Connettiti con noi

Inter News

Inter-Sampdoria 1-2: pagelle e tabellino

Pubblicato

su

sampdoria esultanza

Inter-Sampdoria, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

InterSampdoria 1-2, clamoroso passo falso della banda Pioli che vede allontanarsi il possibile aggancio al podio del campionato, delude le aspettative del suo popolo – ancora una volta folto in quel di San Siro – e si inchina ad un super avversario. Al vantaggio di D’Ambrosio hanno risposto le reti del solito Schick e di Quagliarella, migliore in campo nella sfida di San Siro. Spettacolare il secondo tempo degli uomini di Giampaolo, che in questo campionato hanno raccolto meno di quanto meritassero.

Inter-Sampdoria 1-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 35′ D’Ambrosio, st 5′ Schick, 40′ st Quagliarella rig.

Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 6.5, Medel 5, Miranda 5, Ansaldi 6; Gagliardini 5.5 (1′ st Kondogbia 5), Brozovic 5; Candreva 6, Banega 5.5 (21′ st Eder 6), Perisic 5.5 (33′ st Joao Mario 5.5); Icardi 5. A disposizione: Carrizo, Murillo, Nagatomo, Andreolli, Santon, Biabiany, Gabriel Barbosa, Palacio. Allenatore: Stefano Pioli.
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano 6.5; Sala s.v. (16′ pt Bereszynski 7), Skriniar 7, Silvestre 6.5, Dodò 6 (25′ st Regini 6); Barreto 6.5, Torreira 6.5, Linetty 7; Bruno Fernandes 7 (16′ st Alvarez 6.5); Schick 7, Quagliarella 7.5. A disposizione: Puggioni, Falcone, Pavlovic, Simic, Praet, Cigarini, Djuricic, Palombo, Budimir. Allenatore: Marco Giampaolo.

ARBITRO: Domenico Celi di Bari
NOTE: ammoniti Brozovic e Miranda

INTER – IL MIGLIORE

D’Ambrosio 6.5: Non sempre perfetto ma nel complesso affidabile per quanto concerne la fase prettamente difensiva, è in un periodo di grande autostima e lo dimostra l’inserimento vincente in occasione del momentaneo 1-0. Appena dopo rischia di firmare il raddoppio, quando sorprende ancora la retroguardia blucerchiata ma arriva appena in ritardo sulla spaccata.

INTER – IL PEGGIORE

Icardi 5: E’ oltre ogni ragionevole dubbio tra i centravanti più forti del palcoscenico internazionale, stasera però stecca in pieno l’appuntamento: nella prima frazione non gli arriva una palla degna di nota, nella ripresa invece gli arriva eccome – dall’assist perfetto di Candreva – ma manca clamorosamente a porta di fatto sguarnita.

SAMPDORIA – IL MIGLIORE

Quagliarella 7.5: E’ in un periodo di gran forma e gioca una partita totale: il palo colpito sullo 0-0, altre occasioni sparse per l’intero arco della gara, pressing a tutto campo su difensori e centrocampisti avversari, soprattutto nella ripresa quando invece ci si attenderebbe un suo calo. Giampaolo apprezza pubblicamente in più di un’occasione. Il rigore finale suggella una prestazione di enorme livello.

Skriniar 7: Il simbolo di una linea difensiva che si muove alla perfezione: merito dell’illuminato lavoro di Giampaolo. Lui però ci mette qualcosa in più rispetto ai suoi colleghi: innanzitutto la pezza quando serve, spesso in spaccata o in recupero su situazioni a palla scoperta, poi la lettura delle situazioni di gioco. Alcune rare imprecisioni sul piano della costruzione delle primissime battute della manovra, fattore che toglie mezzo punto ad una prestazione da urlo.

SAMPDORIA – IL PEGGIORE

Nessun calciatore della Sampdoria va quest’oggi al di sotto della sufficienza

CLICCA QUI PER LE PAGELLE COMPLETE

Inter-Sampdoria: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa molto più godibile sotto ogni aspetto: ritmo ed intensità, qualità delle manovre, coraggio nell’espressione calcistica. La Sampdoria ha il merito di non scomporsi e trovare subito il pareggio con Schick, che ad onor del vero aveva parecchio deluso nel primo tempo, resistere poi alle offensive nerazzurre e castigare l’Inter nel finale con il calcio di rigore trasformato dal migliore in campo Fabio Quagliarella!

48′ – Non accade nulla di significativo, è la Samp a sprecare l’occasione del terzo gol: finisce 1-3!

