Emergenza Coronavirus, Pastore: «Normale che i club non paghino»

pastore roma
© foto www.imagephotoagency.it

Emergenza Coronavirus: Pastore racconta la sua esperienza in questo periodo difficile. Ecco le parole dell’argentino

Javier Pastore parla dell’emergenza Coronavirus alla radio argentina La Red. Ecco le sue parole sul particolare momento.

PASTORE – «Coronavirus? La nostra vita non sarà più quella di prima, cambieranno molte cose. Anche quando potremo tornare a uscire di casa, non so tra quanto, non potremo fare le stesse cose di prima. Sicuramente si giocherà inizialmente a porte chiuse, se Dio vuole potremo riprendere tra due mesi ma ad esempio in Cina sono in quarantena da tre mesi e ancora non sono tornati a giocare. Siamo in contatto con i dirigenti della Roma e con l’AIC per capire l’evoluzione della situazione. Secondo me è normale che i club non ci paghino se non gli facciamo guadagnare soldi, come in questo momento».