Connettiti con noi

Inter News

Juventus – Inter (1-0): pagelle e tabellino

Pubblicato

su

Juventus – Inter, Serie A 2016/2017, 23a giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino e sintesi, probabili formazioni ed info streaming gratis

Juventus – Inter: tabellino

Marcatori: 45’ Cuadrado (J)

Note: Ammoniti: Candreva, Medel, Handanovic (I); Pjanic; Mandzukic, Cuadrado, Khedira, Chiellini (J). Espulsi: Perisic (I).

Arbitro: Rizzoli

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (80’ Dani Alves), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado (71’ Marchisio), Dybala (84’ Rugani), Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Asamoah, Rincon, Pjaca, Sturaro, Mandragora. All.: Allegri

Inter (3-4-2-1): Handanovic; Murillo, Medel, Miranda; Candreva (58’ Eder), Gagliardini, Brozovic (58’ Kondogbia), D’Ambrosio; Joao Mario (79’ Palacio), Perisic; Icardi. A disp.: Carrizo, Andreolli, Ansaldi, Santon, Nagatomo, Biabiany, Banega, Gabigol, Pinamonti. All.: Pioli

Juventus – Inter: pagelle e sintesi

Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 6,5 (80’ Dani Alves S.v.), Bonucci 6, Chiellini 7, Alex Sandro 6,5; Khedira 6, Pjanic 6; Cuadrado 7 (71’ Marchisio 6), Dybala 6,5 (84’ Rugani S.v.), Mandzukic 6,5; Higuaín 6. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Asamoah, Rincon, Pjaca, Sturaro, Mandragora. All.: Allegri

Inter (3-4-2-1): Handanovic 7; Murillo 6,5, Medel 6, Miranda 6; Candreva 5 (58’ Eder 5,5), Gagliardini 6,5, Brozovic 5,5 (58’ Kondogbia 6), D’Ambrosio 6; Joao Mario 5 (79’ Palacio S.v.), Perisic 5,5; Icardi 5,5. A disp.: Carrizo, Andreolli, Ansaldi, Santon, Nagatomo, Biabiany, Banega, Gabigol, Pinamonti. All.: Pioli

JUVENTUS – IL MIGLIORE

CUADRADO E CHIELLINI 7 – I due si dividono i compiti: il primo crea il vantaggio con un bellissimo destro da oltre 20 metri, il secondo difende a denti stretti il gol dell’altro, salvando i suoi con un bellissimo intervento a pochi passi dalla porta. Cuadrado crea, Chiellini conserva e la Juventus vince!

INTER – IL MIGLIORE

HANDANOVIC 7 – L’Inter resta in partita grazie alle parate del suo portiere. Lo sloveno è decisivo con un paio di interventi. Vede in ritardo il bolide di Cuadrado ma si riscatta alla grande, specie sulla punizione di Pjanic, deviata sulla traversa.

INTER – IL PEGGIORE

CANDREVA 5 – Delude le attese. Deve essere una delle armi tattiche a disposizione di Pioli ma non riesce a incidere. L’esterno italiano è chiamato a fare tutta la fascia destra e a coprire le incursioni di Alex Sandro e Mandzukic ma non riesce ad essere determinante come suo solito. Forse condizionato dall’ammonizione, va avanti con il freno a mano tirato.

La Juventus e l’Inter si sono sfidate nel posticipo della 23esima giornata di Serie A. Allegri, per il derby d’Italia, ha dovuto fare a meno del febbricitante Barzagli, dell’infortunato Lemina e del partente Hernanes, destinato ai cinesi dell’Hebei Fortune e ha confermato, per la prima volta in stagione, la formazione che ha battuto il Sassuolo domenica scorsa con Pjanic e Khedira in mezzo al campo e con il tridente delle meraviglie Cuadrado, Dybala, Mandzukic alle spalle di Higuain. Pioli ha cambiato modulo, varando il 3-4-2-1 con Murillo, Miranda e Medel in difesa, Candreva e D’Ambrosio sulle corsie esterne e con Joao Mario e Perisic alle spalle di Icardi.