45′ – Joao Mario perde il momento della battuta, rimontato da Skriniar, tre minuti di recupero

40′ – Si incarica della battuta Quagliarella che calcia con inaudita potenza: conclusione centrale che non lascia scampo all’incolpevole Handanovic

38′ – L’enorme merito della Samp è quello di non scomporsi: punizione per la Sampdoria calciata da Alvarez, il direttore di gara ravvede il mani di Brozovic. E’ calcio di rigore!

36′ – Inter riversata in attacco ma che fatica a creare occasioni

33′ – Ultima sostituzione anche per l’Inter: fuori Perisic, dentro Joao Mario

31′ – Altra conclusione alle stelle da parte di Brozovic, il croato in serata no

30′ – Iniziativa personale di Silvestre, sfondamento sulla destra, cross controllato da Handanovic

27′ – Errore clamoroso di Icardi! Assist perfetto di Candreva che manca il gol a porta sguarnita, incredibile per un centravanti del suo spessore

25′ – Dodò a pezzi, sostituzione forzata: in campo Regini

24′ – Subito vivo Eder! Gran botta dal limite dell’area ed altrettanto valida risposta di Viviano

23′ – Spreca Candreva: cross sbilenco da ottima posizione

21′ – Spazio per un altro ex, a maglie invertite: entra Eder, fuori un Banega luci ed ombre

20′ – Dodò nello spazio per Schick, diagonale decisiva di Ansaldi: uomini di Giampaolo pericolosi nelle ripartenze

18′ – Ribaltamento di fronte e Handanovic deve salvare di piede su Quagliarella: partita finalmente bella!

17′ – Perfetta la chiusura di Skriniar sul cross di Perisic, sugli sviluppi colpo di testa del croato e grande istinto di Viviano nella risposta

16′ – Seconda sostituzione Sampdoria: entra l’ex di giornata Alvarez, fuori un ottimo Bruno Fernandes

13′ – Tiro-cross di Banega, tra le braccia di un attento Viviano

11′ – Inter subito in avanti per provare a riconquistare il vantaggio: la Samp al momento non si scompone

9′ – Candreva dalla distanza: nulla di fatto

5′ – PAREGGIO SAMPDORIA! Cross di Fernandes per Silvestre che rende una sponda perfetta a Schick, il centravanti blucerchiato appostato sulla linea nerazzurra è tenuto in gioco da Brozovic e non può sbagliare

4′ – Silvestre anticipato da Miranda al momento del colpo di testa vincente

3′ – Skriniar perde un pallone e favorisce l’incedere di Icardi, nulla di fatto poi sulla conclusione di Banega

1′ – Si riparte da un’altra sostituzione: Gagliardini, dopo la botta rimediata nel finale di primo tempo, lascia il posto all’escluso di giornata Kondogbia

SINTESI PRIMO TEMPO – Partita non propriamente da ricordare fino a questo momento per contenuti qualitativi: l’Inter ad ogni modo ha – almeno in parte – legittimato il vantaggio targato D’Ambrosio con un buon finale di frazione, lasso di tempo in cui la Sampdoria è retrocessa sul piano territoriale. La rete del vantaggio nerazzurro pare viziata da una posizione irregolare di partenza non ravvisata a Candreva, da segnalare due legni colpiti dagli ospiti: il primo di Quagliarella, esterno, il secondo clamoroso di Fernandes. Inter avanti all’intervallo

47′ – Fine primo tempo: Inter-Sampdoria 1-0

46′ – Secondo palo della Sampdoria: gran diagonale di Fernandes che non lascia scampo ad Handanovic, ancora salvato dal legno, malissimo Schick sul tap-in a porta praticamente sguarnita

45′ – Due minuti di recupero

43′ – Gagliardini per Icardi per Banega: ancora poco reattivo l’ex Siviglia

42′ – Prova ad iscriversi alla gara Schick: qualche spunto dei suoi, ma al momento un tantino sotto le aspettative

40′ – Candreva per Banega che dall’interno dell’area di rigore perde il momento della scelta

38′ – Palla tagliata di Brozovic ed è ancora D’Ambrosio a sorprendere la linea blucerchiata, stavolta manca però l’impatto con il pallone

35′ – VANTAGGIO INTER! Cross di Banega, irrompe D’Ambrosio che con la deviazione di Bereszynski spiazza imparabilmente l’incolpevole Viviano. Prima sbavatura della partita di Skriniar, che manca la ribattuta sul traversone dell’argentino. Gol potenzialmente viziato da un fuorigioco di partenza di Candreva

32′ – Altra chance per la Sampdoria! Azione prolungata e cross di Bereszynski per Schick che anticipa Miranda ma manda alto con il suo colpo di testa

