Pisacane: «In Serie A dopo aver sconfitto la malattia»

rastelli
© foto www.imagephotoagency.it

L’esordio in Serie A atteso da mesi: un sogno che si realizza, all’età di 30 anni per il terzino del Cagliari Fabio Pisacane

La Serie A racconta sempre belle storie, non ultima quella di Pisacane che in Cagliari – Atalanta ha scoperto cosa significhi sentirsi un calciatore di Serie A. All’età di 14 anni gli fu diagnosticata una sindrome al sistema nervoso. Il calciatore rossoblu rimase paralizzato e finì addirittura in coma, ma realizzò comunque il sogno da bambino completando il percorso di crescita nel settore giovanile del Genoa. Poi passò al professionismo: Lumezzane, Ancona, Avellino. Carriera decorosa ma senza slanci nel massimo torneo nazionale. Qualcuno se lo ricorda anche per la sua denuncia dopo un tentativo di combine legato allo scandalo calcioscommesse. Ora, per Pisacane è arrivata finalmente la A.

 LE PAROLE – L’esterno basso, Fabio Pisacane ha commentato così il momento della sua prima volta assoluta in massima serie in zona mista: «Ho iniziato a realizzare che il mio momento sarebbe arrivato a breve soltant quand mister Rastelli me l’ha comunicato lo scorso giovedì. Ho lottato per anni, adesso finalmente ci sono riuscito: questo giorno lo attendevo da tempo. Il match di oggi è stato un mix di emozioni, dopo anni di sofferenza in cui non ho mai alzato bandiera bianca». Lo stesso tecnico del Cagliari esprime il suo pensiero: «Pisacane? Nel calcio esistono gli architetti, gli ingegneri e chi si ritrova soltanto un secchiello tra le mani. Nonostante ciò, però, questi ultimi riescono ad essere decisivi per la propria squadra».