di testa di Matri, parata agevole per Tata.

7′ – Grande occasione per il Sassuolo: conclusione a botta sicura di Sensi, dall’interno dell’area, splendida respinta di Tatarusanu con i piedi.

3′ – Fallo di Vecino su Berardi: ammonito il centrocampista viola.

2′ – Prima occasione per i viola con Bernardeschi che calcia dal limite ma non trova la porta.

1′ – Inizia il secondo tempo. Come era prevedibile, Di Francesco toglie dal campo un pessimo Ragusa per inserire Politano.

SINTESI PRIMO TEMPO – Una buona partenza del Sassuolo che ha spinto sull’acceleratore con maggiore costanza ma non è riuscito a trasformare in gol le occasioni create, clamorosa quella di Ragusa dopo pochissimi minuti. La Fiorentina, come un diesel, ha carburato alla distanza e ha dapprima fallito un calcio di rigore con Kalinic e ha poi trovato il vantaggio con Berna, sfiorando il raddoppio in un’altra circostanza. Primo tempo vivace, con un paio di recriminazioni per parte per alcuni episodi.

45’+1 – Termina il primo tempo: 0-1 per la Fiorentina. Decide Chiesa.

45′ – Un minuto di recupero.

44′ – Chiesa sfiora la doppietta con una rasoiata dal limite che sfiora il palo alla destra di Consigli.

42′ – Matri viene anticipato in area, il pallone arriva ad Adjapong che conclude malamente da ottima posizione.

39′ – Ammonito Chiesa per una trattenuta su Acerbi.

37′ – Gol della Fiorentina: splendido pallone in verticale di Borja Valero per Chiesa che stoppa col petto e supera Consigli da distanza ravvicinata.

34′ – Proteste neroverdi per un presunto affossamento in area di Sanchez ai danni di Berardi: l’arbitro lascia correre.

32′ – Calcio di rigore per la Fiorentina: Adjapong spintona Bernardeschi e per Gavillucci è rigore (ammonito Duncan). Dal dischetto Kalinic si fa ipnotizzare da Consigli, bravo a respingere anche la ribattuta del croato.

31′ – Ammonito Gonzalo Rodriguez per una scorrettezza su Sensi.

31′ – Risposta della Fiorentina con Olivera che se ne va sulla sinistra e mette al centro per Kalinic che viene anticipato. Dall’angolo seguente conclusione a botta sicura di Vecino ma Cannavaro devia sulla linea.

30′ – Conclusione pericolosa di Duncan, Tatarusanu ci mette i pugni.

28′ – Ragusa per Berardi che da posizione centrale allarga sulla destra per Sensi che mette un interessante pallone al centro che viene deviato in angolo dalla difesa viola. I neroverdi non sfruttano l’angolo, ripartenza viola con Berardi che stende Chiesa: ammonito.

25′ – Ammonito Ragusa per una dura entrata su Cristoforo.

23′ – Spunto di Matri in area che con un tunnel cerca di saltare Gonzalo Rodriguez ma l’attaccante va a terra recriminando un calcio di rigore che Gavillucci non concede.

19′ – Bello spunto di Chiesa che approfitta di uno scivolone di Ragusa per concludere ma calcia abbondantemente a lato.

16′ – Primo cambio per la Fiorentina: out l’infortunato Badelj, dentro Bernardeschi.

11′- Discesa di Adjapong sulla destra, palla al centro deviata in corner dalla difesa viola. Nulla di fatto dai due corner seguenti.

8′ – Altra chance per il Sassuolo con Berardi che a tu per tu con Tatarusanu, da posizione angolata, calcia addosso al portiere viola.

3′ – Clamorosa occasione per il Sassuolo: conclusione di Duncan, Tatarusanu devia male, alzando uno strano campanile, Ragusa sulla linea riesce nell’impresa di mandare il pallone fuori.

1′- Fischio d’inizio della sfida. Terreno di gioco che appare in buone condizioni nonostante la pioggia copiosa che si abbatte da oltre 48 ore in Emilia.

