West Ham, Carroll minacciato da due uomini armati

24
premier league mazzarri
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante degli Hammers è stato minacciato da due motociclisti armati ma è riuscito a fuggire. Sul caso indaga la polizia londinese

Giornata da dimenticare in fretta per Andy Carroll, centravanti inglese al servizio del West Ham che mercoledì, dopo aver terminato la seduta d’allenamento agli ordini di Slaven Bilic, è stato assaltato da due uomini armati mentre era alla guida della sua auto. I malintenzionati viaggiavano a bordo di due motociclette e stando alla ricostruzione fornita dai colleghi inglesi del Daily Mail , con una brusca manovra hanno cercato di tagliare la strada alla Mercedes guidata da Carroll con le armi in bella mostra. L’ex attaccante del Newcastle, tuttavia, è riuscito a governare in modo egregio la situazione d’emergenza, riuscendo a sfuggire al tentativo di rapina e trovando rifugio presso il centro soortivo del West Ham.
NESSUNA TRACCIA DEI LADRI – Il tentativo di agguato è avvenuto quando erano da poco passate le 12:30: Carroll fermo ad un semaforo è stato affiancato dai due loschi figuri che gli hanno intimato di scendere mostrandogli una pistola. Di lì la pronta reazione, forse favorita dalla paura: retromarcia fulminea e via di corsa verso il campo d’allenamento del West Ham, con i criminali al suo inseguimento. I due, tuttavia, forse intimoriti dall’arrivo delle forze dell’ordine, sono poi riusciti a far perdere le proprie tracce. Una volta arrivato al quartier generale dei Martelli, il robusto centravanti ha allertato la polizia. «Siamo stati allertati intorno alle 12:45 – ha riferito un esponente di Scotland Yard -. Due uomini hanno minacciato Carroll facendogli capire che erano in possesso di una pistola. I motociclisti hanno persino tentato di bloccare l’auto appena la vittima si è data alla fuga. La vittima ha sporto denuncia». Persone presenti nel centro sportivo degli Hammers raccontano di un Carroll visibilmente scosso dopo aver scampato il pericolo, l’attaccante, tuttavia, può dirsi fortunato, visto che da questa storia è uscito senza un graffio.

Condividi