Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: come vederla

khedira juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: come vedere il Derby della Mole valido per la 35ª giornata di Serie A TIM 2016/2017 su Sky Sport e Mediaset Premium

Le indicazioni per vedere in streaming gratis ed in diretta tv Juventus-Torino, Derby della Mole valido per la 35ª giornata di campionato Serie A TIM, stagione 2016/2017, in programma presso lo Juventus Stadium di Torino per sabato 6 maggio 2017 alle ore 20.45. La squadra allenata da Massimiliano Allegri, saldamente al primo posto in classifica con 84 punti (più nove dalla Roma seconda) ed ormai a un passo dal sesto Scudetto di fila, sfida quella allenata da Sinisa Mihajlovic, al nono posto in classifica con 49 punti. I bianconeri, che venerdì scorso avevano pareggiato con l’Atalanta ed in settimana hanno battuto 2 a 0 il Monaco nell’andata delle semifinali di Champions League, hanno raccolto tre vittorie e due pareggi nelle ultime cinque giornate di campionato. I granata, che sabato scorso hanno pareggiato con la Sampdoria, invece sono reduci da due vittorie e tre pareggi nelle ultime cinque giornate. La Juventus farà a meno soltanto di Daniele Rugani e Marko Pjaca, out fino a fine stagione per problemi al ginocchio. Il Torino invece farà a meno di Lorenzo De Silvestri, out per ancora un paio di settimane per un problema muscolare.

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv su Sky Sport e Mediaset Premium: ecco dove vederla in Streaming, su Sky Go e Premium Play

La partita sarà trasmessa dalle ore 20.45 come di consueto, sia sulle frequenze satellitari di Sky Sport, per la precisione sui canali Sky Sport 1Sky Calcio 1 e Sky Supercalcio (anche in HD), sia ovviamente su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Sport). Non è tutto, perché il Derby della Mole Juventus-Torino andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite le app Sky Go e Premium Play. Esistono alcune liste di siti aggiornate per poter eventualmente seguire il calcio streaming gratis, ma ricordiamo che ad oggi, dopo la chiusura del sito pirata Rojadirecta, non esiste possibilità legale di seguire una partita in streaming live al di fuori di quelle già indicate poco sopra. La gara potrà essere comunque seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai.

SEGUI LA DIRETTA LIVE DEL DERBY DELLA MOLE JUVENTUS-TORINO SU CALCIONEWS24!

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: parla Allegri

Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha presentato la sfida dello Juventus Stadium: «Punti in comune tra Torino e Monaco? L’Atalanta, il Monaco e il Torino sono tre squadre che giocano in modo abbastanza simile, con giocatori con caratteristiche simili. Mihajlovic? E’ un grande allenatore, sta facendo molto bene. Il Torino gioca molto bene, domani sarà una partita importante per noi: è un derby e per noi vale lo scudetto. Belotti? E’ un ragazzo giovane che è cresciuto molto, ha qualità straordinarie e lo dimostrano i numeri. Non so se vale 100 milioni di euro, non faccio il mercato: sarà il centravanti della Nazionale per molti anni. Scelte per domani? Oggi vedrò: abbiamo giocato mercoledì, giocheremo domani e di nuovo martedì. Ho giocatori che mi permettono di cambiare, come ho cambiato ogni due mesi: davanti no, con fuori Pjaca ho poca scelta, ma dietro ho sempre cambiato come a centrocampo. Commento sul clima e Superga? Il derby è sempre un evento sportivo bello, di cui la città di Torino deve andare fiera, ma per andarne fiera i tifosi devono comportarsi nella giusta maniera. Di fronte alle tragedie non ci sono nè colori nè bandiere, serve solo grande rispetto». Continua il tecnico bianconero: «Buffon a riposo? Domani gioca Neto. Ritiro della 10 di Totti? Non si può commentare una cosa dove non ci sono dichiarazioni del diretto interessato: Totti è l’unico che non ha ancora parlato di cosa farà del suo futuro. Ha fatto una carriera straordinaria ed è stato un calciatore unico. Spenderei 100 milioni di euro per Belotti? Belotti e Higuain non possono giocare insieme. Marchisio? Difficilmente domani giocherà, valuterò domani: nelle ultime due settimane è cresciuto molto dal punto di vista fisico-mentale, non è ancora tornato il calciatore pre-infortunio ma ci è vicino. Dani Alves? Qualche trofeo l’ha vinto… Abbiamo una certezza, ovvero la finale di Coppa Italia. Oggi dobbiamo pensare alla partita di domani e da dopo domani dovremo pensare alla partita con il Monaco: se si fanno previsioni si fa casotto. Che partita mi aspetto domani? Una partita molto difficile, il Toro è in buona condizione e giocherà una partita aggressiva: dovremo controbattere e venirne fuori con un risultato positivo. Rinnovo? Non potevamo pensare al mio contratto nell’ultimo periodo, mi incontrerò con la società quando vorrà e quando sarà possibile. Bonucci? Domani gioca».

