Diverbio Allegri – Bonucci, il tecnico voleva dimettersi!

allegri bonucci juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Allegri – Bonucci, è diverbio tra il tecnico e il difensore della Juventus durante la vittoria col Palermo: andrà in tribuna per Porto – Juventus

Diverbio Allegri – Bonucci: la calma e la pace – 25 febbraio, ore 7.20

La calma stavolta è arrivata dopo la grande tempesta. Allegri ha minacciato di andarsene dopo il diverbio con Bonucci e lo stesso ha fatto il difensore, ma adesso la situazione sembra essersi ricomposta. Secondo Tuttosport lo scontro tra l’allenatore e il difensore avrebbe addirittura rinsaldato il gruppo, dando ancor più motivazioni agli altri giocatori. A Vinovo gira inoltre la battuta secondo cui Allegri e Bonucci lo avrebbero fatto apposta per caricare l’ambiente. Difficile pensare che sia andata così, più facile parlare di pace: i due si sono chiariti e la Juve è pronta a ripartire serenamente.

Diverbio Allegri – Bonucci: retroscena clamoroso! – 24 febbraio, ore 7.00

A una settimana esatta dalla lite tra Bonucci e Allegri è ancora un eufemismo dire che la tempesta ha solo accennato a placarsi. Emergono infatti clamorosi retroscena, portati a galla da La Gazzetta dello Sport. Allegri avrebbe minacciato di dimettersi e avrebbe dato un aut aut alla società: «O lui o io». Il confronto con la Juventus sarebbe avvenuto sabato a Vinovo, Allegri voleva dare un segnale forte escludendo Bonucci e ha minacciato l’addio in caso contrario. La dirigenza ha scelto il bene della squadra e si è schierata dalla parte del tecnico. Lo stesso Bonucci ha paventato la possibilità di andar via una volta saputo della tribuna al Dragao, ma il caso sembra rientrato. Se i risultati danno ragione a Allegri, la gestione dello spogliatoio è ancora deficitaria.

Diverbio Allegri – Bonucci, il tecnico: «Leo ha chiesto scusa» – 23 febbraio

Allegri prova a mettere la parola fine alla vicenda Bonucci. Il tecnico ha parlato in conferenza stampa dopo la sfida con il Porto e ha chiuso il caso: «La squadra sta avendo una crescita importante. Quello che è successo venerdì con Bonucci dispiace a tutti ma Leo ha chiesto scusa. Noi abbiamo una squadra importante: se manca uno gioca un altro, abbiamo tanti difensori e in questo momento stanno tutti bene ma quello che conta è non perdere solidità».

Diverbio Allegri – Bonucci: il tecnico si multa. Il difensore pensa all’addio – 22 febbraio, ore 12

Grande scalpore in casa Juventus per le scelte di Allegri: Bonucci andrà in tribuna con il Porto a causa della lite con il tecnico. Il difensore, secondo “La Gazzetta dello Sport“, è molto deluso dalla decisione del tecnico e in un primo momento ha pensato a un addio immediato. Nei prossimi giorni ragionerà a mente più fredda. Il difensore è da tempo nel mirino di Chelsea e Manchester City e Conte e Guardiola potrebbero tornare all’assalto, sfruttando l’impasse tra il centrale e la Juventus.

Diverbio Allegri – Bonucci: la multa e la sorpresa – 22 febbraio, ore 7.20

Allegri si multerà per il diverbio con Bonucci nella partita con il Palermo di venerdì. Il tecnico vuole che la Juventus dia l’esempio e vuole essere il primo a farlo, tanto che sarà sanzionato per quel battibecco. Bonucci finirà in tribuna contro il Porto (e forse con l‘Empoli) perché è uno dei senatori e Allegri non si aspettava un comportamento simile. Il difensore è rimasto sorpreso dalla vicenda, scrive La Gazzetta dello Sport: ieri è arrivato con cinque minuti di ritardo all’allenamento, cosa non da lui. Era abbastanza nervoso e c’è chi lo ha visto molto arrabbiato, non si aspettava questo trattamento soprattutto in virtù del recente periodo delicato passato in famiglia. Il rapporto tra lui e Allegri non è mai decollato ma ora è ai minimi storici.