Le squadre stanno entrando in campo. A breve il fischio d’inizio di Sassuolo-Fiorentina.

Si avvicina il calcio d’inizio al Mapei Stadium di Reggio Emilia per uno dei match che animeranno il pomeriggio della 35ª giornata di Serie A. Tra pochi minuti al via la diretta live con tutti gli aggiornamenti su SassuoloFiorentina.

Sassuolo-Fiorentina: formazioni ufficiali

Pellegrini, Gazzola, Missiroli, Mazzitelli, Defrel, Dell’Orco, Pegolo, Pomini: potrebbe essere una formazione dei neroverdi e invece è solo la lunga lista degli assenti del Sassuolo. Nella Fiorentina tutti a disposizione ad eccezione di Astori. Novità per entrambi i tecnici: nel Sassuolo dentro Adjapong in difesa e Ragusa in attacco, out Lirola e Politano; nella Fiorentina fuori Bernardeschi e dentro Cristoforo con Chiesa e Maxi Olivera sulle corsie laterali e con Kalinic unica punta.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Adjapong, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Sensi, Aquilani, Duncan; Berardi, Matri, Ragusa. Panchina: Costa, Vitali, Magnanelli, Antei, Biondini, Iemmello, Marin, Politano, Lirola, Ricci, Ravanelli, Letschert. Allenatore: Eusebio Di Francesco

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Sanchez; Chiesa, Vecino, Badelj, Maxi Olivera; Borja Valero, Cristoforo; Kalinic. Panchina: Sportiello, De Maio, Bernardeschi, Salcedo, Tello, Ilicic, Babacar, Milic, Saponara, Mlakar, Hagi, Maistro. Allenatore: Paulo Sousa

ARBITRO: Claudio Gavillucci della sezione di Latina

Sassuolo-Fiorentina: probabili formazioni e prepartita

Di Francesco dovrebbe rilanciare nell’undici di partenza Politano e Cannavaro, preferito ad Antei. Il tecnico neroverde inoltre ritrova Magnanelli dopo più di 3 mesi (partirà dalla panchina) e schiera Sensi in mezzo al campo mentre in avanti toccherà a Berardi, Matri e Politano. Sul fronte viola, dopo la contestazione in settimana alla società e alla squadra (figlia della pesantissima sconfitta di Palermo), Paulo Sousa si aggrappa alle residue speranze di Europa League, anche se il ritardo in classifica sul Milan è troppo ampio. Nikola Kalinic torna a disposizione dopo il doppio turno di squalifica e sarà regolarmente al centro dell’attacco, con Babacar destinato a partire dalla panchina. Recuperato Gonzalo Rodriguez, importantissimo per i viola visto che in difesa mancherà Astori per squalifica. Titolare sulla trequarti Bernardeschi, con Ilicic che partirà dalla panchina.

SASSUOLO (4-3-3) – Consigli; Lirola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Aquilani, Sensi, Duncan; Berardi, Matri, Politano. In panchina: Pomini, Letschert, Adjapong, Antei, Gazzola, Biondini, Magnanelli, Iemmello, Ragusa, Defrel, Ricci. Allenatore: Di Francesco
FIORENTINA (3-4-2-1) – Tatarusanu; Sanchez, Rodriguez, Tomovic; Chiesa, Vecino, Badelj, Tello; Borja Valero, Bernardeschi; Kalinic. In panchina: Sportiello, Satalino, De Maio, Salcedo, Olivera, Milic, Saponara, Cristoforo, Ilicic, Hagi, Babacar, Mlakar. Allenatore: Sousa

