Torino, Belotti: «Non mi pongo limiti»

172
© foto www.imagephotoagency.it

E’ l’anno di Andrea Belotti: gol, prestazioni e cattiveria. L’oro del Torino di Mihajlovic

Altri 2 gol al Crotone, sempre più uomo decisivo per le sorti del Torino. Signori, Andrea Belotti. Il Gallo non smette di segnare, ops cantare. Ecco le sue considerazioni in mixed zone al termine di Crotone – Torino: «L’anno scorso incontrai delle difficoltà all’inizio, d’altronde ero appena arrivato in granata. Io, però, non mi pongo limiti. Infatti nella seconda parte della stagione sono arrivati ben 11 gol. Ora ho toccato quota 10: ne sono felice e non ho voglia di fermarmi qui».
BOMBER – Il centravanti del Torino continua nel suo discorso tra passato, presente e futuro: «Fin dalle giovanili non ho mai mollato, questo è stato il mio pregio. Certe volte piangevo, ma la mai famiglia mi è sempre stata accanto. Ora non voglio assolutamente svegliarmi da questo sogno. Io il centravanti giusto per la Nazionale? Lo dirà il campo: devo continuare così per me così come per il Torino e per la selezione azzurra. Mihajlovic? Il mister ci dà sempre la giusta carica agonistica. Oggi non ho messo in campo la stessa aggressività del solito, Miha me l’ha fatto notare e mi sono reso conto di non essere io. E’ capace di ribaltarci».

Condividi