Diverbio Allegri – Bonucci: rischio esclusione anche con l’Empoli? – 21 febbraio, ore 23.30

Il caso Bonucci continua a far discutere. Il difensore bianconero, dopo il diverbio con Allegri, non prenderà parte al match di Champions League con il Porto. Ma la “punizione” terminerà qui? Secondo quanto riportato da Sky Sport, infatti, tra i due non ci sarebbe stato alcun chiarimento ed è dunque impossibile prevedere quello che accadrà sabato 25 febbraio nel match contro l’Empoli.

Diverbio Allegri – Bonucci: le dichiarazioni dell’allenatore – 21 febbraio, ore 20.02

Allegri ha chiuso il possibile caso legato al difensore della Nazionale, parlando così a Premium Sport: «Bonucci? Non c’è assolutamente niente: nella stagione si prendono delle decisioni, Leo ha capito e domani va in tribuna. Non c’è stato nessun caso, non ci saranno strascichi. Domani bisognerà essere pronti, siamo pronti a giocare. Decisione di portarlo comunque è normale? Resta in gruppo perché la cosa è stata chiarita, Bonucci è importantissimo per la Juventus e deve essere con il gruppo: è un momento importante e delicato della stagione, dopo la partita di domani avremo l’Empoli e poi a distanza di tre giorni ci sarà il Napoli in Coppa Italia. E’ giusto che Leo venisse, è uno dei calciatori più rappresentativi di questa squadra».

Diverbio Allegri – Bonucci: le parole del tecnico bianconero – 21 febbraio, ore 19.13

Confermate le indiscrezioni delle ultime ore: Leonardo Bonucci andrà in tribuna per Porto – Juventus. Ecco la conferma di Massimiliano Allegri in conferenza stampa: «Domani Bonucci va in tribuna: dopo la partita ho parlato e ridimensionato perchè non è successo nulla, ma per rispetto dei tifosi e della società è giusto prendere questa decisione. E’ concordato con la società».

Diverbio Allegri – Bonucci, niente Porto? Le parole di Nuno – 21 febbraio, ore 18.07

Leonardo Bonucci andrà in tribuna domani sera per Porto – Juventus a seguito del diverbio con Massimiliano Allegri. Intervistato da Premium Sport, il tecnico dei Dragoes Nuno Espirito Santos ha commentato così l’eventualità: «Problemi nello spogliatoio della Juventus? Allegri è un ottimo allenatore e saprà risolvere eventuali problemi. A mio avviso Bonucci giocherà, ma se mi dite che non giocherà sarei molto contento».

Allegri, diverbio con Bonucci: il difensore in tribuna contro il Porto – 21 febbraio, ore 17,10

Con ogni probabilità, Leonardo Bonucci non giocherà l’andata degli ottavi di Champions League contro il Porto. Partito con i compagni per il Portogallo, il difensore bianconero assisterà alla partita dalla tribuna dell’ ‘Estadio Do Dragao’. Una punizione decisa dopo l’acceso diverbio tra il giocatore e l’allenatore Allegri nel finale di Juventus-Palermo giocata venerdì sera. Attesa la conferma nella conferenza stampa del tecnico bianconero in programma nel tardo pomeriggio.

Allegri, diverbio con Bonucci: il difensore in tribuna con il Porto? – 21 febbraio

La Juventus ha terminato l’allenamento in vista della sfida di Oporto dove domani affronta il Porto negli ottavi di finale di Champions League ma in casa bianconera è ancora una volta il caso AllegriBonucci a tenere banco. Secondo “La Gazzetta dello Sport“, Leonardo Bonucci, che sarà multato dalla società bianconera per il diverbio con l’allenatore, potrebbe essere spedito in tribuna dall’allenatore: una scelta punitiva dopo il confronto a dir poco pacato tra i due.

