Giaccherini non gioca, ma il Napoli lo ritiene incedibile

© foto www.imagephotoagency.it

Emanuele Giaccherini ha voglia di giocare di più e potrebbe lasciare il Napoli. Torino, Roma, Fiorentina e Milan sono sulle tracce del jolly azzurro

Giaccherini non gioca, ma il Napoli lo ritiene incedibile – 28 gennaio, ore 11.30

Emanuele Giaccherini non lascerà il Napoli. Nell’incontro avvenuto tra la società partenopea e l’agente del calciatore, secondo quanto riportato da Il Mattino, il Napoli ha ribadito la volontà di trattenere il calciatore, promettendo al suo procuratore uno spazio maggiore, soprattutto in vista del tour de force del mese di Marzo. Il centrocampista, dunque, nonostante le polemiche dei giorni passati, resterà un calciatore azzurro, almeno fino al termine della stagione.

Giaccherini non gioca, oggi l’incontro col Napoli: ci sono Fiorentina e Torino – 27 gennaio

Emanuele Giaccherini, centrocampista offensivo del Napoli, gioca poco e ha chiesto la cessione. Oggi l’agente, Furio Valcareggi, incontrerà la dirigenza partenopea per cercaredi raggiungere un’intesa: «Sarri non lo vede, se non c’è posto per lui è giusto che vada altrove». Il giocatore piace a Fiorentina e Torino ma non sono esclusi degli inserimenti a sorpresa. A riferirlo è “Sky Sport“.

Giaccherini non gioca, ma non lascerà Napoli – 26 gennaio, ore 23.28

Emanuele Giaccherini è e resterà un giocatore del Napoli. Sportitalia parla del tentativo del procuratore di trovare una nuova sistemazione al suo assistito, vano visto che il club partenopeo non ha alcuna intenzione di cederlo.

Giaccherini non gioca, l’agente: «Via da Napoli» – 25 gennaio, ore 15.20

Furio Valcareggi, agente di Emanuele Giaccherini, ha parlato del futuro del suo assistito ai microfoni di Radio Crc: «Ho capito che Emanuele non giocherà mai. Io e Sarri siamo amici, non c’è alcuna polemica. Chiederò, insieme al mio socio Giulio Marinelli, una soluzione per andare via. Giaccherini è un calciatore conosciuto. Purtroppo, però, non gioca mai. Con Giuntoli c’è un discorso di stima. A fine settimana ci vedremo, sia per Zerbin che per Emanuele. Devo cautelare la sua carriera. Si ritrova ad essere la quinta scelta dopo un Europa di altissimo livello. E’ chiuso da Callejon e gli altri attaccanti, mentre a centrocampo Sarri non lo vede. Proveremo a trovare una soluzione e pressare il Napoli, anche se non so se riusciremo a ottenere qualcosa. Ci sono molte squadre su di lui, ma servono cose serie perché Emanuele ha tre anni di contratto e guadagna bene. Per dire, con tutto il rispetto, una soluzione come l’Atalanta non potrebbe andare bene. Posso garantire che a Napoli sta benissimo, ma se c’è possibilità di dare un nostro contributo in giro per la Serie A, proveremo a coglierla».

Giaccherini non gioca: si valutano altre opzioni

Emanuele Giaccherini, in estate, era a un passo dal Torino. Come hanno raccontato, in seguito, i protagonisti della vicenda, il giocatore aveva raggiunto l’accordo col Toro ma l’inserimento del Napoli all’ultimo secondo ha cambiato le carte in tavola convincendo il giocatore a rifiutare la proposta granata e ad accettare la destinazione partenopea. ‘Giac’ sta giocando poco in questa stagione, 12 presenze in tutte le competizioni ma solo 236 i minuti giocati, di cui 90 in Coppa Italia. Il giocatore non è sceso in campo nella sfida di Coppa contro la Fiorentina e potrebbe cambiare aria. L’agente del ragazzo si muoverà nelle prossime ore alla ricerca di una nuova squadra. Secondo “Sky Sport” potrebbe esserci un ritorno di fiamma del Torino o della Fiorentina ma attenzione anche al Milan, alla ricerca di un nuovo esterno offensivo a causa del probabile addio di Niang. La squadra più interessata sarebbe la Roma ma il club azzurro non vorrebbe rinforzare una diretta concorrente.