Tello si sente a casa: «Felice se la Fiorentina mi riscattasse»

17
tello - milan
© foto www.imagephotoagency.it

Cristian Tello, esterno d’attacco di proprietà del Barcellona, non conosce ancora il suo futuro ma sarebbe contento di restare a Firenze

Nella Fiorentina di Paulo Sousa Tello rappresenta una variabile importante per la manovra offensiva: lì, sulla fascia sinistra, sprinta e regala, spesso e volentieri, dribbling e assist. Lo spagnolo si è raccontato così a Tuttosport: «Fiorentina-Inter sfida tra deluse? In effetti, stando ai propositi iniziali, loro avrebbero dovuto lottare per lo scudetto e noi per un piazzamento sicuro nelle coppe. E’ stato un campionato finora complicato per entrambe. Da qui alla fine ci sono ancora 18 punti, vogliamo fare un grande finale di stagione. La Fiorentina ha tutto per crescere. Può starci un anno un po’ così dopo tanti buoni: il prossimo, sono certo, ci batteremo per un posto in Champions. Chi temo tra le fila interiste? L’Inter è una squadra completa, ma dico Perisic, Candreva, Banega, Joao Mario e ovviamente Icardi. Idea della Serie A? Trovo sia un campionato molto competitivo, c’è molta più attenzione alla tattica rispetto alla Liga. E questo sta aiutando molto noi spagnoli a crescere e viceversa. Rimpianto Barcellona? No. Avevo bisogno di nuove esperienze, prima col Porto poi con la Fiorentina, non avevo più spazio e fiducia. Se resterò in Viola? Le voci sono tante. Ma io sarei felice di restare, solo che non dipende da me, spetta alla società decidere se riscattarmi. Qualunque cosa accadrà, sarò sempre grato alla Fiorentina, mi ha fatto sentire come a casa».

Condividi