Hapoel Haifa-Atalanta 1-4, Europa League 2018/2019: pagelle e tabellino

Hapoel Haifa-Atalanta 1-4, Europa League 2018/2019: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Hapoel Haifa-Atalanta, andata terzo turno preliminare Europa League 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

È finita con il netto risultato di 1-4 l’andata del terzo turno preliminare che vedeva l’Atalanta affrontare, in trasferta, gli israeliani dell’Hapoel Haifa. Una partita dominata, praticamente, dal principio sino alla fine, a parte l’iniziale e fatale blackout dei primi minuti che ha permesso ai padroni di casa di passare in vantaggio. Poi dal 18′ salgono sugli scudi Gomez e Toloi e la partita prende la piega che ci si sarebbe aspettati alla vigilia: il monologo “gasperiano” prende vita e da quel momento agli avversari non rimangono che le briciole. I due gol per tempo, siglati prima da Hateboer e Zapata e poi da Pasalic e Barrow archiviano la pratica Hapoel Haifa che, salvo clamorose sorprese del ritorno, potrebbe voler già dire qualificazione alla fase successiva. Gli uomini di Gasperini, dunque, dopo il tentato suicidio nell’andata contro il Sarajevo, danno mostra di una prova di forza invidiabile. Giovedì prossimo il ritorno, ovviamente da non sottovalutare, ma la strada sembra ormai tracciata.

Hapoel Haifa-Atalanta 1-4: tabellino

Marcatori: 7′ pt, Buzaglo (HH); 18′ pt, Hateboer (A); 21′, pt Zapata (A); 20′ st, Pasalic (A); 41′ st, Barrow  (A)

HAPOEL HAIFA (4-3-3): Setkus 5; Malul 5, Tamas 5.5, Kapiloto 5, Dilmoni 5; Buzaglo 6.5, Sjostedt 5, Plakushenko 5.5; Vermouth 5 (14′ st, Hadida 4.5), Papazoglu 6 (24′ st, Arel 5), Ginsari 5 (14′ st, Elbaz 5). Allenatore: Klinger

ATALANTA (3-5-2): Gollini 6; Toloi 7.5, Palomino 7, Masiello 6.5; Hateboer 6.5, de Roon 6, Pessina 6 (15′ st, Pasalic 7), Freuler 5.5, Gosens 6.5; Zapata 6.5 (18′ st, Barrow 7), Gomez 6.5(38′ st, Cornelius 6). Allenatore: Gasperini.

Arbitro: Harald Lechner

Note: Ammonizioni: Palomino (A), Gosens (A)

MIGLIORE IN CAMPO – HAPOEL HAIFA:

Buzaglo 6.5: insieme a Papazoglu, è il giocatore più pericoloso dei suoi. Oltre a realizzare un grande gol in apertura, si fa vedere con costanza in avanti, soprattutto nel primo tempo. Poi, nella seconda frazione, naufraga insieme ai compagni

PEGGIORE IN CAMPO – HAPOEL HAIFA:

Hadida 4.5: entrato con il compito di dare una svegliata ai suoi, sbaglia tutto il possibile, sprecando ogni palla capitata volontariamente o per sbaglio dai suoi piedi

MIGLIORE IN CAMPO – ATALANTA:

Toloi 7.5: pur non realizzando alcun gol in questa occasione, è come sempre il padrone della difesa, riuscendo a bloccare sul nascere ogni tentativo degli avversari, ma è fondamentale anche in avanti. Suo l’assist per il secondo gol di Zapata, sua la clamorosa occasione sciupata a tu per tu con Sektus nella seconda frazione. Provvidenziale

PEGGIORE IN CAMPO – ATALANTA:

Freuler 5.5: nonostante la traversa colpita nella prima frazione, è colui che, più di tutti, fa infuriare Gasperini. Poco incline oggi alla fase offensiva, rispetto al suo solito, sbaglia passaggi spesso elementari e non incide nelle sue solite percussioni tra le linee