Di Francesco, in conferenza stampa, ha presentato la gara casalinga contro la Fiorentina di Paulo Sousa: «Vedremo una bellissima partita, occasione in cui noi vogliamo conquistare 3 punti. I gigliati verranno qui per giocare al meglio delle loro possibilità, questa sfida rappresenta, per loro, l’ultima spiaggia per l’Europa. Parliamo della terza squadra, per palleggio, in Italia: dovremo essere bravi in entrambe le fasi di gioco. Nel corso del campionato ho dovuto far fronte a diverse assenze, sono felice di avere nuovamente a disposizione Magnanelli. Posso senz’altro affermare che siamo cresciuti in termini di condizione fisica. Futuro personale? Oggi c’è soltanto il Sassuolo: tutte le altre valutazioni le farò insieme alla società come sempre. Se ce ne sarà bisogno, sarò io a chiedere un colloquio. Berardi contro Bernardeschi? Hanno entrambi talento e futuro. La Fiorentina ha lavorato davvero bene con il proprio settore giovanile e sono convinto che emergeranno altri giovani. Non possiamo paragonare il Sassuolo alla Fiorentina, però quello neroverde è un club serio che ha fatto le cose al meglio. C’è tanta strada da fare per arrivare al livello dei toscani».

Sousa non ha parlato in conferenza stampa, al suo posto il capitano dei viola Gonzalo Rodriguez ha parlato ai microfoni di Viola Channel della sfida in programma domani al Mapei Stadium per la 35^ giornata di Serie A. Ecco le parole del difensore: «Infortunio? Ho voglia di tornare in campo, adesso sto meglio. Il giorno prima della sfida di Palermo ero tornato in gruppo ma non ero al top, questa settimana mi sono allenato con più regolarità. Ritiro? Siamo partiti un giorno prima perché siamo ancora in corsa per l’Europa League. Non vogliamo più perdere opportunità per raggiungere il traguardo. Pochi punti con le piccole? Il calcio è così, il nostro rimpianto è che abbiamo sbagliato quando avevamo l’opportunità di scalare la classifica. Le critiche? Le capiamo, conosciamo la piazza di Firenze: la città da tutto, ma dà anche tante critiche quando le cose non vanno bene. Non è stata una bella stagione, ma i tifosi sono sempre stati al nostro fianco. Sassuolo? Ci ha sempre messo in difficoltà, in casa giocano bene e giocano il calcio come piace a noi. Sarà una gara difficile, ma andiamo a Reggio Emilia per vincere».

Sassuolo-Fiorentina: i precedenti del match

La sfida di quest’oggi sarà solo il 4° confronto in terra emiliana tra le due squadre. Nei tre precedenti il Sassuolo non ha mai battuto la Fiorentina che è uscita con un punto lo scorso anno (1-1) e che ha vinto le prime due sfide in casa dei neroverdi. Due i gol segnati dalla formazione emiliana, 5 invece quelli viola.

Sassuolo-Fiorentina: l’arbitro del match

Sarà Claudio Gavillucci di Latina ad arbitrare la sfida tra Sassuolo e Fiorentina a Reggio Emilia. Il fischietto pontino ha diretto 32 gare in A (14 vittorie dei padroni di casa, 11 pari e 7 sconfitte) ed è l’arbitro più ‘casalingo’ del nostro campionato (14 gare e 10 vittorie per le formazioni di casa contro i 2 pareggi e le 2 vittorie delle formazioni in trasferta). Sono 5 i precedenti con il Sassuolo: 3 vittorie, un pareggio e una sconfitta Sono 3 i precedenti con la Fiorentina: 1 vittoria, Fiorentina Cagliari di quest’anno, 2 pareggi contro Crotone (quest’anno) ed Hellas Verona (lo scorso anno).

Sassuolo-Fiorentina Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa dalle ore 15 come di consueto, sia sulle frequenze satellitari di Sky Sport, per la precisione sui canali Sky Calcio 3 (anche in HD), sia ovviamente su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Calcio 2). Non è tutto, perché Sassuolo-Fiorentina andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite le app Sky Go e Premium Play. Esistono alcune liste di siti aggiornate per poter eventualmente seguire il calcio streaming gratis, ma ricordiamo che ad oggi, dopo la chiusura del sito pirata Rojadirecta, non esiste possibilità legale di seguire una partita in streaming live al di fuori di quelle già indicate poco sopra. La gara potrà essere comunque seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai con la celebre trasmissione “Tutto il calcio minuto per minuto”.

Condividi