Vecino piace ancora a Sarri: ma serve davvero a questo Napoli?

vecino fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Matias Vecino, centrocampista della Fiorentina, è uno degli autentici pupilli di Maurizio Sarri che lo porterebbe molto volentieri a Napoli

Il feeling tra Vecino e Sarri sboccò nel 2014, quando la Fiorentina lo cedette in prestito all’Empoli dell’attuale tecnico del Napoli. L’uruguayano, una stagione dopo, tornò a Firenze più maturo e pronto a prendersi il cuore del centrocampo dei gigliati. Le voci che lo volevano destinato a raggiungere Sarri a Napoli non si sono mai fermate, e potrebbero trovare nuova linfa nel prossimo mercato, visto che Giuntoli si sta guardando intorno alla ricerca di un terzino così come di un centrocampista. Matias è un titolare indiscusso della Fiorentina, classe 1991 e 4 anni di contratto che ne fanno un punto fermo da qui a parecchi anni. La sua valutazione oscilla sui 25 milioni di euro e il Napoli, su indicazione precisa di Sarri, potrebbe farci ancora un pensierino. Ma davvero ne avrebbe bisogno? Vecino è una sorta di Allan con più chili e centimetri, il che non guasterebbe in una mediana completata dai filiformi Jorginho e Hamsik, ma il suo arrivo comporterebbe due conseguenze non da poco: il brasiliano non accetterebbe un ruolo da comprimario e lo spazio per il talentino Marko Rog si ridurrebbe ancora di più. Vecino o lontano da Napoli?

Condividi