Zenga: «Milan più avanti dell’Inter per il futuro»

202
© foto www.imagephotoagency.it

Si parla di derby e non solo: Walter Zenga, ex portiere dell’Inter, ha parlato della sfida con il Milan e anche di altre questioni interessanti

Walter Zenga è stato portiere dell’Inter e ora è solo tifoso. A proposito del derby e non solo Zenga ha detto: «L’Inter ha reagito perché c’era il cambio di allenatore e nel derby ha fatto bene. Ogni allenatore ha le sue convinzioni ed è giusto così. Medel difensore centrale è stato utile per alzare la squadra, oggi la bravura tecnica e la rapidità di esecuzione sono fattori decisivi e per questo Geoffrey Kondogbia non sembra al massimo. Il derby non esalta troppo gli interisti ma va bene così. Icardi nelle partite dell’Inter non è che ha fatto tanto in termini di gioco, lui è un terminale offensivo e deve buttar dentro la palla, non partecipa troppo alla manovra. Ha determinate caratteristiche e va sfruttato per quello, solo che alle sue spalle ha bisogno di uno che si butta dentro e dà aiuto».

ZENGA E L’INTER – «Proprietà cinese? Ho avuto un’esperienza al Wolverhampton, chi viene da fuori compra la storia ma deve salvaguardare il futuro e ai Wolves non è andata bene. L’importante è stabilire i ruoli e decidere chi decide cosa. Da interista tempo che il Milan come prospettiva futura sia messo meglio e sia più avanti. Con proprietà del genere chi lavora nel quotidiano non ha potere decisionale e questo crea problemi. Eder? Con me alla Sampdoria era capocannoniere con nove gol giocando in una posizione simile a quella attuale e penso possa essere decisivo per l’Inter» ha chiuso Walter Zenga a Radio Rai.

Condividi