Iniesta racconta la depressione: «Non vedevo l’ora che arrivasse la notte»

Iniesta racconta la depressione: «Non vedevo l’ora che arrivasse la notte»
© foto www.imagephotoagency.it

La rivelazione di Iniesta ai microfoni del programma tv Salvados: «E’ un male terribile, ecco com’è andata»

Andres Iniesta si è raccontato senza mezze misure ai microfoni del programma televisivo ‘Salvados’ in cui ha rivelato di aver lottato per un lungo periodo in passato contro la depressione. Iniesta, ex Barcellona con cui ha siglato un ciclo indimenticabile nella storia del calcio moderno, racconta del difficile periodo capitatogli nel 2009, dopo la conquista del Triplete con la formazione blaugrana: «Depressione? In una situazione del genere non riesci a provare nulla, non riesci più a sentire le cose. Non vedevo l’ora che arrivasse la notte per prendere una pasticca e riposarmi. La depressione è un male terribile, quando ce l’hai non sei te stesso. Ed è complicato controllare la tua vita quando sei così vulnerabile».

Non solo di questo, tuttavia, ha parlato Iniesta nel corso dell’intervista fino a lanciare accuse contro José Mourinho, tecnico portoghese che in passato ha guidato il Real Madrid sfidando i blaugrana in diverse situazioni: «E’ stato il protagonista chiave delle pessime relazioni di quel periodo tra il Barcellona e il Real Madrid. Era una situazione assurda che ha creato tantissimi danni a quella Nazionale. C’era odio, non vedevo la rivalità di sempre. Era insopportabile quell’ambiente.