Veron: «Inter, serve tempo. Calcio italiano piatto»

38
inter veron
© foto www.imagephotoagency.it

La Brujita commenta la situazione interna della società nerazzurra e critica il movimento del calcio italiano, rimasto negativamente inalterato nel corso degli anni

Oggi è il presidente dell’Estudiantes, ma Juan Sebastian Veron non ha mai smesso di seguire da vicino le vicende dell’Inter. Proprio sabato l’ex centrocampista ha fatto visita a Javier Zanetti, con cui ha condiviso il campo, e potuto ammirare nel dettaglio l’operato della società nerazzurra«L’Inter è stata costruita con il lavoro della famiglia Moratti, che ha dato una grande impronta alla squadra. Ma purtroppo i cambiamenti nel calcio ci sono e Moratti ora non c’è più».

ARGENTINA BATTE ITALIA – «A parte la Juventus, nel vostro calcio tutto è cambiato. Ad esempio il Milan», continua ai microfoni di gianlucadimarzio.com «finito in mani straniere. Da un giorno all’altro però non si fa la squadra, l’Inter ha bisogno di tempo, è un po’ da sistemare ma so che tornerà grande». La stoccata finale di Veron è contro il movimento calcistico italiano, da troppo tempo privo di novità e in netto svantaggio rispetto al suo Paese: «Sono cambiate le società, il calcio in sé, e in Italia siete rimasti in pianura. Direi che è rimasto piatto, in Argentina diciamo che è come la meseta. Adesso il calcio deve ritrovare se stesso, il fascino c’è ma è rimasto indietro rispetto agli altri campionati. In Argentina si lavora molto sui vivai e i giovani crescono bene, ad esempio, qui no».

Condividi