Il commissario Tavecchio: «Riformiamo lo statuto. La Var…»

Tavecchio
© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Tavecchio è anche commissario della Lega di Serie A oltre a essere presidente FIGC. Dal suo nuovo ruolo ha parlato del futuro del calcio italiano, soprattutto con la Var alle porte

Carlo Tavecchio è presidente FIGC e da pochi giorni è anche commissario della Lega di Serie A. Proprio Tavecchio ha parlato della situazione del calcio italiano e si è soffermato pure sulla Var. «Il commissario della Lega di Serie A ha carattere di ordinarietà. La riforma del campionato quindi sarebbe qualcosa di straordinario, poi serve una maggioranza qualificata per cambiare il format. L’obiettivo mio è quello di riformare lo statuto. Abbiamo applicato un principio di indipendenza della Federazione, tutte le considerazioni che non mi appartengono le lascio fuori. Credevo ci fossero le condizioni per fare un presidente ma così non è stato, quindi in Lega è venuto fuori il commissariamento. Non credo di avere una maggioranza risicata, siamo dieci contro sette ed è una maggioranza gestibile viste le direzioni che sta prendendo il sistema paese. Sui contenuti e sui progetti non si discute a livello di maggioranza o di minoranza, ma solo di contenuti e sostanza. Var? Sono contento che sia stata approvata, l’avevo chiesta addirittura nel 2014 a Blatter. Ho parlato con Gianni Infantino e penso che Nicchi abbia fatto bene ad annunciarla. Sono convinto che in Italia ci sarà una buona riuscita, ci saranno meno polemiche» è quanto ha detto Tavecchio a Radio Rai.

Condividi