Hapoel Haifa-Atalanta: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: La seconda frazione si rivela decisamente meno spettacolare e ricca di occasioni fin dall’inizio ma, nonostante ciò, è sempre la squadra di Gasperini a governare l’incontro, lasciando agli avversari soltanto le briciole. Decisivi, questa volta, i nuovi per Gasperini: così dopo Zapata, è Pasalic a lasciare il segno con un perfetto colpo di testa servitogli da Barrow. L’Hapoel Haifa accusa il colpo e, nonostante i cambi, si rende raramente pericolosa. Squadre molto lunghe nel finale di gara e proprio questa condizione permette agli ospiti di dilagare con Barrow, servito perfettamente da Pasalic. Gran prova di forza degli uomini di Gasperini che sembrano aver imparato la lezione, dopo il tentato suicidio casalingo contro il Sarajevo

49′ – Lechner fischia la fine del match: l’Atalanta conquista Haifa, vincendo per 4-1

47′ – Occasione Atalanta. Barrow, completamente solo davanti a Sektus, lo salta bene in dribbling ma la sua conclusione si infrange sui tabelloni pubblicitari, a porta sguarnita

45′ – Assegnato 4′ di recupero

45′ – Ammonizione per Gosens, reo di aver commesso un fallo sulla ripartenza di un avversario

41′ – GOL ATALANTA!!!! Su assist di Pasalic, Barrow, lasciato solo in area di rigore, complice l’ottimo movimento di Cornelius, infila con un preciso fendente rasoterra Sektus che, questa volta, avrebbe potuto fare di più

38′ – Cambio per Gasperini: esce Gomez, entra Cornelius

37′ – Fuorigioco per Buzaglo

36′ – Occasione Atalanta. Sugli sviluppi del corner, è ancora una volta bravo Setkus a scegliere bene i tempi dell’intervento sul colpo di testa di Palomino. Il portiere, poi, è anche fortunato sul tentativo ravvicinato di Barrow, respinto da un difensore

35′ – Occasione Atalanta. Stop, dribbling e tiro anche per Barrow: questa volta, però, il tiro del giovanissimo attaccante impegna nettamente di più Setkus, costretto a respingere in corner con un intervento a mani aperte

34′ – Stop e tiro di Pasalic al limite dell’area: palla alle stelle

31′ – Il fallo di Gosens, nei pressi della linea laterale, su Arel, permette ai padroni di casa di ripartire

30′ – Tentativo di uno/due tra Pasalic e Barrow in area di rigore, sprecato per mancanza di comprensione tra i due

26′ – Grande anticipo di Masiello in corner, ad anticipare Elbaz, pronto a colpire di testa

24′ – Cambio per l’Hapoel: entra Arel, esce Papazoglu

24′ – Ennesimo errore in apertura di Hadida, fischiato sonoramente dal suo pubblico

23′ – Pasalic tenta il dribbling dalla sinistra ma il suo tentativo di cross viene respinto con il ginocchio da Malul in corner

21′ – Lechner ferma il gioco per permettere ai giocatori di rinfrescarsi

20′ – GOL ATALANTA!!!! Dopo un errore clamoroso di Toloi a tu per tu con Sektus, sul prosieguo dell’azione, su assist di testa di Barrow, Pasalic fa valere i suoi centimetri infilando di testa sotto la traversa

18′ – Secondo cambio anche per l’Atalanta: esce l’autore del gol del vantaggio Zapata, entra Barrow

17′ – Hadida gioca malissimo il suo primo pallone della partita: da fuori area, tenta il tiro ma il suo sinistro finisce di parecchi metri oltre il palo di Gollini

15′ – Cambio anche per l’Atalanta: esce Pessina, entra Pasalic

14′ – Prima sostituzione per i padroni di casa: esce Vermouth, entra Hadida

13′ – Pessina controlla male in area di rigore, vanificando l’occasione per gli ospiti

12′ – L’Hapoel Haifa torna a farsi vedere davanti con Ginsari: il suo rapido dribbling in area viene deviato in calcio d’angolo da un difensore

10′ – Pessina atterrato in una posizione molto interessante per Gomez: il suo calcio di punizione, pressoché al limite dell’area, colpisce la parte interna del palo e, passando alle spalle di Setkus, finisce in fallo di fondo

