Pisa-Brescia, 40 ultras nerazzurri fermati

46
Pisa, revocato l'utilizzo del Castellani di Empoli
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia della partita Pisa-Brescia in programma allo stadio Castellani di Empoli oggi pomeriggio alle 15:00 ci sono stati degli scontri tra tifosi e 40 ultras nerazzurri sono stati fermati all’esterno del pre filtraggio

I disordini sono avvenuti mezz’ora circa prima della partita Pisa-Brescia all’esterno dello stadio, dove una quarantina di pisani hanno atteso l’arrivo dei tifosi del Brescia per tendergli un agguato. I supporters sono stati scortati dalle forze dell’ordine all’interno del Castellani e gli assalitori trattenuti fuori per essere identificati. La situazione è tornata velocemente alla tranquillità, i tifosi nerazzurri sono rimasti fuori dallo stadio e la partita è finita senza ulteriori complicazioni.

PISA-BRESCIA 1-0, GATTUSO NON MOLLA MAI MA LA SITUAZIONE E’ CRITICA – Nonostante i disordini, la partita si è giocata regolarmente ed ha vinto il Pisa grazie ad un gol di Umberto Eusepi; tre punti importantissimi per Gattuso, considerando la difficilissima situazione societaria ancora in corso. Lo stadio pisano Arena Garibaldi Romeo Anconetani non è ancora stato messo a norma e la squadra è costretta a giocare ad Empoli in attesa che si definisca chiaramente la nuova proprietà. I disagi per tutti sono enormi e non c’è da stupirsi che il malcontento abbia spinto qualcuno a perdere le staffe. Perfino gli abbonati sono stati costretti ad andare a ritirare il biglietto per poter assistere alla partita, creando file impressionanti e costringendo molti a rinunciare ad andare ad Empoli. L’aria che si respira a Pisa è pesantissima e solamente una svolta definitiva potrà permettere ai nerazzurri di affrontare serenamente la serie B dopo tanti anni di Lega Pro.

Calcionews24
Un redattore di Calcionews24.
Condividi
Articolo precedente
torino sponsor beretta swansea guidolinNicola: «So bene che Palermo incontrerò»
Prossimo articolo
bundesliga bayern monaco bvbBundesliga: Bayern in rimonta, BVB a valanga