Sau: «Rigore per l’Inter? Noi siamo piccoli. Sulla fascia…»

76
© foto www.imagephotoagency.it

Marco Sau, attaccante del Cagliari, ha parlato della sfida contro l’Inter di domenica scorsa ma ha parlato anche della sua stagione

Le parole di Marco Sau, attaccante del Cagliari, a pochi giorni dalla vittoria in casa dell’Inter. Questo il commento del calciatore a “Radiolina“: «San Siro ci porta bene, anche stavolta siamo riusciti a fare bottino pieno. Siamo in un ottimo momento, è bellissimo. Ripetere il mio primo anno in A (finì la stagione con 12 gol)? E’ sempre difficile ripetersi, quello fu un anno particolare. E poi non è mai semplice ripetersi soprattutto quando si hanno dei problemi fisici e a volte ho affrettato anche i tempi per rientrare in campo prima ma può essere dovuto anche alla pressione che sentivo. Profeta in Patria? Tutto è iniziato con Giampaolo. Quando mi portò in panchina con la Roma mi fece scaldare, fu un’emozione bellissima. Non entrai ma lì iniziò tutto».

I PICCOLI SARDI E LA FASCIA – Prosegue Sau parlando del rigore fischiato all’Inter e della fascia da capitano: «La partita con l’Inter? Vincere una gara così dà sempre un’emozione particolare. Quando ho visto l’arbitro assegnare quel rigore ho pensato fosse assurdo. L’arbitro sicuramente è stato messo sotto pressione da Icardi. Ma si sa, noi siamo piccolini…Capitano? Il ruolo è una formalità, dobbiamo aiutarci tutti e poi il capitano rimane Dessena. La fascia sicuramente è un onore ma non è ancora il mio momento».

Condividi