Serie B, un pazzo a Verona

134
pazzini verona serie b
© foto www.imagephotoagency.it

Il centravanti Giampaolo Pazzini ha già realizzato otto reti in campionato con l’Hellas Verona

LA SERIE B – Un super Brescia ha fermato la corsa del Verona, che si dimostra però, ancora una volta, la squadra più in forma del campionato. Dopo quattro vittorie consecutive, i veneti, guidati da uno scatenato Pazzini, a cui dedicheremo il focus di questa settimana, sono stati fermati dalle rondinelle sul 2 a 2. Nei lombardi, il grande assente era Leonardo Morosini, convocato dall’Under 21 ed impegnato proprio in questi minuti in un importantissimo match contro la Lituania valido per la qualificazione ad Euro2017. Dopo aver rimontato per due volte il punteggio, il Cittadella, pur mantenendo il primato in classifica, viene sconfitto per 3 a 2 dal Frosinone, mentre il Carpi supera lo Spezia in trasferta per 1 a 0. La Salernitana vince a sorpresa il Derby campano con il Benevento, che mantiene comunque il terzo posto in classifica. E’ preoccupante la pesante sconfitta dell’Avellino per 3 a 0 contro il Perugia, con gli irpini ormai in piena crisi, mentre il Pisa di Gattuso perde in casa contro la Spal con il punteggio di 1 a 0. Il Bari non va oltre il pareggio per 1 a 1 con l’Entella, mentre il Trapani perde a Latina per 2 a 0. La situazione dei siciliani è drammatica; sono ormai sprofondati all’ultimo posto, nonostante appena qualche mese fa abbiano sfiorato la promozione in Serie A, perdendo poi in finale dei play-off contro il Pescara. Infine termina senza reti Vicenza – Cesena, mentre la Pro Vercelli supera la Ternana per 1 a 0.

IL PERSONAGGIO – GIAMPAOLO PAZZINI: Sapevamo che l’ex Inter e Milan non avrebbe fatto una semplice comparsa in Serie B, ma che dimostrasse un rendimento così costante fin da subito è una bella sorpresa, per chi segue la serie cadetta, ma soprattutto per i tifosi del Verona, trascinati dai gol del loro capitano. Giampaolo Pazzini, con alle spalle 25 presenze e 4 gol in Nazionale, è l’attuale capocannoniere della Serie B. Il “pazzo” ha già realizzato 8 gol in sole sei partite, tutti decisivi per il suo Verona. A tutto questo si aggiunge il grande contributo sul piano del gioco servito alla squadra. Nulla di nuovo per l’attaccante toscano, capace di raggiungere le 350 presenze in Serie A con le maglie di Atalanta, Fiorentina, Sampdoria, Inter, Milan e, appunto, Verona. Ci piace spesso esaltare i giovani talenti che il campionato cadetto mette in mostra, ma questa settimana era giusto parlare di un talento italiano, seppur trentaduenne, capace in queste prime otto giornate di trascinare il suo Verona verso un sogno, il rapido ritorno nel massimo campionato italiano.

Condividi