Buon avvio delle due squadre, determinate a far male, sin dai minuti iniziali, ai rispettivi avversari. E’ della Juventus la prima occasione del match: Dybala con una splendida girata volante, dopo appena 3 minuti, costringe Handanovic a una parata difficile. La Juventus continua ad attaccare e al 12’ sfiora il vantaggio, ancora con Dybala: tocco di Pjanic al limite dell’area, sinistro a giro di prima intenzione della Joya, con il pallone che si infrange sulla traversa. L’Inter risponde al 19’ con una bella girata, sugli sviluppi di un corner, di Gagliardini che anticipa Bonucci e per poco non trova il suo primo gol in nerazzurro. I nerazzurri ci credono e al 22’ mettono paura alla Juventus con Joao Mario che ben servito da Icardi fa la barba al palo con un destro rasoterra. Ancora Inter al 28’: Perisic se ne va sulla sinistra e mette al centro, Gagliardini stacca di testa ostacolato da Alex Sandro ma Buffon blocca il pallone senza problemi. La Juve si riaffaccia dalle parti di Handanovic al 30’: sgroppata di Alex Sandro sulla sinistra, cross rasoterra per l’accorrente Higuain che non impatta bene il pallone sprecando una buona occasione. L’Inter contiene bene e quando spinge mette in apprensione la retroguardia bianconera. Al 37’ Perisic, con un colpo di testa, costringe Buffon agli straordinari e sul prosieguo dell’azione Icardi recrimina un calcio di rigore per un intervento di Mandzukic in area. Un minuto più tardi, nel momento migliore dell’Inter, lampo improvviso della Juve: cross di Cuadrado sul secondo palo, colpo di testa in tuffo di Mandzukic e pallone fuori di poco. L’Inter non resta a guardare: azione di Perisic sulla sinistra, Icardi si avventa sul pallone ma non colpisce bene, sprecando il pallone del possibile vantaggio. Allo scadere del primo tempo la Juventus passa: Pjanic colpisce la traversa su calcio di punizione (c’è la deviazione di Handanovic), sul corner seguente, il pallone arriva a Cuadrado che da fuori area sfrutta il rimbalzo e lascia partire un bolide che si insacca alle spalle di Handanovic.

Secondo tempo combattuto con tanti falli da ambo le parti. Cresce l’intensità e diminuiscono le giocate di qualità. La Juventus attende l’Inter e chiude ogni varco. Al 54’ bel filtrante di Higuain per Pjanic che in spaccata calcia in porta ma Handanovic con un ottimo intervento sbarra la porta al bosniaco. Pioli cambia al minuto 58 e inserisce Eder e Kondogbia, per Candreva e Brozovic. Al 65′ pericolo per i bianconeri: punizione dalla sinistra di Joao Mario, spizzata di D’Ambrosio, Chiellini anticipa Gagliardini a due passi dalla porta. Allegri getta nella mischia Marchisio per Cuadrado, tornando al centrocampo a 3, e toglie Lichtsteiner per Dani Alves e Dybala per Rugani. I bianconeri si rendono pericolosi con Higuain ma la conclusione è centrale e Handanovic respinge senza grossi affanni. All’87’ sortita offensiva di Khedira sulla sinistra, Mandzukic di testa dà forza e precisione ma Handanovic è reattivo e devia in angolo. Finale carico di veleni con Perisic espulso per proteste. I tentativi dei nerazzurri sono resi vani dalla difesa bianconera: la Juventus vince il derby d’Italia!

Juventus – Inter: formazioni ufficiali

Grande attesa per il derby d’Italia tra Juventus e Inter. Le due formazioni scenderanno in campo alle 20:45 presso lo “Juventus Stadium” per dare vita al posticipo domenicale della 23esima giornata di Serie A, 2016/2017. Allegri deve rinunciare a Mario Lemina, infortunato, a Hernanes, vicino ai cinesi dell’Hebei Fortune e ad Andrea Barzagli che questa mattina ha lasciato il ritiro, perché ancora febbricitante, ma ritrova il giovane Mandragora, convocato per la prima volta in stagione e Benatia, di ritorno dalla Coppa d’Africa. L’Inter, reduce da 7 vittorie consecutive, spera di fare uno scherzetto ai rivali bianconeri, riaprendo così il campionato. Pioli ha l’imbarazzo della scelta avendo tutta la rosa a disposizione. Di seguito le formazioni ufficiali.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Dani Alves, Rugani, Benatia, Asamoah, Marchisio, Rincon, Sturaro, Mandragora, Pjaca. All.: Allegri
Inter (3-4-2-1): Handanovic; Murillo, Medel, Miranda; Candreva, Gagliardini, Brozovic, D’Ambrosio; Joao Mario, Perisic; Icardi. A disp.: Carrizo, Andreolli, Ansaldi, Santon, Nagatomo, Biabiany, Banega, Kondogbia, Gabigol, Eder, Palacio, Pinamonti. All.: Pioli

Juventus – Inter: probabili formazioni e pre-partita

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Rugani, D. Alves, Benatia, Asamoah, Marchisio, Sturaro Rincon, Mandragora, Pjaca. All.: Allegri
Inter (3-4-2-1): Handanovic; Miranda, Medel, Murillo; Candreva, Brozovic, Gagliardini, D’Ambrosio; Joao Mario, Perisic; Icardi. A disp.: Carrizo, Andreolli, Ansaldi Santon, Nagatomo, Biabiany, Banega, Kondogbia, Gabigol, Eder, Palacio, Pinamonti. All.: Stefano Pioli All. Pioli

Juventus – Inter: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play Sky Go.