30′ – Cross innocuo di Banega ma Viviano si complica la vita, non blocca e costringe Bereszynski ad anticipare il potenziale ritorno di Perisic

27′ – Ecco Icardi: solito cross di Candreva, torsione del centravanti e bel colpo di testa che non va fuori di molto

26′ – Cross insidioso di Ansaldi, malissimo Dodò nel disimpegno regala corner ai nerazzurri: nulla di fatto con il tiro sbilenco di Brozovic

25′ – Palo di Quagliarella! Soluzione estemporanea dell’attaccante doriano dai venti metri, Handanovic battuto e salvato dal legno

24′ – Diagonale di Candreva dalla media distanza, senza troppe pretese

23′ – L’Inter prova ad innescare la rapidità di Perisic, la Sampdoria al momento controlla senza patemi

21′ – Ancora provvidenziale Skriniar in spaccata, bravo ad anticipare Banega

20′ – Tentativo dalla distanza di Brozovic: palla alta

19′ – Fase della gara tutt’altro che entusiasmante: regnano gli errori nella costruzione delle rispettive manovre

16′ – Sala non ce la fa, il colpo alla caviglia è doloroso: Giampaolo costretto al cambio, entra Bereszynski

15′ – Perisic sfrutta la momentanea assenza di Sala e si invola a sinistra, è ancora Skriniar a mettere una pezza

12′ – Calcio di punizione ben battuto da Banega, la palla attraversa l’intera area avversaria ma non trova un accorrente

9′ – Palla gol clamorosa per l’Inter: Perisic batte Sala in velocità e serve Banega, parata di Viviano, sul tap-in è inspiegabile l’errore di Candreva a botta sicura

9′ – Cross ampio di Candreva per Perisic che prova a coordinarsi ma colpisce davvero male il pallone: poteva fare meglio

8′ – Skriniar si oppone al diagonale di Candreva

7′ – Fernandes cerca Quagliarella, fa buona guardia Medel

5′ – Sala perde palla sul pressing di Icardi, bene Silvestre nella copertura

4′ – Candreva passa a destra e come di consueto serve Icardi, ottimo l’anticipo di Skriniar sul centravanti argentino pronto a colpire di testa

1′ – Fischio d’inizio di Inter-Sampdoria. Una curiosità: partita iniziata alle 20:49, ben quattro minuti in ritardo sull’orario di fatto stabilito

Si avvicina il fischio d’inizio della sfida di San Siro tra Inter e Sampdoria, gara che chiude il programma del trentesimo turno del campionato di Serie A 2016-17. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su InterSampdoria. Banega vince il ballottaggio con Joao Mario sulla trequarti, sarà l’argentino dunque – con Perisic e Candreva – a supportare Mauro Icardi. La grande novità arriva in mediana: Brozovic soffia il posto a Kondogbia, che dunque si accomoda inizialmente in panchina. Nella Sampdoria recupera Schick: Giampaolo lo lancia nel tandem offensivo con Quagliarella, Dodò e non Regini a presidio della corsia difensiva mancina, Linetty supera al fotofinish Praet e si prende una maglia da titolare nel centrocampo di Giampaolo.

Inter-Sampdoria: formazioni ufficiali

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Brozovic; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. A disposizione: Carrizo, Murillo, Nagatomo, Andreolli, Santon, Joao Mario, Biabiany, Kondogbia, Eder, Gabriel Barbosa, Palacio. Allenatore: Stefano Pioli.
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Sala, Skriniar, Silvestre, Dodò; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Schick, Quagliarella. A disposizione: Puggioni, Falcone, Pavlovic, Regini, Bereszynski, Simic, Praet, Cigarini, Alvarez, Djuricic, Palombo, Budimir. Allenatore: Marco Giampaolo.

Inter-Sampdoria: probabili formazioni e pre-partita

INTER: Aperti i ballottaggi a centrocampo, con Banega in vantaggio rispetto a Joao Mario e Brozovic. Icardi regolarmente in campo e al centro dell’attacco, recuperato e disponibile anche Medel in difesa.
Probabile formazione Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. A disposizione: Carrizo, Murillo, Nagatomo, Andreolli, Santon, Joao Mario, Biabiany, Brozovic, Eder, Gabriel Barbosa, Palacio. Allenatore: Stefano Pioli.