Allegri – Bonucci: multa per il difensore – 20 febbraio, ore 8.02

Il litigio in campo tra Allegri e Bonucci porterà a una multa, La Gazzetta dello Sport scrive che ci sarà una sanzione per il difensore. La Juventus non ha gradito le parole dell’ex pisano nei confronti del tecnico anche se la situazione si è ricomposta quasi immediatamente. Bonucci si è accorto di aver sbagliato e Allegri ci ha messo una pietra sopra, ma la Juventus è intransigente e multerà il giocatore.

Allegri – Bonucci: possibile sanzione per il difensore – 19 febbraio

Massimiliano Allegri e Leonardo Bonucci hanno avuto un diverbio in campo. Il difensore chiedeva, in maniera insistente, il cambio di Marchisio (lo vedeva stanco) il tecnico della Juventus ha risposto (il labiale è stato ripreso dalle telecamere) con un colorito «stai zitto e pensa a giocare» con l’aggiunta di parole irri­petibili («testa di c. e vaffa….»). I due si sono chiariti e rappacificati alla presenza di Marotta, Nedved e Paratici e il club non è preoccupato per i ripetuti screzi (Dybala, Lichtsteiner, Dani Alves, la fuga dal ritiro di Cuadrado, Higuain) ma potrebbe sanzionare il difensore. A riferirlo è “La Gazzetta dello Sport“.

Juventus – Palermo: Allegri sul diverbio con Bonucci – 18 febbraio

Piccolo caso in casa Juventus, con un diverbio nato tra il tecnico Massimiliano Allegri e Leonardo Bonucci. Sulla questione si è soffermato l’allenatore livornese in conferenza stampa: «Il rispetto ci vuole sempre. Dybala è uscito e si è accorto di aver sbagliato, è un ragazzo giovane ed ha chiesto scusa, con Lichtsteiner c’è stata un’incomprensione, prima mi ha chiesto il cambio ma invece poi stava bene. Con Leonardo non è successo niente di che, ci vuole rispetto sempre e ci sono modi per dire le cose, fa parte dell’educazione. Ma in momenti di tensione qualcuno può sbagliare…».

Juventus – Palermo: Massimiliano Allegri a Sky Sport

Juventus batte Palermo 4-1 e bianconeri sempre più padroni del campionato. L’allenatore juventino Massimiliano Allegri, nel dopo gara, ha analizzato così la prova dei suoi: «Abbiamo giocato una buona partita, rallentando dopo il nostro 1-0. Il gol del Palermo alla fine era da evitare – ha detto a Sky Sport – Pjaca? Ha fatto una buona prova, avendo due-tre spunti importanti. E’ un giocatore giovane, deve crescere e ha bisogno di tempo, senza dimenticare che viene da un campionato molto diverso. Bonucci? C’è stata un’incomprensione che può capitare, perchè Pjaca, Sturaro e Marchisio mi avevano chiesto il cambio. Siamo stati calmi, nessun problema dento lo spogliatoio. Pjanic? E’ stato fuori per problemi post-operazione alla caviglia, poi Marchisio doveva recuperare la forma; sono contento per lui e per il suo gol. Dobbiamo continuare con quell’intensità di gioco anche se c’è margine di miglioramento. Conto il Porto difficilmente cambieremo modulo. Loro stanno bene, sono forti in difesa e nelle ripartenze e hanno giocatori veloci. Sarà difficile giocare a casa loro, sono abituati a queste sfide. Il gap con le altre squadre di Champions League? Noi dobbiamo sapere di essere all’altezza, poi più si va avanti più si incontrano squadre forti, vedi solo il Bayern e il Real Madrid»