Connettiti con noi

Calciomercato

Meno cessioni e acquisti mirati: il Genoa è cambiato, ma a gennaio…

Pubblicato

su

ferrero preziosi sampdoria genoa

Il Genoa è cambiato sul mercato: meno cessioni di nomi eccellenti, acquisti mirati e solidità. Preziosi a gennaio potrebbe cedere un tassello, ma non sono escluse contromosse

Il Genoa dell’ultima estate ha cambiato pelle sul mercato: meno cessioni, acquisti ponderati ed una rosa che, per la prima volta da anni a questa parte, non è stata rivoluzionata durante il mercato. Del resto il patron Enrico Preziosi, nel corso di un incontro al Porto Antico di Genova qualche mese fa, era stato chiaro: i rossoblu restano una società in vendita, ma con una situazione decisamente più sana rispetto al passato. Per questo motivo non c’è stato bisogno di fare grosse cessioni ed i pezzi grossi, da Tomas Rincon e Leonardo Pavoletti, per cui addirittura il Napoli offriva 20 milioni di euro nel corso dell’ultimo giorno di mercato, sono rimasti tutti. Anche gli acquisti sono stati giusti: da Davide Biraschi e Lucas Ocampos, giocatori giovani oppure in cerca di un rilancio.

MERCATO GENOA: A GENNAIO UNA CESSIONE? – Non è detto a questo punto che a gennaio non possa comunque esserci una cessione eccellente, riporta stamane Il Secolo XIX, ma non è escluso che questa volta, a differenza degli altri anni, quando spesso durante l’inverno Preziosi era solito andare incontro a mini-rivoluzioni tattiche, non vengano prese delle contromisure già in casa, con la possibilità di avere giocatori già pronti ad alternarsi a quelli che di regola dovrebbero essere i titolari per diventare vere e proprie alternative.