Serie B, pronta la nuova riforma sugli stadi

29
pazzini verona serie b
© foto www.imagephotoagency.it

La Lega Serie B ha in progetto una riforma per migliorare gli stadi dal punto di vista strutturale e sociale in ambito di sostenibilità ambientale

Si chiama «B-Green Stadium» l’iniziativa studiata dalla Lega Serie B, utile a promuovere, da subito e con i primi significativi risultati entro il 2020, la riqualificazione degli stadi e degli impianti di allenamento, in ambito di sostenibilità ambientale. Secondo quanto riportato dal quotidiano Tuttosport, il progetto investirà su precise scelte tecnologiche al fine di modernizzare e rendere più sicure le infrastrutture. Realizzato da B Futura e Officinæ Verdi Group, in qualità di arranger tecnico e finanziario, è unico nel suo genere in Italia e si potrebbe presto espandere in altre categorie.

IL PIANO – Oltre che sul piano ambientale, B-Green Stadium punta a rendere gli stadi sostenibili anche dal punto di vista sociale, operando su tre fronti: la riqualificazione energetica delle infrastrutture attraverso interventi di efficienza, integrati da impianti a fonti rinnovabili, con conseguente riduzione dei consumi energetici intorno al 30%; la riduzione dell’impronta ambientale attraverso l’approvvigionamento dalla rete di 100% energia verde, l’abbattimento delle emissioni prodotte, la riduzione del consumo di acqua, l’assessment dei materiali utilizzati e la progettazione ambientale delle aree esterne allo stadio; l’impatto sociale, non solo migliorando accessibilità e sicurezza degli stadi, ma sviluppando un modello di infrastruttura polifunzionale dotata di aree verdi pubbliche, impiantistica per migliorare il decoro e la fruibilità sportiva e servizi di pubblica utilità attivi anche durante la settimana.

Condividi