Cutrone e il tabù trasferta: contro il Betis servirà un Patrick versione San Siro

Cutrone e il tabù trasferta: contro il Betis servirà un Patrick versione San Siro
© foto www.imagephotoagency.it

Patrick Cutrone sarà l’attaccante titolare di Gattuso in Betis Siviglia-Milan. Gli ultimi 9 gol li ha realizzati in casa, a San Siro

Si esalta a SanSiro, inutile negarlo, ma stasera c’è bisogno di un Cutrone versione San Siro anche a Siviglia, al BenitoVillamarin, stadio del Betis. RinoGattuso dovrebbe affidarsi al 3-5-1-1 con Borini e Laxalt sugli esterni e con Suso alle spalle dell’unica punta Patrick Cutrone (Gonzalo Higuain ha un problema alla schiena e proverà a recuperare per la Juve). L’attaccante del Milan è nato pronto ma deve lottare contro un tabù: gli ultimi 9 gol sono arrivati fra le mura amiche, a San Siro.

Stasera, al Benito Villamarin, servirà un super Patrick. L’ultima firma lontano dal Meazza risale a Roma-Milan dello scorso febbraio. Dettagli, forse, rispetto a quanto gli chiede Gattuso, che punta soprattutto sull’aspetto caratteriale: «Voglia e veleno li ha. Quando non gioca mette il muso, quando gioca è teso, bisogna saper parlare con la sua anima: se non si sente protagonista lo puoi perdere. Deve migliorare un po’ quando non è protagonista, perché nello spogliatoio è una cosa che si nota». Stasera per il giovane centravanti rossonero un’occasione ghiotta. Per non mettere il muso e per tornare a esultare lontano da San Siro.