Thohir scagionato dalle accuse di corruzione

thohir
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’Inter, Erick Thohir, rischia il carcere per corruzione. Problemi in Asia per il tycoon indonesiano. Le ultimissime notizie: scagionato da ogni addebito

Thohir scagionato dalle accuse – 3 maggio

Il presiedete del club nerazzurro, indagato in relazione all’organizzazione degli Asian Games, è stato scagionato da ogni addebito. Come riporta la Gazzetta dello Sport, il presidente nerazzurro è persona estranea ai fatti relativi alla corruzione del KOI come si apprende dalle dichiarazioni fatte dal Dipartimento per le relazioni pubbliche della Polizia Indonesiana. Thohir si era dimostrato fin da subito collaborativo con gli inquirenti e aveva dichiarato di aver sempre rispettato la legge ma, in caso gli fosse riconosciuto qualche errore, avrebbe accettato la pensa che gli sarebbe stata inflitta. Da parte dell’Inter era arrivata l’immediata smentita di un indagine in corso: in effetti un’inchiesta era stata aperta ma il numero uno dell’Inter ne è uscito pulito.

Thohir non è indagato – 8 marzo, ore 7.27

Erick Thohir non è indagato per lo scandalo corruzione, lo ha riferito l’Inter e la notizia sta prendendo contorni sempre più realistici anche nel panorama italiano. Il tycoon avrebbe solamente risposto alla domanda di un cronista indonesiano, che gli ha chiesto cosa avrebbe fatto se fosse risultato coinvolto. Il caso è scoppiato lo scorso novembre e gli indagati sono il segretario generale del KOI Dody Iswandi, il tesoriere Anjas Rival e il fornitore di servizi Ikhwan Agus. Nessun coinvolgimento per Thohir per ora nello scandalo corruzione.

La smentita dell’Inter – 7 marzo, ore 19.13

Presa di posizione dell’Inter sulla vicenda che ha coinvolto il presidente Erick Thohir, indagato per la corruzione del Comitato Olimpico Indonesiano di cui è presidente. Ecco la nota ufficiale diramata dal club meneghino: «In relazione alle notizie divulgate dai mezzi di informazione in queste ore, la Società informa che nei confronti del Presidente Erick Thohir non è in corso alcuna indagine. Erick Thohir è pronto a prestare la massima collaborazione all’anti-corruzione indonesiana in qualità di Presidente del Comitato Olimpico Indonesiano (KOI ndr)».

Thohir rischia il carcere: indagato per corruzione

Erick Thohir, presidente dell’Inter, rischia il carcere. Il numero uno interista deve fare i conti con alcuni problemi giudiziari in Asia. Il tycoon indonesiano, infatti, dovrà rispondere delle indagini della polizia per l’organizzazione degli Asian Games, i Giochi asiatici, che si tengono ogni 4 anni nel continente asiatico. L’accusa è di corruzione per il KOI, il Comitato Olimpico Indonesiano, di cui Thohir è presidente. Il tycoon è uscito allo scoperto e ha parlato della vicenda ad “antaranews“: «Sono pronto a pagare se ho fatto qualcosa di male. Se verrà dimostrato che ho commesso un errore durante questi ultimi mesi, sono pronto a essere punito. Noi rispettiamo la legge e questa situazione non deve essere strumentalizzata ma, come ho detto, se ho sbagliato sono pronto a pagare». Nel mirino degli investigatori ci sarebbero il segretario generale Iswandi, il tesoriere Rival e Agus Ikhwan. Il presidente nerazzurro sarà ascoltato dagli inquirenti insieme ad altri esponenti del comitato organizzatore. Una brutta gatta da pelare per il numero uno dell’Inter. Presto nuovi aggiornamenti sulla vicenda che preoccupa il magnate indonesiano, ancora proprietario, seppur in piccola parte, dell’Inter.

Condividi