Come giocherà il Milan di Gattuso: la dirigenza ha già scelto uomini e modulo

Come giocherà il Milan di Gattuso: la dirigenza ha già scelto uomini e modulo
© foto www.imagephotoagency.it

Come giocherà il Milan di Gattuso: la dirigenza intende salvaguardare gli acquisti estivi in tutto e per tutto. Spazio al 3-4-1-2 con Calhanoglu dietro le punte?

Il pareggio contro il Toro ha messo la parola fine all’avventura di Vincenzo Montella sulla panchina del Milan. L’Aeroplanino ha pagato a carissimo prezzo una povertà di risultati molto preoccupante soprattutto in campionato, visto che adesso i rossoneri rischiano seriamente di essere tagliati fuori dalla corsa alla Champions League con troppi mesi d’anticipo. Montella, suo malgrado, si è ritrovato anche a lottare in totale solitudine, dopo essere stato scaricato a pochi minuti dall’inizio della gara d’andata contro l’Aek Atene in Europa League dal direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, il primo uomo ad aver sfiduciato il tecnico. Il futuro adesso si chiama Gennaro Gattuso, promosso dopo aver guidato la Primavera per qualche mese. Una scelta di rottura, che però lascia parecchie incognite vista la pochissima esperienza ad alti livelli del tecnico calabrese. E i tifosi ora si chiedono come potrà giocare il Milan con Gattuso alla guida di una squadra che non ha più tempo per perdere tempo.

ORDINI DALL’ALTO – Prima di indagare le possibili novità tattiche è necessaria una premessa, che avrà delle conseguenze anche sulla disposizione in campo dei giocatori: Gattuso è la soluzione migliore possibile in questo momento, perché è quella più economica e con un margine di rischio minimo. Rino prende il Milan in corsa, accontentandosi di traghettarlo fino a fine stagione, eseguendo dunque una missione affidatagli dalla società, che già gli ha annunciato che l’anno prossimo ci sarà un altro allenatore. Gattuso ha accettato queste condizioni svantaggiose, perché vuole comunque correre il rischio di prendere in mano un gruppo non plasmato da lui, ma che nel caso in cui portasse a casa risultati positivi gli consentirebbe di costruire le basi di una brillante carriera da allenatore dopo le esperienze agrodolci di Palermo, Ofi Creta, Sion e Pisa.

RISULTATI SUBITO – In questo senso Gattuso eseguirà gli ordini societari anche dal punto di vista tecnico-tattico, consegnando le chiavi della squadra ai tanti giocatori arrivati dal mercato estivo. La difesa a tre e il centrocampo a quattro saranno i capisaldi della gestione del nuovo allenatore, con BonucciMusacchioBigliaKessié e Rodriguez che saranno valorizzati in maniera netta. Davanti non è escluso che Gattuso dia spazio alla figura del trequartista di ancelottiana memoria, con Calhanoglu sistemato fra le linee. Ma per quanto riguarda il tandem d’attacco non ci sono dubbi: verranno privilegiati su tutti SusoAndré Silva, due patrimoni che il Milan deve salvaguardare per poter anche pensare di incrementare il valore dei due giocatori in sede di mercato. Gattuso è conscio di avere due missioni: portare a casa i risultati e accontentare, in tutto e per tutto, una società che gli sta regalando l’opportunità più importante della carriera.