Ranieri esonerato, c’è lo zampino dello spogliatoio

ranieri palermo
© foto www.imagephotoagency.it

Esonero Ranieri, la panchina barcolla: il tecnico italiano sarebbe vicino ad essere sollevato dall’incarico a causa del rendimento negativo in Premier League

Esonero Ranieri: i giocatori contro – 24 febbraio, ore 7.10

Sono due le motivazioni che hanno portato all’esonero di Claudio Ranieri. Una è la caduta libera in campionato, una serie di sconfitte consecutive che non accenna a fermarsi e che ha fatto propendere per un cambio di rotta. L’altra è agghiacciante e riguarda lo spogliatoio perché la vecchia guardia si è rivoltata contro il mister e lo ha sfiduciato. Gente come Morgan, Vardy e Drinwkater – gli stessi che fino a sedici mesi fa erano giocatori di bassa fascia senza tanta copertura mediatica – hanno “giocato contro” Ranieri, come si dice in questi casi. Stando ai media inglesi lo spogliatoio, o almeno una parte consistente di esso, ha voltato le spalle al tecnico che li aveva portati a vincere la Premier.

Esonero Ranieri: le parole di Spalletti – 23 febbraio, ore 23

Al termine del match contro il Villareal, Luciano Spalletti ha commentato così l’esonero di Claudio Ranieri: «Mi dispiace davvero molto, si vede in questo sport cos’è la riconoscenza. Non ce n’è neanche un po’. Credo che avesse tanti meriti in questa squadra. Grazie a lui sono andati oltre il possibile. Visto che è di Roma lo aspettiamo, se viene a trovarci siamo contenti. Il risultato con il Siviglia era ribaltabile e con una squadra fisica come il Leicester sarebbe stato in grado di passare».

Esonero Ranieri, il commento del Leicester – 23 febbraio, ore 22.20

Il Leicester, annunciando l’esonero di Claudio Ranieri, ha voluto ricordare l’impresa compiuta dal tecnico durante la scorsa stagione. «Tuttavia – ha scritto il club – i risultati nell’attuale campionato mettono a rischio la quadra ed il club ritiene a malincuore che un cambio della guida, sebbene doloroso, sia necessario». Queste le parole del vicepresidente delle Foxes Aiyawatt Srivaddhanaprabha: «E’ stata la decisione più dura che abbiamo dovuto prendere. Il nostro dovere però è mettere davanti a tutto gli interessi a lungo termine della società ed i sentimenti vanno messi da parte. Gli saremo sempre grati per quello che ci ha fatto raggiungere» 

Esonero Ranieri, il saluto di Lineker – 23 febbraio, ore 22.00

Un fulmine a ciel sereno? Forse sì forse no, perché Ranieri è stato cacciato dopo la più onorevole delle recenti sconfitte. Il tecnico delle Foxes è stato mandato via dal patron asiatico che comunque ha ringraziato il romano per la gioia dell’anno scorso. Subito sui social si è registrato lo sgomento da parte dei fan di Ranieri e del Leicester, quello più famoso di tutti è senza dubbio Gary Lineker che ha twittato in italiano: «Grazie mille per tutto, Claudio».

Esonero Ranieri, è ufficiale – 23 febbraio, ore 21.05

La attendevamo ed è arrivata dopo pochi minuti, c’è la nota ufficiale dell’esonero di Ranieri. Craig Shakespeare e Mike Stowell al momento prenderanno il posto di Ranieri, ma il LCFC è già alla ricerca di nuovi allenatori. Non era un buon momento per le Foxes, ma ora è arrivata la mazzata definitiva. In neppure un anno Ranieri dalle stelle alle stalle.

Esonero Ranieri, c’è chi dice sì – 23 febbraio, ore 21.00

In Inghilterra sono sicuri dell’esonero di Claudio Ranieri. Sul sito del Leicester ancora non sono spuntati comunicati ufficiali ma i media danno per fatto l’addio del romano alle Foxes dopo l’ennesima sconfitta, stavolta in Champions League. Lo Sports Mail è convinto dell’esonero e tutto fa pensare che a breve potrebbero arrivare i comunicati tanto attesi. Per Ranieri sarebbe un addio beffa: l’anno scorso l’impresa Premier e oggi il baratro, con la zona retrocessione lontana un punto.

Esonero Ranieri, adesso rischia davvero – 20 febbraio, ore 8.45

Claudio Ranieri rischia l’esonero, il tecnico è stato eliminato dalla FA Cup dal Millwall nel quinto turno e adesso è veramente a un passo dall’addio. Il suo Leicester non ha mai vinto in Premier League nel 2017 e addirittura non ha mai segnato e adesso c’è la Champions League contro il Siviglia, nettamente più in forma. La gara con il team andaluso sarà decisiva per capire di più su Ranieri e sul suo possibile esonero, scrive La Gazzetta dello Sport. Sta di fatto che la sua avventura con le Foxes potrebbe essere al capolinea.

