Cognigni: «Contestazione? I tifosi hanno ragione. Su Sousa e sul nuovo stadio…»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente esecutivo della Fiorentina Mario Cognigni ha detto la sua sulla contestazione dei tifosi, su Sousa, sul bilancio dei viola e non solo

Mario Cognigni, presidente esecutivo della Fiorentina, ha parlato del difficile momento del club viola. Tra il bilancio in passivo e la contestazione dei tifosi, il presidente esecutivo dei gigliati non ha voluto esimersi dal dare delle risposte ai tifosi. Queste le parole di Cognigni: «Abbiamo avuto un CdA tecnico. La Fiorentina è sotto l’osservazione del fair play finanziario e deve approvare il bilancio con un po’ di anticipo. Chiuderemo ancora una volta il bilancio in passivo, con una perdita da 4 milioni che dovrà essere ripianata dalla proprietà, dopo un intervento nel corso del 2016 con una liquidità di circa 10 milioni. Questo dice tanto sulla volontà della famiglia Della Valle di continuare a investire nel futuro del club. Vogliamo continuare a costruire una rosa importante ma dovremo muoverci anche per valorizzare il brand e le strutture del settore giovanile. Contestazione? I tifosi hanno ragione, noi siamo i primi a contestare. Non siamo per niente soddisfatti dei risultati. Futuro? Bisogna avere equilibrio. Sousa? Tutti gli allenatori dipendono dai risultati. E’ un allenatore che sta vivendo un momento in difficoltà, dobbiamo stare vicini a lui e a tutti i nostri tesserati. Nuovo stadio? Presenteremo la nuova casa della Fiorentina il prossimo 10 marzo».