Siviglia – Juventus, N’Zonzi: «Vogliamo gli ottavi, ci manca un punto»

97
siviglia-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Siviglia – Juventus è alle porte, parla il centrocampista congolese N’Zonzi degli obiettivi della squadra di Sampaoli

Siviglia – Juventus è in programma per domani, a due mesi di distanza dallo scontro che vide i bianconeri pareggiare 0-0 tra le mura dello Juventus Stadium. A vederli tutti schierati prima dell’inizio della partita non potrà sfuggire, tra le fila del Siviglia, la stazza e l’altezza di Steven N’Zonzi: 1.90 di altezza, le dimensioni di un armadio. Sampaoli lo ha definito il suo perno di raccordo e c’è chi lo paragona a Vieira. Con qualche piccola differenza che lo stesso N’Zonzi mette in luce sulla Gazzetta dello Sport.

PARAGONATO A VIEIRA, ISPIRAZIONE MAKELELE – «Magari! Vieira ha vinto tutto in carriera, io solo un’Europa League» esordisce «Da bambino mi ispiravo a Makelele. I centimetri sono diversi ma per me era il massimo vederlo giocare, soprattutto al Madrid quando era circondato da tutti quei campioni: Zidane, Figo, Ronaldo, Raul e lui a chiudere ogni spazio. Ci uniscono anche le radici: mentre Vieira è del Senegal, noi siamo del Congo».
SIVIGLIA FA FATICA, ORA ARRIVA LA JUVENTUS – In campionato tanti gol subiti, parecchia fatica a realizzarne e ora la Juventus tra le mura di casa: «Contro la Juventus a Torino fu una gara fondamentale: contro la Juve abbiamo capito che eravamo anche in grado di difendere. Di fronte avevamo una grande  squadra, che alla solidità difensiva mostrata in Europa negli ultimi due anni in estate ha aggiunto la qualità di Higuain e Pjanic, diventando ancora più pericolosa. Non era facile uscire indenni da Torino. In questi mesi abbiamo lavorato duro, cercando di assimilare le idee di Sampaoli. Allora eravamo all’inizio e non tutti i meccanismi funzionavano, per questo decidemmo di chiuderci. Oggi siamo più consci dei nostri mezzi. Sampaoli è ambizioso, ha idee che sono grandi e belle, e sa come trasmetterle. Speriamo di continuare a non prendere gol contro la Juventus ma sarà una partita difficile. Vogliamo qualificarci per gli ottavi al più presto, ci manca solo un punto e vogliamo farlo subito».

Condividi