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: le dichiarazioni di Mihajlovic

Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico Sinisa Mihajlovic ha presentato la sfida contro la formazione di Massimiliano Allegri: «Il fatto che il derby arrivi dopo solo due giorni da questa ricorrenza, ci può dare uno stimolo in più per fare una grande partita. Per noi Superga rappresenta il passato e il presente, corpo, anima, sangue, radici e bandiera: una memoria da onorare. Per molti che non conoscono cosa sia il Toro, questa è solo retorica. Ma io credo che il Toro, quando scende in campo, lo fa con la sua storia: e domani penso che sarà così, ci sarà anche il Grande Torino. Non vuol dire che vinceremo, perché incontriamo la squadra più forte d’Italia e forse d’Europa. Ma lotteremo, questo sì. La Juve non ha punti deboli, lo sta dimostrando anche in Europa, ha la porta inviolata anche in Champions con la difesa più forte del mondo. Per noi è un bel banco di prova: loro hanno anche tante soluzioni davanti, ma io credo che non esistano squadre imbattibili, ed è così anche per la Juve. Ci proveremo, ma non sarà disonorevole perdere: lo sarà solo se non avremo fatto di tutto per vincere. Ma sono sicuro che ci proveremo fino all’ultimo».

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: le combo per lo Scudetto

La Juventus sarà campione d’Italia alla 35ª giornata se: Vince il derby di stasera col Torino e la Roma non vince contro il Milan oppure pareggia il derby di stasera col Torino e la Roma perde contro il Milan. In ogni caso la Juventus non vincerebbe lo Scudetto già domani in caso di sconfitta contro il Torino. Anzi, in quel caso, la Roma vincendo contro il Milan potrebbe accorciare le distanze a sei punti dai bianconeri andando a giocarsi poi il tutto per tutto nello scontro diretto in programma allo Stadio Olimpico il 14 maggio: vincendo la Roma potrebbe addirittura finire a meno tre e provare l’impresa nelle ultime due giornate di campionato, mentre la Juventus portando a casa la vittoria o anche solo un pareggio (in virtù degli scontri diretti) sarebbe campione d’Italia per l’ennesima volta nella sua lunga storia.

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: i convocati

Dopo la vittoria in Champions League contro il Monaco, la Juventus si prepara alla sfida con il Torino, valida per la 35ª giornata di Serie A Tim. Massimiliano Allegri, tecnico dei bianconeri, ha diramato la lista dei convocati per il match in programma domani alle 20.45 allo Stadium. Il tecnico bianconero potrà contare a sorpresa su tutto il gruppo, eccezion fatta per Kean. Questo l’elenco completo: Buffon, Chiellini, Benatia, Pjanic, Khedira, Cuadrado, Marchisio, Higuain, Alex Sandro, Mattiello, Barzagli, Mandzukic, Lemina, Bonucci, Dybala, Asamoah, Dani Alves, Neto, Lichtsteiner, Sturaro, Rincon, Audero, Mandragora. Questi i 25 uomini scelti da Sinisa Mihajlovic, tecnico del Toro, per il derby: Hart, Padelli, Cucchietti, Ajeti, Avelar, Barreca, Carlao, Castan, Molinaro, Moretti, Rossettini, Zappacosta, Acquah, Baselli, Benassi, Gustafson, Lukic, Obi, Valdifiori, Belotti, Boyé, Iago Falque, Iturbe, Ljajic, Lopez.

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: le parole di Moretti

Intervenuto in conferenza stampa al fianco del tecnico Mihajlovic e del collega Molinaro, il difensore granata Emiliano Moretti ha presentato il derby della Mole Juventus-Torino. Ecco le sue dichiarazioni: «E’ una partita eccezionale, penso non ci sia neanche il bisogno di prepararla, avviene in automatico. La formazione? Il mister non l’ha ancora comunicata, quindi la saprò solo domani. A prescindere da ciò, però, non conta se sei vecchio o giovane. Siamo in 25 e quelli che sono disponibili hanno il dovere ed il compito di allenarsi al massimo per mettere il mister in difficoltà. Toccherà a lui poi scegliere i migliori».

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: parla Pasquale Bruno

Intervistato dai colleghi di Toro.it, l’ex granata Pasquale Bruno ha parlato del derby Juventus-Torino ed ha parlato dei suoi ricordi da calciatore del derby della Mole: «Come vivevamo il derby? Noi pensavamo più al Real Madrid e all’Ajax. Per noi la Juve era quasi una scocciatura: l’abbiamo praticamente sempre battuta. Ma il derby è sempre stata una guerra: noi contro loro. Poi io, Annoni e Policano sembravamo quasi fuori dal mondo, c’era davvero tanta cattiveria. Pensate a questo: con loro in vantaggio e in 11 contro 9, nel famoso incontro della squalifica a me e Policano, Trapattoni tolse un attaccante per mettere Conte, all’esordio, a difendere il risultato. Capite che razza di Toro era? Dove stava la differenza? Nella personalità, nel carattere. Che, confesso, a volte era anche eccessivo. C’erano grandi giocatori come Vazquez e Casagrande, per esempio: l’equilibrio era delicatissimo. Ma poi in campo non servivano le parole: ci si guardava in faccia e si partiva. Come ho vissuto il passaggio dalla Juve al Toro? All’inizio, confesso, fu traumatico: giocammo a Saint Vincent, per il ritiro, e gli ultras mi dicevano che ero un “gobbo di m…”. Di sicuro l’atmosfera per me non era delle migliori, ma sapevo che col mio carattere li avrei conquistati. Anzi, se ora quando vengo a Torino non incontro i tifosi, quasi mi ammazzano!».