7′ – Plakushenko riceve a pochi metri dalla lunetta ma il suo tiro, rasoterra, risulta pessimo a causa della poca precisione

5′ – Freuler colpisce malissimo, con l’esterno del piede, e il suo tiro finisce sul fondo

3′ – Gran dribbling di Gomez al limite dell’area israeliana: l’argentino si libera ottimamente della marcatura di Kapiloto ma il suo tentativo di tiro a giro finisce sugli spalti vuoti della tribuna alle spalle della porta

2′ – Buon giro palla degli uomini di Gasperini al limite della trequarti avversaria

1′ – Lechner fischia l’inizio della seconda frazione: nessun cambio rispetto alla prima frazione

SINTESI PRIMO TEMPO: L’Atalanta parte bene, cercando subito di imporre il proprio gioco, soprattutto a partire dalla fascia destra e dalla porzione centrale del campo. Nonostante la pressione, l’Hapoel Haifa dimostra di essere una squadra rodata e ben diversa dai precedenti avversari e, non a caso, alla seconda occasione, passa in vantaggio. Con un Gasperini infuriato, i nerazzurri cercano di reagire fiondandosi in avanti e, con ordine e pazienza, nel giro di due minuti, riescono a recuperare e superare gli avversari con Hateboer, prima, e Zapata, poi. Gli orobici rischiano addirittura di allargare il proprio bottino ma prima la traversa colpita da Freuler, poi il fuorigioco di Zapata vanificano i tentativi. Dopo la doccia gelata, i padroni di casa, costantemente rimproverati dal tecnico Klinger, non riescono più a rendersi pericolosi, superando la propria metà campo con il contagocce e attirando i fischi del suo pubblico. Da segnalare, ancora una volta, le numerose occasioni sprecate dall’Atalanta che non riesce a chiudere i giochi in anticipo

46′ – Lechner fischia la fine della prima frazione: è 1-2 per gli ospiti

45′ – Assegnato 1′ di recupero

45′ – Occasione Hapoel. Su cross di Malul, Papazoglu su getta in tuffo per provare a colpire il pallone di testa ma Gollini blocca a terra senza problemi

42′ – Occasione Atalanta. Su assist di Palomino, Hateboer, lasciato completamente libero in area, sulla sinistra, ha la possibilità di provare a chiudere i giochi ma il suo sinistro riceve la plastica respinta di Setkus

41′ – Hateboer ci prende gusto e prova ancora il tiro con il destro dal limite: questa volta Sjostedt svolge bene il suo compito da muro difensivo

40′ – Occasione Hapoel. Tamas penetra centralmente e – sulla spinta del boato del pubblico, abituato ai suoi tiri da fuori – tenta il tiro da posizione favorevole ma la sua conclusione finisce nei pressi della bandierina

39′ – Gosens mette in mezzo dalla sinistra ma Setkus interviene, bloccando in scioltezza

37′ – Occasione Atalanta. Gomez, servito centralmente da de Roon, prova a distendersi per deviare il pallone di quel tanto che basta ma Setkus blocca a terra

35′ – Ginsari prova a suonare la carica per i suoi con una pericolosa percussione in area di rigore, chiuso molto bene da Gosens e Masiello in corner

33′ – Tamas prova il tiro da distanza siderale ma questa volta esagera e il suo tentativo finisce direttamente in tribuna

33′ – Palomino atterra Papazoglu con un netto intervento in ritardo: prima ammonizione del match per il difensore

32′ – Zapata atterrato in area di rigore dopo un duello tutto fisico con Tamas: il direttore di gara non concede alcun calcio di rigore: giusta la decisione

31′ – Perfetto intervento di Kapiloto ad anticipare Zapata, che avrebbe avuto una prateria davanti a sé

29′ – Zapata prova a coordinarsi in area di rigore ma il suo colpo di testa, in precario equilibrio, finisce docile tra le mani di Setkus

28′ – Trattenuta su Palomino da parte di Papazoglu: i tifosi non sono d’accordo ma il direttore di gara è irremovibile

26′ – Occasione Atalanta. Gomez conquista palla, dopo averla precedentemente persa in un contrasto, e prova a sorprendere Setkus con un rasoterra dalla distanza, deviato in corner da Malul

