Tronchetti Provera: «Messi all’Inter, un sogno»

139
stefano pioli mazzola
© foto www.imagephotoagency.it

Tronchetti Provera, tifosissimo e partner con Pirelli dell’Inter, ha parlato di Suning, di Moratti e dell’arrivo sulla panchina nerazzurra di Pioli. E poi ci sarebbe anche Messi…

TRONCHETTI PROVERA VUOLE MESSI ALL’INTER, AGGIORNAMENTO 30 NOVEMBRE – Il sogno di Tronchetti Provera è sempre stato quello di avere Leo Messi all’Inter. Il fuoriclasse del Barcellona è un pallino del tifoso-partner dei nerazzurri e anche oggi che sembra inarrivabile, Tronchetti Provera non perde di vista la Pulce. «Il sogno è sempre Messi, io però guardo alla vita con fiducia e so che i sogni si avverano» sono le altre parole dell’imprenditore riportate questa mattina da Il Corriere dello Sport. Vedremo se questo particolare affare di calciomercato in futuro riuscirà a diventare realtà.

Tronchetti Provera, imprenditore e dirigente d’azienda italiano, amministratore delegato del gruppo Pirelli, del quale è stato presidente dal 1996 al 20 ottobre 2015, data in cui ne è diventato vice presidente esecutivo, è partner, con Pirelli, dell’Inter. Tronchetti è anche un tifosissimo della formazione interista e in occasione della presentazione del celebre calendario Pirelli a Parigi ha parlato anche di calcio a tinte nerazzurre.
LE PAROLE DI TRONCHETTI PROVERA – L’Inter ha battuto la Fiorentina con il punteggio di 4-2 e Pioli ha ottenuto la prima vittoria sulla panchina interista sotto gli occhi della proprietà nerazzurra. Tronchetti ha parlato di questo e molto altro a “Sky Sport“: «La squadra ha sicuramente bisogno di trovare continuità perché ha un grande potenziale. Tutti devono dare il massimo per 90 minuti e non per 45. Zhang più vicino? L’ho già detto, sono molto contento di questo. Ha preso casa a Milano ed è un passo importante che dà più certezze ad allenatore e alla squadra, passaggi chiave per il futuro. Niente ritorno di Moratti? Ho sentito le sue parole ma sicuramente sarà come sempre vicino alla squadra. Pioli? E’ l’uomo giusto per l’Inter: è un allenatore esperto, conosce bene il calcio italiano e può fare bene».

Condividi