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: così in campo

Massimiliano Allegri, in vista della semifinale di ritorno di Champions League contro il Monaco, è pronto a fare turn over. Il 4-2-3-1 disegnato dal tecnico dovrebbe, innanzitutto, vedere Neto tra i pali, a guidare la linea di difesa composta da Lichtsteiner, Bonucci, Benatia e Asamoah. A centrocampo dovrebbe tornare Khedira al fianco di Pjanic, con il trio composto da Cuadrado, Dybala e Sturaro alle spalle di Higuain. Senza però dimenticare l’opzione Lemina. Fronte Torino, invece, Mihajlovic potrebbe sfidare i bianconeri a specchio, utilizzando lo steso sistema di gioco. La porta sarà difesa da Joe Hart, con l’assistenza del quartetto di difesa: Zappacosta e Molinaro a presidiare gli esterni, il duo Rossettini-Moretti potrebbe, invece, occupare il cuore del reparto arretrato. In mezzo al campo si va verso l’utilizzo di Acquah e Baselli. Ljajic confermato trequartista, con Falque e Boyè sugli esterni. Davanti, manco a dirlo, bomber Andrea Belotti.

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: le parole di Cairo

Il presidente Cairo nel corso delle celebrazioni per il Grande Torino ha affrontato anche tematiche relative al presente granata: «Che derby vorrei dal mio Toro? Una di quelle partite che sappiamo fare. Tipo quella in casa contro il Milan: siamo partiti forti e li abbiamo messi lì. In casa della Juve è un po’ più difficile, ma con le motivazioni giuste si possono fare grandi cose. Magari una sorpresa. Se caricherò la squadra? A quello pensa l’allenatore: è lui il conducador, significherebbe delegittimarlo. E poi se dovessi motivare io, vorrebbe dire che c’è qualche problema. Non parlo neanche dopo le partite, tranne una volta dopo il 5-1 beccato dal Genoa (11 maggio 2015): andai nello spogliatoio e dissi cose toste. Premio in caso di vittoria? Guadagnano già bene… E poi il premio è vincere il derby».

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: arbitra Valeri

Sarà Paolo Valeri della sezione di Roma a dirigere il derby della Mole. Il fischietto laziale ha arbitrato la Juventus in tre delle partite della sua Serie A 2016-17, altrettante le vittorie ottenute sui campi di Palermo, Chievo e Crotone. Non ha mai diretto invece il Torino nel corso di questo campionato. Nel complesso del torneo, 15 partite e ben 85 ammonizioni, alla media dunque di quasi sei cartellini a partita che fannno di Valeri un arbitro dal giallo facile, ma comunque di grande esperienza e capacità di gestione.
JUVENTUS (4-2-3-1) – Neto; Lichtsteiner, Bonucci, Benatia, Asamoah; Khedira, Rincon; Cuadrado, Dybala, Sturaro; Mandzukic. In panchina: Buffon, Audero, Barzagli, Chiellini, Dani Alves, Mattiello, Alex Sandro, Pjanic, Marchisio, Mandragora, Lemina, Higuain. Allenatore: Massimiliano Allegri
TORINO (4-2-3-1) – Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Baselli, Acquah; Iago Falque, Ljajic, Boyé; Belotti. In panchina: Padelli, Barreca, Carlao, Castan, Avelar, Ajeti, Obi, Benassi, Valdifiori, Lukic, Iturbe, Maxi Lopez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Juventus-Torino Streaming gratis e diretta tv: le parole dei protagonisti

Il difensore della Juventus, Leonardo Bonucci, a pochi minuti dall’inizio della gara, è intervenuto ai microfoni della Mediaset: «Questa è una partita in cui dobbiamo essere sul pezzo, vietato sbagliare, lo abbiamo già fatto a Bergamo. Per noi è il derby, vale lo scudetto. Per loro, invece, è la gara dell’anno per commemorare i loro eroi, sarà un bel match. Mio figlio Lorenzo? Non mi ha detto nulla di particolare».
Queste invece le dichiarazioni di Moretti, difensore del Toro: «E’ una partita importantissima, che dà tante motivazioni. Ci siamo preparati per una settimana, ora bisogna metterli in pratica. La Juve ha una rosa molto ampia e può fare cambi, chiunque entra in campo dà il massimo. Noi, però, ci concentreremo solo su noi stessi. E’ difficile giocare contro i bianconeri, ma proveremo a fare del nostro meglio, siamo consapevoli delle nostre potenzialità».