Inter – Empoli (2-0): pagelle e tabellino

panolada inter post-verità
© foto www.imagephotoagency.it

Inter – Empoli, Serie A 2016/2017, 24a giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino e sintesi, probabili formazioni ed info streaming gratis

 

Inter – Empoli: tabellino

Reti: 13′ Eder (I), 54′ Candreva (I)
Ammoniti: El Kaddouri (E), Kondogbia (I), Dimarco (E)
Espulsi: –
Arbitro: Celi.

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Murillo, Medel, Miranda; Candreva, Gagliardini, Kondogbia, D’Ambrosio (46′ Ansaldi); Joao Mario; Eder (80′ Pinamonti), Palacio (73′ Gabigol). In panchina: Carrizo, Nagatomo, Andreolli, Sainsbury, Biabiany. Allenatore: Pioli.
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Veseli, Laurini, Cosic, Dimarco (65′ Barba); Krunic (75′ Zajc), Diousse, Croce; El Kaddouri (82′ Tello); Pucciarelli, Maccarone. In panchina: Pugliesi, Pelagotti, Zambelli, Mauri, Thiam, Picchi, Buchel, Marilungo. Allenatore: Martusciello

Inter – Empoli: pagelle e sintesi

INTER (3-4-1-2): Handanovic 6.5; Murillo 6, Medel 6, Miranda 5.5; Candreva 7.5, Gagliardini 7, Kondogbia 6.5, D’Ambrosio 6 (46′ Ansaldi 5.5); Joao Mario 6; Eder 7 (80′ Pinamonti s.v.), Palacio 6 (73′ Gabigol s.v.). Allenatore: Pioli 6.5.
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 6.5; Veseli 5, Laurini 6, Cosic 4.5, Dimarco 4.5 (65′ Barba 6); Krunic 5.5 (75′ Zajc s.v.), Diousse 5, Croce 6; El Kaddouri 6.5 (82′ Tello s.v.); Pucciarelli 6, Maccarone 5. Allenatore: Martusciello 5.

INTER – IL PEGGIORE

Miranda 5.5: L’Inter non gioca una brutta partita ma nel complesso la difesa va un po’ troppo spesso in difficoltà in rapporto alla pericolosità degli attacchi dell’Empoli. Miranda e Murillo in molte circostanze hanno patito la mobilità di El Kaddouri e di Pucciarelli, andando in affatto ma non in maniera così grave da impensierire Handanovic. Inizia bene ma poi cala, ricorre a falli sistematici sugli avanti empolesi come fa anche il collega Kondogbia, pure lui sotto la sufficienza.

INTER – IL MIGLIORE

Antonio Candreva 7.5: La difesa dell’Empoli è in emergenza e priva di quei marcantoni che di solito fanno i padroni sulle palle alte, Candreva è un giocatore intelligente e sa che con i suoi spioventi può mettere in difficoltà gli azzurri. Lo fa spesso e forse dal suo cross più brutto nasce il gol del vantaggio interista. Rimane però un’arma quasi infallibile per l’Inter, perché ogni volta che ha palla sulla fascia destra, San Siro sa che succederà qualcosa di importante. Il gol è un sovrappiù.

EMPOLI – IL PEGGIORE

Uros Cosic 4.5: Negli highlights della partita, al momento del gol del vantaggio dell’Inter, si nota un difensore fermo in mezzo all’area che pare essere lì più che altro perché passava da quelle parti. Quel difensore è Uros Cosic e, invece di marcare e pressare i centravanti nerazzurri, si fa prendere dal corso degli eventi e va in difficoltà permettendo ai milanesi di segnare. Male sia lui che Dimarco, quest’ultimo imita Cosic sul 2-0 e rimane a guardare Candreva che segna.

EMPOLI – IL MIGLIORE

Omar El Kaddouri 6.5: Sui social i fan marocchini di Omar El Kaddouri tempestano da giorni la bacheca dell’Empoli con messaggi del tipo “No El Kaddouri no like”. Oggi si è visto che senza El Kaddouri l’Empoli non avrebbe quel brio e quella frizzantezza in avanti. L’ex granata riesce con i suoi strappi a impensierire la difesa dell’Inter. Idee geniali a servizio di un Empoli un po’ spuntato, El Kaddouri è senza dubbio il migliore. Anche Skorupski gioca bene ma commette un mezzo errore sull’1-0.

