Inter, via alla rifondazione: poker d’acquisti se arrivi in Champions (e vendi Icardi)

Inter, via alla rifondazione: poker d’acquisti se arrivi in Champions (e vendi Icardi)
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter pianifica già le mosse del prossimo mercato estivo: via alla rifondazione in caso di arrivo in Champions League

Una stagione in chiaroscuro per l’Inter, che dopo aver accarezzato l’idea di provare a lottare per lo Scudetto, da un po’ di tempo a questa parte è venuta a patti coi suoi limiti. Sarà il prossimo mercato, quello estivo, quello del rilancio. Certo molto passa da quanto faranno i nerazzurri in questo campionato. Se riusciranno ad esempio a qualificarsi per la Champions League, garantendosi il tesoretto necessario ad accontentare le pretese della UEFA in termini di Financial Fair Play. A questo poi bisognerà aggiungere il sacrificio di un big. E il primo nome è quello di Mauro Icardi, che la prossima estate dovrebbe trasferirsi a Madrid, sponda Real.

Ma da dove ripartirebbe l’Inter in questo caso? Un primo nome c’è già, ed è quello di Lautaro Martinez, ma la coppia Ausilio-Sabatini ha in serbo un poker d’acquisti niente male. Numero uno sulla lista quello Stefan de vrij in scadenza con la Lazio, che da tempo si è mostrato propenso ad accettare la proposta nerazzurra. Scalda il cuore anche il cagliaritano Niccolò Barella: per il giovane centrocampista, che come idolo ha Stankovic, l’Inter sarebbe pronta a mettere sul piatto 35 milioni, più qualche giovane a scelta di Giulini da usare come contropartita.

Al netto delle dichiarazioni di facciata, poi, Simone Verdi dovrebbe realmente arrivare all’Inter nel prossimo mercato. Sul ragazzo Ausilio è vigile da tempo e il corteggiamento è pronto a dare i suoi frutti a dispetto del Napoli. L’ultimo innesto della rivoluzione interista dovrebbe essere Fofana, il centrocampista ivoriano dell’Udinese era stato avvicinato già per il mese di gennaio. Alla fine non se n’è fatto nulla, ma il discorso potrebbe essere soltanto rimandato.