Jiangsu Suning, tramontato Sousa ecco Capello: nello staff del friulano…

capello
© foto www.imagephotoagency.it

Capello vola in Cina: allo Jiangsu con Zambrotta e Brocchi – 9 giugno, ore 23,40

Fabio Capello si avvicina sempre più alla panchina del Jiangsu Suning. L’allenatore friulano è atteso in Cina per trovare l’accordo con la società di Nanchino. Tramontata l’ipotesi Sousa, ecco Capello, che, come riportato da Sky Sport, avrebbe scelto per il suo staff Gianluca Zambrotta e Cristian Brocchi. Per il tecnico goriziano, imminente ritorno in panchina dopo la triennale esperienza da ct della Russia conclusa nell’estate del 2015.

Nei giorni scorsi Capello ha aperto alla possibilità di allenare in Cina e Sabatini ci starebbe pensando. Don Fabio vicinissimo all’accordo – 9 giugno, ore 20.55

Niente Paulo Sousa: salvo sorprese sarà Fabio Capello il prossimo allenatore dello Jiangsu Suning. Don Fabio, secondo “Sky Sport“, è già in Cina: le parti inizieranno a breve le trattative e proveranno a trovare un’intesa. Walter Sabatini ora sta spingendo con Capello che, dopo due anni senza panchine, sta per tornare in gioco.

Sorpresa Jiangsu: se salta Paulo Sousa arriva Capello – 9 giugno, ore 18.05

Sembrava tutto fatto per l’arrivo in Cina di Paulo Sousa come nuovo tecnico dello Jiangsu, squadra del gruppo Suning. Sabatini aveva scelto l’ex allenatore della Fiorentina offrendo due anni di contratto con un’opzione per il terzo. Il tecnico portoghese sarebbe volato anche a Nanchino per definire gli accordi ma la firma non è ancora arrivata per una serie di questioni di fiscalità che non sembrano avere breve risoluzione. Questa inaspettata frenata ha aperto un nuovo scenario per la panchina del Jiangsu. Sabatini starebbe pensando di far tornare ad allenare Fabio Capello, con il quale già in passato c’erano stati dei contatti. Il diretto interessato ha sempre glissato su un suo possibile ritorno in panchina ma nei giorni scorsi, durante la trasmissione “Calciomercato-L’originale” in onda su Sky Sport aveva dichiarato: «Io allo Jiangsu Suning? Dovevo andare prima di Lippi in Cina. Ho avuto tante offerte, ma ho detto di no a tanti. Ma nei momenti di follia non si sa mai…». Un’improvvisa apertura che cambia le carte in tavola e rischia di far traballare la panchina cinese di Paulo Sousa. D’altronde l’arrivo di Capello in panchina porterebbe un grande prestigio internazionale allo Jiangsu e a tutto il gruppo Suning.

Condividi