Juve-Inter: siamo sicuri sia ancora il Derby d’Italia?

Juve-Inter: siamo sicuri sia ancora il Derby d’Italia?
© foto www.imagephotoagency.it

Stasera Juve-Inter, una gara mai banale, ribattezzata il Derby d’Italia. Negli ultimi anni però lo strapotere Juve è stato netto

Ben 230 punti di differenza! E’ questo il distacco tra Juventus e Inter negli ultimi 7 anni e mezzi di tirannia bianconera! Stasera andrà in scena Juve-Inter, la sfida ribattezzata il Derby d’Italia. Un’espressione, Derby d’Italia, che nasce nel 1967. Juventus e Inter sono, in quel momento, le squadre con gli albi d’oro più ricchi. La Juve ha già vinto 13 scudetti, l’Inter è a quota 10 e il Milan ne ha 8. Negli anni ’60-’70 le due squadre erano molto vicine, ora, sottolinea La Repubblica, appaiono molto lontana. Ora la Juve è nettamente avanti (al momento è a +11 in classifica, negli ultimi 7 anni è a +230) ma ci sono stati momenti di superiorità juventina ancor più prolungati.

Nei dodici anni prima di Calciopoli i bianconeri arrivarono dodici volte davanti all’Inter, ma mai con un abisso del genere tra loro e gli altri: per quattro volte, nei tempi recenti, il distacco è stato superiore ai 30 punti e questo è il distacco che potrebbe maturare anche a fine campionato se Juve e Inter dovessero procedere con lo stesso ritmo avuto sin qui. Nel 2012 i nerazzurruri furono i primi a violare lo Stadium ma la Juve chiuse a 87 punti, l’Inter a 54. Nell’ottobre 2015, dopo il primo confronto diretto, che si giocò a San Siro e finì 0-0, i nerazzurri, secondi, mantennero otto punti di vantaggio sui bianconeri ma a fine anno la Juve chiuse a 91 l’Inter a 67.