Juve forza 108: ecco quando potrebbe arrivare lo Scudetto

Juve forza 108: ecco quando potrebbe arrivare lo Scudetto
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus sempre più da record dopo 14 giornate: i bianconeri possono arrivare, secondo le proiezioni, a 108 punti finali. Lo Scudetto potrebbe essere matematico prima di Pasqua

Una macchina da record incredibile che si appresta a battere ogni primato del campionato italiano (e siamo soltanto a dicembre): la Juventus di Massimiliano Allegri è la squadra da battere in termini assoluti di questa Serie A. Lo 0 a 3 inflitto sabato alla Fiorentina non ha fatto altro che allungare una striscia incredibile e, guarda un po’, ancora da record: nessuna squadra dopo 14 giornate di campionato aveva 40 punti (13 vittorie e un solo pareggio). Battuto il precedente record della Juve stessa, stagione 1949/1950 (12 vittorie e 2 pareggi dopo 14 giornate, ma allora la vittoria valeva solo due punti), oltre a quello del Napoli di Maurizio Sarri lo scorso anno (sempre 12 vittorie e 2 pareggi). Non avessero pareggiato contro il Genoa, unico passo finora in campionato, i bianconeri sarebbero a 14 vittorie su 14, esattamente come il Paris Saint-Germain attualmente in Ligue 1.

Dove può arrivare la Juve di Allegri? Oltre ogni possibile immaginabile record. Le proiezioni dicono che i bianconeri potrebbero terminare il campionato a 108 punti. L’attuale primato è, nemmeno a dirlo, anche della Juve, l’ultima di Antonio Conte, che nella stagione 2013/2014 aveva chiuso a 102 punti e che a questo punto del campionato, dopo 14 giornate, aveva 37 punti (tre in meno della Juve di oggi). A fare la differenza potrebbero essere soprattutto i risultati fuori casa: i bianconeri vincono praticamente quasi sempre all’Allianz Stadium, ma lontano hanno raccolto finora nel 2018 ben 19 vittorie e 3 pareggi. Cos’altro dicono i numeri? Tutto e niente. Di sicuro, di questo passo (onestamente difficile da mantenere, ma a questo punto never say never) la Juventus potrebbe alzare il suo ottavo Scudetto addirittura prima di Pasqua 2019, più di un mese prima della fine del campionato.