Esonero Ranieri, le parole del romano – 16 febbraio, ore 10.00

Claudio Ranieri è a rischio ma ci crede. A Montecarlo per un premio, Ranieri ha detto: «Spero di restare al Leicester a vita come ha detto Lineker. Stiamo vivendo un anno difficile, ma lo spogliatoio è unito e questa è la cosa che mi fa essere più ottimista. La gente si accorgerà che siamo capaci di uscire da questa crisi. La passata stagione i risultati sono arrivati subito e settimana dopo settimana abbiamo avuto fiducia e fissato obiettivi sempre più alti. Adesso senza le vittorie abbiamo perso un po’ di fiducia, ma sono ottimista».

Esonero Ranieri, lo Swansea lo inguaia – 12 febbraio, ore 19.10

Il Leicester City perde con lo Swansea City in trasferta e rischia la retrocessione. Adesso è un punto sopra la diciottesima posizione in Premier League e momentaneamente fuori dalla zona retrocessione ma la sconfitta di oggi viene già vista come più di un campanello di allarme per il tecnico romano. La dirigenza potrebbe cacciarlo a breve e quindi nemmeno un anno dopo lo straordinario successo in Premier, potrebbe arrivare l’esonero.

Esonero Ranieri: «Crisis? Are you having a laugh?» – 8 febbraio, ore 14.07

L’edizione sportiva del tabloid Mirror stamane dedica la prima pagina a Claudio Ranieri: «Crisi? Stai ridendo?». Il titolo nasce dalla decisione del proprietario del Leicester di confermare il manager sulla panchina del club. Ma il tecnico romano è chiamato a dare una prima risposta già stasera, in occasione del replay di FA Cup contro il Derby County.

Esonero Ranieri: il comunicato del club per l’allenatore – 7 febbraio, ore 15,02

Il Leicester ha emesso un comunicato in favore di Claudio Ranieri, al centro di voci di esonero negli ultimi giorni. Ecco quanto apparso sul sito delle ‘Foxes’: «Alla luce delle recenti voci, il Leicester City Football Club vuole rendere assolutamente chiaro il suo sostegno incrollabile verso il suo Team Manager, Claudio Ranieri.
Mentre c’è bisogno di migliorare l’andamento recente, il successo senza precedenti ottenuto nelle ultime stagioni si è basato saldamente sulla stabilità, solidarietà e determinazione per superare anche la più grande delle sfide. L’intero Club è e rimarrà unito dietro il suo direttore e dietro i suoi giocatori, collettivamente e saldamente incentrato sulle sfide future
».

Esonero Ranieri: due gare decisive – 7 febbraio, ore 9.35

Ranieri ha davanti due gare decisive per il suo futuro, quella di FA Cup col Derby County e quella di Premier League con lo Swansea City. C’è chi parla di esonero imminente per il tecnico romano: dopo il miracolo 2015-16, ecco il possibile flop ma prima bisogna aspettare i prossimi risultati. Il replay con il Derby in coppa viene considerato un match importante ma sarà la gara successiva con lo Swansea a essere decisiva, perché sarà uno scontro salvezza in piena regola. Dovesse perdere quello, Ranieri potrebbe trovarsi senza panchina.

Esonero Ranieri, le ultime dall’Inghilterra – 6 febbraio, ore 18.36

La difficile situazione del Leicester si è acuita dopo la sconfitta rimediata contro il Manchester United. I bookmakers hanno abbassato la quota dell’esonero da 3,75 a 2,75,  visto che l’ipotesi che Ranieri sia sollevato dall’incarico si fa sempre più plausibile.

Esonero Ranieri, Mourinho acuisce la crisi – 6 febbraio, ore 7.51

La crisi del Leicester è senza fine e a farne le spese potrebbe essere Claudio Ranieri. Le Foxes sono a un passo dalla zona retrocessione e il momentaccio è stato acuito da José Mourinho, che ieri col Manchester United è andato a vincere a Leicester tre a zero. Ranieri assicura che il rapporto con la dirigenza è buono ma è certo che nelle prossime settimane la proprietà degli inglesi valuterà se dare una sterzata con il cambio di allenatore o meno. Ranieri non sta vivendo il miglior momento al Leicester, ma va detto che finora aveva avuto solo alti e pochissimi bassi.

Esonero Ranieri, le ultime

Ranieri ha scritto la pagina più bella dell’anonima storia calcistica del Leicester, nonchè una delle più avvincenti nelle ultime stagioni di Premier League, eppure ciò non è bastato a garantirgli l’immunità dall’esonero. La voce arriva dalla stampa inglese, il trend decisamente negativo di questa stagione in campionato espone fortemente il Leicester al rischio retrocessione in Championship e la dirigenza inglese, per evitare il tracollo, starebbe pensando al cambio di guida tecnica in panca. Ranieri, dal canto suo, crede che il gruppo sia ancora unito ma dichiara a sorpresa: «Se i calciatori non credono più in me, devono chiedere di cambiare allenatore al presidente». La fiaba moderna del football inglese pare che, stavolta, non avrà alcun lieto fine: nel calcio moderno che viaggia veloce non c’è più spazio per la riconoscenza né il tempo di rimediare agli errori commessi.