Si è giocata la ventiquattresima giornata di Serie A a San Siro tra i padroni di casa dell’Inter e gli ospiti dell’Empoli. Ecco la sintesi dei novanta minuti.

PRIMO TEMPO – La prima azione da gol è di marca nerazzurra, su una punizione da destra di Candreva è Palacio a mandare la palla sotto la traversa. Sembra gol ma Skorupski compie una parata assurda e smanaccia in corner con un colpo di reni da maestro. Il gol però arriva al 13′ quando da destra Candreva ancora una volta mette in mezzo, un tocco sul primo palo manda in bambola Cosic e Laurini e Eder può segnare da mezzo metro a porta vuota. L’Empoli si scuote solo al 25′ quando El Kaddouri prende per mano la squadra, parte da sinistra e salta due giocatori, poi calcia a giro dal limite ma Handanovic è bravo a toglierla dall’angolino. Passano sette minuti e l’Inter si fa ancora pericolosissima con un tiro di Gagliardini dal dischetto dopo una bella aziona di D’Ambrosio ma Skorupski è di nuovo Superman e devia in corner. L’ultima azione della prima frazione capita all’Empoli da fermo, sempre El Kaddouri tira in porta ma Handanovic è attento e manda lontano dallo specchio un bolide a giro dell’ex napoletano.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con due brividi in un minuto e col sempre valido motto “gol sbagliato gol subito”. Al 53′ Krunic dopo una bella azione calcia su Handanovic in uscita e spreca il pari, sul capovolgimento di fronte Eder crossa sul secondo palo per Candreva che al volo spara in gol sfruttando una pessima marcatura di Dimarco. L’Empoli però ci crede e al quarto d’ora del secondo tempo getta via un’altra chance, stavolta con Maccarone: lancio lungo per Big Mac, che elude Miranda e prova a saltare il portiere con un pallonetto che però lo sloveno blocca agilmente. L’Inter gioca col freno a mano tirato nel finale e le folate dell’Empoli ogni tanto impensieriscono Handanovic, a un quarto d’ora dalla fine l’estremo difensore si sporca i guanti con un bel gesto tecnico su un tiro al volo di Croce. L’ultima occasione del match è di Gagliardini, gran cross di Ansaldi da sinistra e colpo di testa dell’ex atalantino con Skorupski ancora una volta decisivo.

ANALISI – L’Inter può giocare con la difesa a tre? Questa è la domanda che si pongono i tifosi nerazzurri dopo il match di oggi. Va detto che l’attacco dell’Empoli è più innocuo di un cucciolo di panda, ma la retroguardia interista pare aver retto bene, se non per qualche scricchiolio nel primo tempo. Buona Inter nonostante le assenze, male l’Empoli che ha giocato intimorito e si è liberato delle sue ansie solo quando i milanesi sono passati in vantaggio. Nel complesso, non la miglior partita della stagione, a voler usare un eufemismo.

Inter – Empoli: formazioni ufficiali

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Murillo, Medel, Miranda; Candreva, Gagliardini, Kondogbia, D’Ambrosio; Joao Mario; Eder, Palacio. In panchina: Carrizo, Nagatomo, Andreolli, Sainsbury, Biabiany, Gabigol, Pinamonti. Allenatore: Pioli.
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Veseli, Laurini, Cosic, Dimarco; Krunic, Diousse, Croce; El Kaddouri; Pucciarelli, Maccarone. In panchina: Pugliesi, Pelagotti; Zambelli, Mauri, Zajc, Barba, Thiam, Picchi, Buchel, Tello, Marilungo. Allenatore: Martusciello.

Inter – Empoli: probabili formazioni e pre-partita

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Joao Mario, Eder; Palacio. In panchina: Carrizo, Santon, Nagatomo, Andreolli, Murillo, Yao, Banega, Biabiany, Gabigol, Pinamonti. Allenatore: Stefano Pioli
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Cosic, Costa, Pasqual; Krunic, Diousse, Croce; El Kaddouri; Marilungo, Mchelidze. In panchina: Pugliesi, Pelagotti, Veseli, Dimarco, Zajc, Mauri, Buchel, Thiam, Maccarone, Pucciarelli. Allenatore: Giovanni Martusciello

Inter – Empoli Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play Sky Go.