Ibrahimovic-Milan, effetto Cutrone: pausa di riflessione per Zlatan

Ibrahimovic-Milan, effetto Cutrone: pausa di riflessione per Zlatan
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan insiste e pensa ancora a Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese però non è convinto dell’avventura in rossonero

Zlatan Ibrahimovic ci ripensa? L’attaccante dei Los Angeles Galaxy non è convinto del ritorno in rossonero. Al momento infatti ci sarebbe una classica pausa di riflessione nella trattativa tra il Milan e l’attaccante svedese. Zlatan è abituato ad essere una prima donna e dopo un brutto infortunio, un’annata in America e la concorrenza di Higuain e con un Cutrone in rampa di lancio, lo svedese potrebbe anche non avere tanto spazio a disposizione, senza dimenticare la presenza di Paquetà, Suso, Calhanoglu e gli altri.

Nella prima stagione tra i big, Patrick ha messo in fila colleghi di reparto ben più quotati (e costati decine di milioni) spingendoli ai saluti anticipati: Kalinic è stato ceduto all’Atletico Madrid, André Silva è andato al Siviglia. Il feeling con il gol e l’intesa con Higuain, da agosto in poi, hanno fatto il resto. Cutrone ha già segnato 25 reti in questo anno e mezzo e si candida a diventare il centravanti del futuro del Milan: l’arrivo di Ibrahimovic farà bene o creerà qualche problema? La situazione non è semplice. Al momento si registra dunque una frenata nell’affare Ibra-Milan, anche per ‘colpa’ di Cutrone.