24′ – Lechner ferma il gioco per permettere alle due squadre di rinfrescarsi, vista la temperatura elevata in terra israeliana

21′ – GOL ATALANTA!!!! I nerazzurri ribaltano la partita con Zapata, mossosi benissimo sulla linea del fuorigioco, dopo l’assist al bacio di Toloi: il colombiano stoppa di petto e con il destro infila il portiere avversario direttamente all’angolino

20′ – Occasione Atalanta. Freuler, al limite dell’area di rigore avversaria, colpisce la traversa, facendo tremare la porta alle spalle di Setkus

18′ – GOL ATALANTA!!! Hateboer, sugli sviluppi prolungati di un calcio d’angolo, raccoglie la maldestra respinta di Sjostedt e dal limite dell’area di rigore, insacca con il sinistro

18′ – Si accende Gomez, con i suoi ubriacanti dribbling in area di rigore che portano in dote un prezioso calcio d’angolo

17′ – Stop e tiro per Gomez che con il destro lascia partire un pericoloso fendente da fuori area, respinto dal portiere

15′ – Occasione Hapoel. Plakushenko, da posizione piuttosto centrale, scaglia un velenoso e potentissimo tiro, respinto da Gollini con i pugni

14′ – Zapata insacca ma la sua posizione era nettamente in fuorigioco: Lechner fischia con largo anticipo

13′ – Gosens arriva sul fondo ma il suo traversone è troppo sul portiere: Gasperini su tutte le furie per l’errore

11′ – Primo spunto di Gomez, dopo dieci minuti di nulla: il suo lancio millimetrico sulla corsia opposta, cade sui piedi di Hateboer, il cui cross viene, però, allontanato da Kapiloto

9′ – Papazoglu viene atterrato al limite dell’area da Masiello: nonostante le proteste, l’arbitro non concede il calcio di punizione

7′ – GOL HAPOEL HAIFA. Clamorosamente, i padroni di casa passano in vantaggio con un colpo di testa di Buzaglo ben angolato su assist di Tamas, completamente libero in area di rigore: Gollini tocca, ma non abbastanza

6′ – Malul tenta lo scatto dall’esterno verso il centro dell’area e Gosens, saltato di netto, non può far altro che atterrarlo con un fallo

5′ – Dopo una serie di errori a centrocampo, de Roon serve in verticale Zapata che, di prima intenzione, scaglia un destro potente ma poco preciso che si infrange sui cartelloni pubblicitari alle spalle di Setkus

4′ – Freuler sbaglia il passaggio per il compagno sulla fascia, indirizzando il pallone direttamente in fallo laterale

3′ – Cross troppo arretrato di Hateboer per Zapata: la difesa spazza senza fronzoli

2′ – Doppia efficace chiusura del solito muro difensivo targato Masiello

1′ – Su lancio lungo di Tamas, Zapata intercetta con la mano: primo calcio di punizione per i padroni di casa dopo pochi secondi

1′ – Lechner fischia il calcio d’inizio del match: sarà la squadra di casa a battere il primo pallone

Hapoel Haifa e Atalanta sono scese in campo per il terzo turno preliminare di Europa League e sono pronte a darsi battaglia sul terreno di gioco dello stadio “Sammy Ofer” di Haifa


Hapoel Haifa-Atalanta: formazioni ufficiali

Sono uscite le formazioni ufficiali. Kingler, tecnico dei padroni di casa, opta per un solo cambio rispetto alla vigilia: dal primo minuto, infatti, a centrocampo, partirà Buzaglo, al posto di Arael. Gasperini, invece, sceglie il 3-5-2 con Gollini in porta, al posto di Berisha, Pessina confermato a centrocampo insieme a Freuler, mentre in attacco, nonostante l’ottima prestazione e impressione della scorsa partita, Barrow partirà in panchina: spazio a Zapata dal primo minuto

HAPOEL HAIFA (4-3-3): Setkus; Malus, Tamas, Kapiloto, Dilmoni; Buzaglo, Sjostedt, Plakushenko; Vermouth, Papazoglu, Ginsari. Allenatore: Klinger

ATALANTA (3-5-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Pessina, Freuler, Gosens; Zapata, Gomez. Allenatore: Gasperini.


