Gabetto sigla la tripletta di Natale – 25 dicembre 1938 – VIDEO

Il 25 dicembre 1938 Guglielmo Gabetto mette a segno una storica tripletta nel match di Coppa Italia tra Padova e Juventus

La storia calcistica di Guglielmo Gabetto, torinese d’oc, si divide tra le due più grandi società piemontesi, la Juventus e il Torino, squadre in cui ha militato diventando a suo modo bandiera, senza mai lasciare i confini della sua regione di origine. Guglielmo Gabetto nacque nel febbraio 1916 e trovò la morte prematuramente nella tragedia di Superga del 4 maggio 1949. In entrambi i club fu protagonista, vivendo prima il crepuscolo del Quinquennio d’oro bianconero, e poi partecipando alla meravigliosa epopea del Grande TorinoGabetto era un attaccante completo, rapido e dotato di buon dribbling, fantasioso nelle giocate e ben coordinato, capace di sprigionare tiri precisi e potenti. Era “uomo spogliatoio”, figura sempre più rara nel calcio moderno ma assolutamente fondamentale per tenere unita una squadra dinnanzi alle difficoltà.

Il 25 dicembre 1938: Padova-Juventus 1-3

La storia della sua tripletta al Padova nella notte di Natale del 1938 è semplice e allo stesso tempo incredibilmente romantica. Sono i sedicesimi di finale di Coppa Italia, la Juventus non vive un grande momento dopo la fine del ciclo d’oro della prima metà degli Anni ’30. Uno dei pochi trascinatori di questa squadra in difficoltà è proprio Gabetto, sempre pronto a mettersi in gioco e a sacrificarsi per i suoi compagni. Proprio lui sarà decisivo con una fantastica tripletta che ribalterà lo svantaggio iniziale targato Degli Esposti. Gabetto pareggerà i conti dopo solo un minuto e porterà i bianconeri in vantaggio entro la fine della prima frazione di gara, per poi chiudere definitivamente i giochi ad una manciata di minuti dal novantesimo. La sconfitta contro una squadra di Serie B avrebbe rappresentato un’umiliazione indescrivibile per un club di alto lignaggio come la Juventus e, anche se non servì a portare i bianconeri in fondo alla competizione – eliminati il turno seguente dal Genova per 1-0 -, renderà comunque liete le feste di tutti i suoi tifosi.

Gabetto fu dunque anche un bomber di grande valore. Grazie ai 102 gol segnati con la Juventus, si posiziona nella top ten dei marcatori bianconeri; mentre, con le sue 127 reti totali con il Torino, occupa la quarta posizione dei goleador di tutti i tempi con la maglia granata. Insieme ad Alfredo Bodoira ed Eugenio Staccione, è uno dei tre calciatori ad aver vinto lo Scudetto con entrambe le squadre piemontesi. Insomma, una persona fuori dal comune, che ebbe modo di esprimersi ad altissimi livelli e di dimostrare tutto il suo valore in 15 anni di meravigliosa carriera, troncata proprio sul più bello da un destino crudele.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.