Benvenuti sulla giostra Roma: in 9 partite su 10 spettacolo ai titoli di coda

Benvenuti sulla giostra Roma: in 9 partite su 10 spettacolo ai titoli di coda
© foto www.imagephotoagency.it

La Roma, in 9 partite su 10, ha sempre regalato emozioni dall’80’ in avanti. Ecco i numeri della formazione giallorossa

Fino alla fine! La Roma può prendere in prestito il motto della Juventus, a giudicare dai numeri delle prime 10 partite disputate sin qui in stagione (8 in campionato e 2 in Champions League). I giallorossi sembrano essere usciti dalla crisi e sembrano aver svoltato ma continuano a regalare grandi emozioni, negative e positive, negli ultimi minuti di ogni partita. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, delle 10 partite stagionali fin qui disputate dalla Roma, ben 9 hanno fatto registrare una rete oltre il minuto 80. Tutto è iniziato all’Olimpico Grande Torino contro il Toro, con il gran gol di Edin Dzeko allo scadere, al 44′ del secondo tempo. Contro l’Atalanta, alla seconda, è arrivata una maxi-rimonta, da 1-3 a 3-3, con il gol di Manolas arrivato a 8 minuti dal termine.

Alla terza contro il Milan la prima delusione, con il gol di Cutrone arrivato in pieno recupero, praticamente al 5′ di recupero del secondo tempo. Ancora una delusione alla quarta giornata, contro il Chievo, con la rete di Stepinski, valida per il 2-2, a 7′ dalla fine del match. Stesse emozioni anche in Champions League. Contro il Real è arrivato il gol di Mariano nel recupero ad analizzare il risultato, idem contro il Viktoria Plzen con il 5-0 di Dzeko e con il 4-0 di Kolarov in campionato contro il Frosinone. Poi gol nei 10 minuti finali contro Lazio ed Empoli. n questo speciale dato, per 6 volte è stata la Roma a segnare negli ultimi 10 minuti (Torino, Atalanta, Frosinone, Lazio, Viktoria Plzen ed Empoli), mentre in 3 occasioni (Milan, Chievo e Real Madrid) ha subito gol. Solo a Bologna, alla quinta giornata, contro la squadra di Inzaghi non sono arrivati gol nel finale: Mattiello e Santander avevano già matato la Roma, la sfida del Dall’Ara era già chiusa da un pezzo…