Hapoel Haifa-Atalanta: probabili formazioni e pre-partita

Qui Hapoel Haifa. Nonostante la maggior esperienza nella competizione della sua squadra, il tecnico Nir Klinger sa di dover affrontare un avversario tostissimo, ben diverso da quello incontrato nel turno precedente. Non ci saranno particolari stravolgimenti rispetto alla formazione scesa in campo le scorse settimane: spazio, dunque, a Sektus in porta, con Malul, Kapiloto, Tamas e Dilmoni come diga di difesa; a centrocampo, agiranno con buona probabilità Arael, Sjostedt e Plakushchenko mentre in avanti partiranno titolari Ginsari, Vermouth e Papazoglou

Qui Atalanta. Pur consapevole della maggior forza della propria squadra, Gasperini, nella conferenza stampa pre-partita, ha voluto mettere in chiaro come la trasferta d’andata non debba essere sottovalutata, ma vada interpretata con attenzione e concentrazione, con l’obiettivo di evitare figuracce come quelle dell’andata del precedente turno. Per l’occasione, il tecnico dovrà, ancora una volta, rinunciare a Ilicic: spazio, allora, al neo arrivato Pasalic, a supporto della coppia GomezBarrow. Dietro, spazio, invece, alle certezze rappresentate da Toloi, Masiello e Palomino, con Berisha in porta. A centrocampo, infine, partirà dal primo minuto Pessina, reduce da una convincente prestazione

HAPOEL HAIFA (4-3-3): Setkus; Malul, Kapiloto, Tamas, Dilmoni; Arael, Sjostedt, Plakushchenko; Ginsari, Vermouth, Papazoglou. A disposizione: Kadoch, Fedida, Shukrani, Zamir, Elbaz, Mitrevski, Qashoa. Allenatore: Nir Klinger.

ATALANTA (3-4-3): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Pessina, Gosens; Barrow, Pasalic, Gomez. A disposizione: Gollini, Freuler, Tumminello, Castagne, Melegoni, Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini.


Hapoel Haifa-Atalanta: i precedenti del match

Quella che andrà in scena tra Hapoel Haifa e Atalanta sarà, per una competizione ufficiale, un inedito, dal momento che le due squadre si sono affrontate soltanto una volta, ma per un’amichevole estiva. Il precedente risale, infatti, al luglio del 2015 quando i bergamaschi riuscirono a imporsi con un netto 3-1, grazie alle reti messe a segno da Maxi Moralez, D’Alessandro e Gomez. Gli israeliani arrivano, come anticipato nell’introduzione, dal 2-1 complessivo ottenuto contro gli islandesi dell’Hafnarfjordur e dalla vittoria in Supercoppa nazionale, ottenuta ai calci di rigore contro il Beer Sheva. Gli uomini di Gasperini, invece, arrivano dal tentato suicidio dell’andata di Reggio Emilia contro il Sarajevo (2-2), dopo una partita dominata, poi riscattato dall’altisonante vittoria e prova di forza dimostrata in trasferta, con un netto 8-0.


Hapoel Haifa-Atalanta: l’arbitro del match

Sarà l’austriaco Harald Lechner l’arbitro designato a dirigere il terzo turno preliminare di Europa League tra Hapoel Haifa e Atalanta. Classe 1982, Lechner inizia la carriera nel 2000 nella quarta serie nazionale per poi esordire nella massima serie nel 2008 nella partita tra Ried e Altach. A coadiuvare il direttore di gara saranno i connazionali Andreas Heidenreich e Maximilian Kolbitsch mentre il quarto ufficiale sarà Julian Weinberger


Hapoel Haifa-Atalanta Streaming: dove vederla in tv

Hapoel Haifa-Atalanta sarà trasmessa a partire dalle ore 20.15 in diretta sulle frequenze satellitari di Sky Sport, anche in HD. Non solo, la partita potrà essere seguita in streaming per pc, smartphone, tablet, smart tv e consoles su tutti i device iOS, Android e Windows Mobile tramite app Sky Go.