Infortunio Gervinho: lesione al bicipite femorale, salta Parma-Chievo

Infortunio Gervinho: lesione al bicipite femorale, salta Parma-Chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Infortunio Gervinho, terapie per l’ivoriano – 7 dicembre

Gervinho grande assente di Parma-Chievo. L’attaccante ivoriano ha riportato un problema muscolare nel corso della sfida contro il Milan e D’Aversa dovrà fare a meno di lui nella sfida valida per la 15^ giornata di Serie A. Oggi l’ex Roma ha svolto lavoro personalizzato e terapie, con i gialloblu che sperano di recuperarlo per il prossimo impegno.

Infortunio Gervinho, il responso degli esami

Gli esami cui si è sottoposto l’attaccante del Parma Gervinho hanno evidenziato una lesione del bicipite femorale, che costringerà l’attaccante a fermarsi per almeno 2 settimane. «Gervinho – si legge nella nota del Parma – si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di I grado al bicipite femorale destro: il calciatore si è sottoposto a terapie».

Infortunio Gervinho, l’ivoriano esce per infortunio in Milan-Parma

Infortunio Gervinho, l’attaccante ivoriano del Parma si fa male nel lunch-match contro il Milan e lascia anzitempo il terreno di gioco di San Siro. Partita ricca di intensità ed episodi quella delle 12.30 al Giuseppe Meazza tra Milan-Parma. Le formazioni allenate da Gattuso e D’Aversa si giocano lo scontro diretto in classifica nel consueto match all’ora di pranzo che fa da antipasto alla ricca domenica calcistica.

Dopo il gol del vantaggio targato Inglese al minuto 49, l’attaccante ivoriano del Parma ha allertato la panchina per un problema fisico. Il fastidio al retto femorale della coscia destra ha costretto Gervinho a chiedere il cambio: al suo posto è entrato Ciciretti al minuto 61 e in panchina gli è stata applicata immediatamente la fasciatura a protezione della coscia destra. Questo il commento a fine partita di D’Aversa ai microfoni di Dazn in merito al problema dell’ivoriano durante la gara contro il Milan: «Condizioni di Gervinho? Negli ultimi dieci minuti del primo tempo continuava a fare stretching, è stato intelligente a non aggravare la situazione dopo aver sentito il fastidio a fine primo tempo e abbiamo deciso di toglierlo dal campo».