SAMPDORIA: Fuori combattimento Muriel, si valuta Schick in queste ore (il giocatore oggi si è allenato con il gruppo). In caso di forfait dell’attaccante, campo per la punta centrale Budimir o per Djuricic con due trequartisti in campo.
Probabile formazione Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Sala, Skriniar, Silvestre, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Bruno Fernandes; Schick, Quagliarella. A disposizione: Puggioni, Falcone, Pavlovic, Dodò, Bereszynski, Simic, Linetty, Cigarini, Alvarez, Djuricic, Palombo, Budimir. Allenatore: Marco Giampaolo.

Così l’allenatore dell’Inter Stefano Pioli in presentazione alla delicata gara interna contro la Sampdoria: «Ho visto Icardi felice e motivato, ma so quanto conti la convocazione in Nazionale per l’argentino. Tutti i calciatori rimasti ad Appiano Gentile hanno lavorato bene. Gabigol? E’ giovane, l’ho paragonato a Felipe Anderson per questioni ambientali: ammetto che è in forte crescita, così come tutti i suoi compagni. Napoli-Juventus? La guarderò: parliamo di una sfida di livello, ma penserò a quanto dovremo fare noi nel monday night. Oggi abbiamo svolto il primo vero allenamento con la rosa a ranghi completi, i ragazzi sono pronti e in buone condizioni. Terzo posto? Abbiamo il dovere di non porci limiti perchè abbiamo qualità e possiamo giocare ogni partita per vincere. Se ho parlato di mercato con la società? Non lo vengo a dire alla stampa. Sampdoria? Gioca bene, conosciamo le caratteristiche dei nostri avversari».

La risposta del tecnico blucerchiato Marco Giampaolo: «Mi aspetto una partita difficile perché con Pioli l’Inter ha svoltato. Sarà difficile ma più i match sono complicati, più abbiamo la dimensione di quello che siamo. L’assenza di Muriel è importante perché dieci gol e dieci assist sono valori che perderemo. Con Schick avremo caratteristiche diverse, ma non cambia nulla. Ognuno mette a disposizione un’idea, il ceco metterà dunque a disposizione quello che ha. È un calciatore maturo, con Muriel in meno si aprono più spazi per lui, ovviamente. Ha trovato la sua dimensione, Muriel stava giocando benissimo, si completavano e quindi non volevo modificare quella cosa». Sempre Giampaolo ha aggiunto: «Dobbiamo fare in modo che le ultime nove partite siano ben giocate. Così potremo ripartire il prossimo anno con una consapevolezza maggiore. Non vedo una squadra superficiale, i miei si allenano bene. Mi aspetto una grande prestazione e i giocatori sanno cosa mi aspetto. Il rinnovo è solo una formalità, non mi occupo di queste cose, vedremo comunque in settimana».

Inter-Sampdoria: i precedenti del match

Sono 59 i precedenti della sfida in essere disputati a San Siro: il bilancio parla chiaro ed è in netto vantaggio dei padroni di casa, che guidano il confronto con trentasei vittorie. Per il resto sedici pareggi ed appena sette affermazioni degli ospiti. La sfida d’andata al Marassi du vinta dalla Sampdoria con il risultato di 1-0: decisiva la rete di Quagliarella per affondare l’allora Inter di Frank De Boer.

Inter-Sampdoria: l’arbitro del match

Fischierà Domenico Celi della sezione di Bari: due i precedenti con l’Inter nell’attuale edizione della Serie A, entrambi casalinghi, il pareggio con il Bologna (1-1) e la vittoria con l’Empoli (2-0). Ha diretto altrettante volte la Sampdoria di Giampaolo, nel deludente pareggio di Pescara (1-1) e nell’altrettanto modesto 0-0 interno con l’Empoli, ex squadra dell’attuale tecnico blucerchiato. Nel complesso ha diretto 11 gare dell’attuale campionato estraendo 46 cartellini gialli, ad una media dunque appena superiore alle quattro ammonizioni a partita: un dato tutt’altro che corposo.

Inter-Sampdoria Streaming: dove vederla in tv

A questo link tutte le informazioni: Inter-Sampdoria Streaming e diretta tv. La partita sarà trasmessa dalle ore 20.45 come di consueto, sia sulle frequenze satellitari di Sky Sport, per la precisione sui canali Sky Calcio 1 (anche in HD), sia ovviamente su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Sport). Non è tutto, perché Inter-Sampdoria andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite le app Serie A TIM TVSky Go e Premium Play. Ecco inoltre la lista dei siti aggiornati su cui è possibile vedere il calcio streaming gratis: calcio Streaming. Per chi avesse intenzione invece di vedere la partita tramite Rojadirecta, vi consigliamo di seguire i nostri consigli al seguente indirizzo: Rojadirecta. La gara potrà essere seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai.